Sport femminile, prove d’intesa fra Rane Rosa e Como Women

sport femminile
[ethereumads]

Le due principali realtà dello sport femminile lariano stanno provando a gettare le basi per una proficua e comune collaborazione.

Quarantacinquesima su centosette: bene ma non benissimo, per usare un eufemismo. Se la provincia comasca non si ritrova ancora più in basso nel particolare indice 2022 di sportività (stilato da Il Sole 24 Ore) riguardante le discipline di squadra, ciò lo deve soprattutto alle Rane Rosa e al Como Women. Due formazioni che in questa stagione stanno tenendo in alto il vessillo del nostro territorio, partecipando alla massima serie femminile rispettivamente di pallanuoto e calcio.

Stessa categoria, stessa situazione di classifica (nella parte destra di tornei spaccati a metà) e ovviamente stesso obiettivo (la salvezza). Ed entrambe costrette a espatriare fuori dai nostri confini per poter affrontare le proprie sfide interne di campionato. Aggiungiamoci anche il desiderio di guadagnarsi maggior attenzione da parte di amministrazioni, sponsor, media o semplici appassionati e il gioco è fatto. Unire le proprie forze può essere cosa buona e giusta.

Così da qualche giorno le due società stanno provando a gettare le basi per iniziare un cammino insieme che potrà portare a delle future sinergie. Tutto è iniziato sabato scorso quando, prima sia di Como Women-Pomigliano al Ferruccio di Seregno sia di Como Nuoto-Brizz alla Pia Grande di Monza, le due principali realtà dello sport femminile nostrano si sono scambiate i gagliardetti.

Fino alla serata di ieri in via Repubblica 8 di Lurate Caccivio. Ovvero la sede dell’agenzia locale di Assicurazioni Generali e di Pasta University, nella quale si è tenuta una conferenza stampa denominata “Tacchetti&Rane Rosa”, moderata da Edoardo Ceriani, caporedattore sportivo de La Provincia di Como. Utile per avvicinare ulteriormente le due compagini, con le pallanuotiste presenti al gran completo, mentre Giulia Rizzon, Alma Hilaj, Miriam Picchi e Vlada Kubassova (accompagnate dal preparatore dei portieri Antonio Asile e il Tm Roberto Zambon) le atlete arrivate in rappresentanza dell’intero gruppo di calciatrici.

sport femminile
Foto di rito della serata “Tacchetti&Rane Rosa”

Un simpatico e disteso momento nel quale si sono scoperti vicendevolmente aspetti altrui sconosciuti. Finendo anche con un bel piatto di pasta in compagnia, il mezzo migliore per cimentare una fresca amicizia.  Un incontro a cui ha preso parte anche l’amministrazione comunale locale, capeggiata dalla sindaca Anna Gargano. Nonché ovviamente i padroni di casa: Rosy Corsello e Franco Pagani per Assicurazioni Generali, la famiglia Dominioni con il Commendatore Pietro e la figlia Isabella.

Il tutto naturalmente valutato positivamente dai presidenti dei due club, in attesa di mettere in campo iniziative di ben altro genere. “Ho incontrato il presidente Stefano Verga sabato scorso a Monza prima della partita per lo scambio dei gagliardetti e l’abbiamo vista insieme – il commento di Mario Bulgheroni, n°1 di Como Nuoto -. Nonostante fosse per lui il primo incontro di pallanuoto a cui assisteva, si è detto molto divertito e sicuramente cercherà di venire anche in qualche altro match di campionato. Una vicinanza che ci fa senz’altro piacere”.

“La nostra e quella delle Rane Rosa sono due delle numerose realtà d’eccellenza dello sport femminile nella provincia di Como – ha sottolineato invece Stefano Verga, “boss” di Como Women -. È stato un piacere vivere questo weekend di sport insieme a loro, prima allo stadio Ferruccio e poi alla Pia Grande di Monza. Ringrazio il presidente della Como Nuoto, Mario Bulgheroni, senza il quale non si sarebbe potuta mettere in piedi quest’iniziativa. Un ringraziamento speciale va anche alla sindaca di Lurate Caccivio, Anna Gargano, e alla Pasta University per aver ospitato il piacevole evento di ieri sera”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento