Alessandro Galliani pronto al salto in A2: schiaccerà per Cantù

alessandro galliani

Il Pool Libertas infoltisce la propria panchina con l’ingaggio del giovane schiacciatore Alessandro Galliani. L’anno scorso in A3 con Torino.

Appena siglata la firma che lo legherà per la prossima stagione ai colori del club canturino del presidente Ambrogio Molteni, dalle parti del Parini è scattata inevitabilmente una domanda: “Ma sei per caso suo parente?”. E la risposta è stata: “Me lo chiedono tutti ma nessuna parentela con l’altro “Gallo”, solo omonimia”. Per chi non lo sapesse, dietro a quel nickname si cela il ben più noto, almeno per ora, Andrea Galliani. Giocatore transitato in Brianza dal 2009 al 2012 e uno dei protagonisti della prima storica promozione della Libertas Cantù in A2.

Un atleta dunque capace di lasciare il segno da queste parti. Con lui, il nuovo arrivato Alessandro Galliani, non ha in comune soltanto il cognome. Come l’esperto 32enne, è nato a Desio il 22 ottobre 1998 e gioca nel medesimo ruolo, ossia quello di schiacciatore. Nella sua ancor breve carriera ha potuto militare nel Volley Segrate dal 2014 al 2016, disputando parallelamente al suo percorso giovanile anche i tornei di C e di B2. Successivamente l’esperienza triennale al Volley Milano fino al 2019, dove ha la possibilità di misurarsi con il livello della B. Fino all’anno scorso, quando ha affrontato un ulteriore step partecipando al campionato di A3 con la ViviBanca Torino.

alessandro Galliani
Un’esultanza di Alessandro Galliani (foto ViviBanca Torino)

Una stagione, quest’ultima, vissuta nei bassifondi del raggruppamento “bianco”. Infatti, prima dello stop resosi necessario dall’emergenza Coronavirus, i piemontesi occupavano la terzultima piazza con 21 punti in compagnia di Brugherio, anche se i graduali miglioramenti dalle prime giornate in poi facevano ben sperare. Una società ben conosciuta dal neo coach brianzolo Matteo Battocchio, che ha avuto modo di viverla per dieci lunghissimi anni.

Annuncio Pubblicitario

Ma Battocchio ha incrociato Alessandro Galliani soprattutto negli scontri diretti del 2019/20 tra la sua Cisano Bergamasco e Torino. Nel match di andata fu la Tipiesse a imporsi per 3-1, mentre nel return match la ViviBanca si vendicò con il medesimo punteggio. Nelle due occasioni Galliani mise a terra rispettivamente 3 e 6 palloni.

“L’ho seguito molto nella scorsa stagione, quando eravamo avversari – dichiara coach Matteo Battocchio – è un giocatore fisicamente importante, che deve completare il suo percorso di maturazione per poter rivestire un ruolo da protagonista, cosa che è assolutamente nelle sue corde. Mi aspetto da lui una crescita importante, soprattutto dal punto di vista mentale: spero che possa raggiungere quella convinzione nei propri mezzi che può fargli fare il salto di qualità. Ci siamo sentiti telefonicamente e confrontati, sono certo che farà una stagione importante”.

“La scelta della squadra quest’anno per me è stata abbastanza semplice – afferma Alessandro Galliani – dato che al termine della scorsa stagione avevo avuto la possibilità di disputare qualche allenamento al Parini, e mi ero trovato molto bene. Quindi quando mi hanno sottoposto la proposta del Pool Libertas non ho avuto nessun dubbio. La squadra secondo me è il giusto mix di giovani con tanta voglia di fare bene e giocatori che hanno già qualche anno di esperienza nella categoria, e ci possono aiutare a fare bene. Certo, dopo così tanti mesi di stop credo che per me sarà dura ricominciare e riprendere gli automatismi, ma la grandissima voglia che ho di giocare mi aiuterà a fare bene fin dai primi allenamenti”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento