RN Sori e Como Nuoto: scambiate le parti,non lo score. Rane Rosa ko.

rn sori

Finisce con lo stesso punteggio d’andata la delicata sfida tra RN Sori e Como Nuoto, con i lariani questa volta rimontati e un punto che serve poco a entrambe. Brutta sconfitta invece per le ragazze di Pozzi, 11-10 contro Promogest.

Doveva essere un match spartiacque, quello del 19^ turno del girone Nord di serie A2, sia per la formazione di coach Iarossi (che per l’occasione sostituisce Cipollina) che per quella di coach Polacchi. Con la prima obbligata a vincere per evitare l’ultimo posto che vorrebbe dire retrocessione diretta, la seconda per mettere del buon fieno in cascina in vista delle tre conclusive ma soprattutto impegnative partite stagionali (contro Camogli, Lavagna e Torino, ovvero le prime tre della classe). Ne è uscito un punto a testa proprio come all’andata, che difficilmente soddisferà qualcuna.

A cambiare sono stati soltanto gli inseguitori, con i padroni di casa liguri costretti a recuperare tre gol già nella frazione iniziale dopo la doppietta messa a segno da Peter Toth (la prima su rigore), le reti di Pagani e Gennari ambedue realizzate con l’uomo in più, intervallate da quella di Rezzano per gli amaranto. Il gol di Elphick proprio a fil di prima sirena, permetterà al RN Sori di accorciare sul 2-4.

E’ ancora quest’ultimo a realizzare le successive e uniche due reti (una su rigore) del secondo tempo, con le due squadre che vanno al giro di boa in perfetta parità. Nel terzo tempo i lariani provano a dare lo strappo decisivo alla sfida, riportandosi sul +3 con la doppietta di Pellegatta e la seconda marcatura di Emilio Pagani. Ma nel quarto tempo i locali riacciuffano nuovamente gli avversari con le firme di Viacava, Pesenti e Percoco. Non solo, se non fosse per una prodezza del portiere Viola su Elphick con un rigore neutralizzato quando ancora si era sul +1, a questo punto staremmo probabilmente parlando di una vera e propria caporetto.

Annuncio Pubblicitario

“L’inizio è stato decisamente buono, ma gli errori nella seconda metà di gara in fase realizzativa e un arbitraggio francamente penalizzante, ci sono costati la vittoria – commenta Luca Polacchi, coach della Como Nuoto –  Calendario alla mano la situazione non è facile, ora è inutile guardare cosa potranno fare le nostre dirette concorrenti, concentriamoci solo su noi stessi. Cercheremo di lavorare ancora sul problema delle superiorità numeriche, che si trascina da inizio anno”.

Classifica che rimane insidiosa per i comaschi (+2 sulla zona play-out), quasi drammatica per Sori (-2 dal penultimo posto occupato da Brescia, vittorioso con Civitavecchia). Sabato prossimo a Muggiò arriverà Camogli, capolista e in piena bagarre con Torino per la vetta.

RN SORI – COMO NUOTO 7-7   (2-4, 2-0, 0-3, 3-0)

RN SORI: Benvenuto A., Elefante, Megna, Elphick 3, Viacava 1, Stagno, Digiesi, Benvenuto V., Penco, Morotti, Percoco 1, Pesenti 1, Rezzano 1. All.: Iarossi.

COMO NUOTO: Viola, Foti, Pagani 2, Lepore, Busilacchi, Toth 2, Beretta, Gennari 1, Cassano, Pellegatta 2, Bulgheroni, Fusi, Ferrero. All.: Polacchi.

Arbitri: Rotondano e Licari.

NOTE – Usciti per limite di falli Fusi (CO) nel terzo tempo, Cassano (CO) e Ferrero (CO) nel quarto tempo. Espulsi per proteste Megna (SO) nel terzo tempo e per gioco scorretto Toth (CO) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: RN Sori 5 su 17 +1/2 rigore, Como Nuoto 2 su 13 +1/1 rigore. Viola (CO) para un rigore a Elphick (SO) nel quarto tempo. Spettatori: 150 circa.

rn sori
Un’immagine dell’andata della formazione ligure

Brutto e in parte inaspettato scivolone invece per le Rane Rosa di coach Pozzi, nella piscina della sempre ostica Promogest. A poco è servito il buon start, con due reti di capitan e centroboa Maria Romanò. Le sarde si aggiudicano tutti i primi tre parziali, presentandosi sul 10-6 a proprio favore con ancora otto minuti da disputare. Le lariane, nonostante l’inconsueta giornata da dimenticare in difesa, riescono ad agguantare la parità a quota dieci con due reti di Giraldo e una di Lanzoni. Ma l’ultima voce in capitolo del match è delle padroni di casa, che trovano la via della rete per il definitivo 11-10. Si complica così l’obiettivo play-off delle comasche, seppur non compromesso totalmente. Semplicemente il destino non è più nelle loro mani. Servirà vincere le rimanenti tre e sperare in un passo falso di Sori (che dovrà ancora affrontare la capolista Trieste) quest’oggi sconfitto da Bologna 6-5 nel big-match.

PROMOGEST CAGLIARI – COMO NUOTO 11-10  (4-3, 3-1, 3-2, 1-4)

PROMOGEST: Pedrazzini, Abbate 2, Cornaglia 2, Arbus 3, Schiavo, Melis 1, Porcu, Bellisai, Simonetti 1, Cannata, Steri, Starace 2, Vallascas. All.: Perra.

COMO NUOTO: Frassinelli, Romanò M. 2, Antonacci 1, Girardi, Trombetta, Giraldo 2, Bianchi 1, Romanò B. 1, Lanzoni 3, Pellegatta, Masiello, Rosanna. All.: Pozzi.

Arbitro: Boccia.

NOTE – Superiorità numeriche: Promogest 4 su 10, Como Nuoto 3 su 6 +1/2 rigori.

rn sori
Le Rane Rosa 2018/19
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento