A2 Volley, prima gioia stagionale per il Pool Libertas

a2 volley
[ethereumads]

I canturini cedono il I° set al Club Italia, poi capovolgono l’inerzia imponendosi 3-1 e conquistando i primi punti nel torneo A2 volley.

La Libertas Cantù ospita al Parini per la terza giornata di campionato il Club Italia Crai Roma, squadra che come da tradizione annovera nella propria rosa numerosi giovani e figli d’arte, come Cantagalli, Gardini e Recine e che, nonostante l’ultimo posto nella Pool Salvezza 2016/17, è stata ammessa nell’attuale A2 volley maschile. Entrambe le formazioni, appaiate prima di oggi sul fondo con zero punti all’attivo, cercano di smuovere la propria classifica.

Nel primo set sono i romani a prendersi il primo piccolo vantaggio: mani out di Gardini, Cortesia mura Ricardo e brasiliano stesso che manda out la parallela (2-5). I padroni di casa si riavvicinano, ma dopo la schiacciata di Cantagalli sono ancora tre i punti da rimontare (6-9). Monguzzi sottorete firma il break di 3-0 che rimette in parità il punteggio sul 9-9. Gardini trova il varco nel muro eretto da Cominetti-Robbiati e Caio attacca fuori, 12-15 e primo time-out interno. L’opposto brasileiro di Cantù continua ad attaccare con efficacia, colpendo con la diagonale del 18-20. Suraci da fiato a Ricardo, Robbiati mura Cantagalli ed è -1. Brianzoli sempre nei tubi di scarico avversari con la pipe di Ricardo (21-22), Piazza sbaglia al servizio ed è 21-23, con coach Cominetti che vuole parlarci su. Al rientro in campo la Libertas non segnerà più, viceversa i romani colpiscono con l’ace del neo entrato Sperotto e con Mosca che dice di no a Caio. Il Club Italia si impone così per 21-25, grazie ad un lavoro migliore a muro e a un’ottima ricezione difensiva (75% contro 45% quella positiva).

a2 volley
Diego Cantagalli (Club Italia), uno dei figli d’arte

Secondo che inizia con diversi errori al servizio, da una parte e dall’altra, e all’insegna dell’equilibrio fino al 5-5 con il mani out di Recine. Poi i padroni di casa allungano prima sul 8-5, dove si registrano la diagonale di Caio e l’ace con la jump-flot di Monguzzi. Successivamente il margine cresce a cinque punti, con una nuova diagonale questa volta dell’altro verde-oro e con il pallonetto di Robbiati, che suggerisce a mister Cresta di fermare il gioco sul 11-6. Monguzzi e Cortesia mettono in mostra i loro primi tempi, Cominetti è autore di due punti consecutivi (parallela ed ace) ma soprattutto con il suo turno di battuta Cantù vola sul +9 (19-10), costringendo la panchina ospite ad una seconda sospensione. Il set è ampiamente indirizzato, è Cominetti con due punti consecutivi a fissare il 25-14, con la ricezione romana crollata.

Ad inizio terzo pipe di Cominetti e muro di Robbiati su Gardini, è 4-2. Grave errore in bagher per Federici (6-3), il video-check toglie la gioia dell’ace a Cantagalli (8-6), cosa che non accade a Robbiati subito dopo. Mosca si produce in un paio di buoni muri e Cantagalli punisce con la diagonale, è 11-10. Parziale di 4-0 per i brianzoli, con l’ace di capitan Monguzzi che vale il 17-11, time-out Roma. Distanze che rimangono sostanzialmente invariate, soprattutto dopo la grande difesa canturina con Cominetti che salva inizialmente di piede, per poi colpire con la diagonale del 21-15. Gli ospiti provano a non mollare e con due consecutivi di Cortesia tornano a -3 (23-20). Nel finale di set Cresta rigioca la carta Sperotto ma l’esito sperato non è lo stesso, Robbiati con il primo tempo regala ai propri tifosi il 25-21.

Parte forte nel quarto il Club Italia, 1-5 con Cantagalli che confeziona due punti nel frangente prima di sbagliare al servizio. Due primi tempi di Monguzzi intervallati da Gardini (5-8), i locali si riportano sul -1 con Caio (10-11). Ma gli uomini di Cresta ritrovano ossigeno con la diagonale stretta di Cantagalli, il muro di Gardini su Cominetti e la diagonale out di Caio (12-16). Inevitabile sospensione chiamata da Luciano Cominetti, dalla quale la propria squadra esce bene, agguantando il pareggio con due di Caio e mettendo la freccia con l’ace del figlio (17-16). Ricardo si carica i suoi sulle spalle, trovando prima le mani alte del muro e sullo scambio successivo colpendo con il pallonetto (20-18). Cantagalli attacca out e Caio punisce con il mani out, i padroni di casa sul 22-18 iniziano a sentire il profumo della vittoria. Parallela out di Ricardo e romani sul -2 (22-20), da qui però Cantù non sbaglia più e con l’ace di Caio porta a casa set (25-20) e i primi tre punti dell’A2 volley 2017/18 nel girone blu.

a2 volley
Le due squadre ai saluti finali

Il Pool Libertas non doveva fallire in questo turno e così è stato. Bene la coppia brasiliana Caio-Ricardo autrice di una buonissima prova, specie il primo che è nostro parere è stato l’Mvp della gara, mentre per gli ospiti lodevole prova di Cantagalli. Ora mercoledì turno infrasettimanale di A2 Volley, con brianzoli impegnati sul campo della Tuscania in quel di Viterbo.

 

A2 VOLLEY

POOL LIBERTAS CANTU’ – CLUB ITALIA CRAI ROMA 3-1
(21-25, 25-14, 25-21, 25-20)

POOL LIBERTAS CANTU’: Piazza 3, Caio 20, Ricardo 15, Cominetti 13, Monguzzi 13, Robbiati 8, Butti (L1), Suraci. NE: Baratti, Olivati, Danielli, Frattini, Boffi (L2). All: Cominetti, Ass: Redaelli.
CLUB ITALIA CRAI ROMA: Salsi 2, Cantagalli 16, Gardini 13, Recine 8, Cortesia 9, Mosca 8, Federici (L1), Baciocco, Sperotto, Panciocco. N.E.: Stefani, Motzo, Dal Corso, Rondoni (L2). All: Cresta, Ass: Roscini
Arbitri: Emilio Sabia (Tito, Potenza), Fabio Bassan (Milano)
Addetto al videocheck: Riccardo Canali
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento