Vela Nuoto Ancona sgambetta i comaschi, Rane Rosa pari la prima

vela nuoto ancona

La squadra maschile della Como Nuoto battuta a Muggiò dalla Vela Nuoto Ancona per 5-6. Le Rane Rosa impattano all’esordio contro la neo promossa ma attrezzatissima Sori, finisce 7-7.

Riprende il campionato di serie A2 di pallanuoto dopo la sosta di quasi un mese, alla piscina olimpica di Muggiò la Como Nuoto ospita una Vela Nuoto Ancona lanciata. I marchigiani, esordio interno a parte sfortunato contro Civitavecchia, non si sono lasciati mai sfuggire la vittoria nelle prime quattro giornate di questo 2018/2019. Ottima la cornice di pubblico presente sugli spalti, favorita anche dal derby di serie B tra Von Varese e Pallanuoto Como che si svolgerà a seguire. Qualche problemuccio di formazione per coach Venturelli, costretto a rinunciare a Bulgheroni, Lava e Cassano ma al tempo stesso riabbracciando Matteo Beretta, rientrato dopo l’infortunio al femore che lo ha costretto a fermarsi per qualche mese ai box.

vela nuoto ancona
Le due formazioni si presentano davanti a un buon pubblico

A sbloccare la gara al 1’35” ci pensa Lisica, abile a tagliare a centro area sfruttando l’assist dell’ex di giornata Davide Cesini. Gli ospiti vicini al raddoppio con l’alzo e tiro di quest’ultimo e con la beduina di Sabatini che si infrange sul palo, Toth prima centra la traversa poi trova il pertugio giusto in una selva di mani per pareggiare i conti in superiorità numerica. Sarà 1-1 dopo otto minuti.

La seconda frazione si apre subito con la rete di Bartolucci sul primo palo da posizione 5, Busilacchi con la rovesciata colpisce la traversa, ma è sempre l’ungherese a ristabilire l’equilibrio da posizione centrale. I lariani escono indenni da due inferiorità ravvicinate consecutive, poi però capitolano per mano di Alessandrelli una volta tornati ad armi pari (2-3). Lepore trova il suo secondo gol ufficiale con la calotta della Como Nuoto su assist di Foti, a metà gara il tabellone recita 3-3.

Annuncio Pubblicitario

Trascorsi 25″ dall’inizio del terzo, i comaschi mettono il naso avanti nuovamente con Toth, che fredda Firmani su rigore per un fallo commesso da Pantaloni su Busilacchi. Immediata la replica di Bartolucci che dai cinque metri in posizione 4 indovina il tiro sul primo palo (4-4), capitan Pellegatta non ci sta mettendo a segno una bellissima beduina dalla sinistra per il 5-4. Sarà l’ultima gioia per i locali, incapaci di ritrovare la via del gol negli ultimi scarsi quindici minuti. Cesini da posizione 1 rimette in parità il punteggio. La squadra di Pace va vicina al vantaggio in un paio di occasioni, negli ultimi secondi di tempo la Como Nuoto cincischia con l’uomo in più, con ancora otto minuti da giocare il parziale è di 5-5.

Espulsione temporanea per Pieroni ma per Pagani non è giornata, conclusione abbondantemente alta la sua. Viola si rifugia in angolo sul tiro da quasi metà di Lisica. E’ quest’ultimo a riportare avanti i suoi spiazzando l’estremo difensore comasco su rigore, la formazione di Venturelli fatica in attacco anche per via di un metro arbitrale discutibile e così sono i marchigiani a essere ancora più pericolosi. Il coach di casa prova a chiamare time-out a 20″ dalla fine, Busilacchi prova a recuperare la palla in tutti i modi su Lisica ma vanamente.

La Vela Nuoto Ancona espugna così Muggiò nonostante la pessima gestione con l’uomo in più, per la Como Nuoto secondo stop consecutivo di misura dopo quello di Bologna, che sabato prossimo andranno a far visita al Crocera Stadium.

COMO NUOTO – VELA NUOTO ANCONA 5-6  (1-1, 2-2, 2-2, 0-1)

COMO NUOTO: Viola, Foti, Pagani, Lepore 1, Busilacchi, Toth 3, Bianchi, Gennari, De Simone, Pellegatta 1, Beretta, Fusi, Ferrero. All.: Venturelli.

VELA NUOTO ANCONA: Firmani, Lisica 2, Alessandrelli 1, Pantaloni, Baldinelli, Pieroni, Simo, Di Palma, Breccia, Bartolucci 2, Sabatini, Cesini 1, Cardoni. All.: Pace.

Arbitri: Zedda e De Girolamo

NOTE – Superiorità numeriche: Como Nuoto 3 su 7 e 1/1 rigore, Vela Nuoto Ancona 0/12 + 1/1 rigore. Uscito per limite di falli Foti (CO) nel terzo tempo e Beretta (CO) nel quarto tempo. Spettatori: 350 circa.

vela nuoto ancona
I marchigiani sono usciti vincitori dalla trasferta comasca

Va un po’ meglio alla squadra femminile della Como Nuoto, impegnata nell’esordio del campionato 2019 di A2 nella non facile piscina del Sori. Una formazione quest’ultima che, nonostante sia una neo promossa, ha dalla sua una rosa sicuramente di livello. Avvio da dimenticare per le ragazze di Tete Pozzi, che chiudono il primo tempo sotto 3-0. Decisamente meglio le frazioni centrali, entrambe vinte. Le lariane si presentano agli otto minuti con una rete di vantaggio, la confusione prende piede e le padroni di casa riescono a trovare la rete del definitivo pareggio. L’ultima azione è nelle mani delle comasche, arriva però un fischio contro dubbio sul boa invece di un’espulsione a favore. Finisce 7-7, domenica prossima debutto casalingo contro il Lerici, quest’oggi vincente a sorpresa contro Promogest per 7-6. Big-match di giornata invece per Trieste, che passa con il punteggio di 8-11 in casa Rari Nantes Bologna.

SORI POOL BEACH – COMO NUOTO 7-7  (3-0, 1-4, 2-3, 1-0)

SORI POOL BEACH: Falconi, Sessarego 1, Antonini, Tignonsini, Bottiglieri, Carpaneto, Boero 1, Criscuolo S. 2, Mori, Bianco, Franci 1, Giavina, Vettorello 2. All. Criscuolo.

COMO NUOTO: Frassinelli, Romanò M., Antonacci 1, Girardi, Trombetta 1, Giraldo 2, Bianchi 1, Chimenti, Romanò B., Lanzoni 2, Pellegatta, Masiello C., Rosanna. All.: Pozzi.

Arbitro: Gorrino.

NOTE – Superiorità numeriche: Sori 1 su 10, Como Nuoto 3 su 10.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento