Rane Rosa travolgenti contro Lerici, uomini ko con Crocera

rane rosa

Vittoria come da pronostico per le Rane Rosa nel debutto casalingo, contro Lerici finisce 13-2. Soccombe invece per la terza volta consecutiva la squadra maschile della Como Nuoto, 13-8 contro Crocera Stadium.

Debutto in grande stile per le ragazze di Tete Pozzi, che dopo aver rimediato un pareggio nella prima giornata del girone Nord di A2 contro la quotata Sori, archiviano la pratica Lerici già a fine primo tempo. Nella formazione titolare comasca partono Frassinelli tra i pali, la più giovane delle Romanò (Bianca) e il neo acquisto Antonacci. Il resto fa parte di un’ossatura consolidata già da un anno a questa parte.

Dicevamo dello “start” delle lariane, che non lascia scampo alle malcapitate avversarie. Gara sbloccata da Bianchi al 2″, grazie al passaggio direttamente dalla zona difensiva effettuata da Alice Giraldo. In boa arrivano gli spunti forieri della seconda e terza rete: Trombetta vince il duello con Di Guglielmo e insacca il 2-0, Maria Romanò si guadagna un rigore per un fallo commesso sempre dalla Di Guglielmo. Lanzoni lo trasforma per il momentaneo 3-0. E’ ancora Trombetta a siglare il 4-0, mentre Antonacci dal perimetro in superiorità numerica e Bianca Romanò (tra le migliori quest’oggi) in controfuga fissano il parziale dei primi otto minuti sul 6-0 per le Rane Rosa.

A inizio secondo tempo si iscrivono a referto anche le liguri, ci pensa De Salsi in boa ad approfittare dell’espulsione temporanea della Girardi. Doppietta per Antonacci da posizione 4 in superiorità numerica, Frassinelli si esalta con un colpo di reni negando la gioia della rete a Gianstefani che ci prova da metà, il punteggio non cambierà più dal 7-1 fino al cambio di campo nonostante il palo colto da Masiello e la traversa di Bianca Romanò.

Annuncio Pubblicitario

E’ nuovamente la più piccola delle Romanò a trovare la via della rete, una conclusione centrale dai sei metri che sfugge sotto le mani di Raffo. Brava ancora Frassinelli a opporsi alla beduina ravvicinata di Vivaldi, di ben altra sorte quella invece tentata da Maria Romanò. La capitana, stretta tra Malacalza e Di Guglielmo, indirizza la sfera sul secondo palo per il 9-1 di fine terza frazione a favore delle Rane Rosa.

Ci si aspetta un ulteriore periodo più equilibrato rispetto a quello di apertura nel quarto, in realtà non andrà cosi. Rosanna da il cambio in porta Frassinelli, Bianchi in controfuga realizza il 10-1. La neo entrata comasca, nonostante l’inferiorità numerica, placa il tentativo ravvicinato di Bentornati, mentre le sorelle Romanò confezionano  dall’altra parte le reti n° 11 e 12 (in superiorità Bianca, in rovesciata Maria). La controfuga vincente di Bianchi a tredici secondi dalla fine sembra fissare il punteggio sul 13-1 per le Rane Rosa, ma in prossimità dello scadere Vivaldi indovina un delizioso pallonetto da metà per il definitivo 13-2.

Arriva così la prima vittoria stagionale ufficiale per la squadra di Tete Pozzi, la quale domenica prossima si recherà nella piscina di una delle più accreditate formazioni per il successo, ovvero Bologna (vincente quest’oggi in casa Promogest 16-17). Da segnalare infine l’ottima affluenza di pubblico, nonostante le spezzine non si siano dimostrate avversarie di grido. Diversi spettatori hanno infatti dovuto assistere da fuori alla prestazione delle Rane Rosa, visto il raggiunto limite di 100 persone in tribuna, un preciso numero da rispettare quando non ci sono i Vigili del Fuoco a presidiare l’impianto di Muggiò.

COMO NUOTO-LERICI SPORT 13-2  (6-0, 1-1, 2-0, 4-1)

COMO NUOTO: Frassinelli, Romanò M. 2, Antonacci 2, Girardi, Trombetta 2, Giraldo, Bianchi 3, Chimenti, Romanò B. 3, Lanzoni 1, Pellegatta, Masiello E., Rosanna. All.: Pozzi.

LERICI SPORT: Raffo, Marcuzzi, Malacalza, Ferrari, De Salsi 1, Di Guglielmo, Vivaldi 1, Bentornati, Fioriti, Pezzini, Portunato, Colli, Gianstefani. All.: Vivaldi.

Arbitro: Sig.ra Fontana

NOTE – Superiorità numeriche: Como Nuoto 3 su 6 + 1/1 rigore, Lerici 1 su 5. Spettatori: 100.

rane rosa
Como Nuoto e Lerici immortalate poco prima di inizio gara

Non da ricordare la trasferta degli uomini, sconfitti 13-8 dal Crocera Stadium che coglie così la sua prima vittoria in campionato. I comaschi reagiscono alla rete iniziale dei padroni di casa, realizzata da Manzone dal perimetro, portandosi avanti 1-2 con le reti di Bulgheroni e Toth (su rigore), per poi chiudere il primo tempo sotto 3-2 con un gol nuovamente di Manzone. Una doppietta di Bavassano consente ai liguri di presentarsi al giro di boa in vantaggio 6-3, portandosi poi a +5 a metà del terzo con una rete in superiorità numerica di Fulcheris A. e iniziando a ipotizzare il successo finale. Busilacchi prova a rimettere tutto in discussione con due gol nel giro di 44″, ma Giordano rende pan per focaccia. Negli ultimi otto minuti non arrivano scossoni alla gara, il parziale di 2-2 serve solo a fissare il punteggio finale sul 13-8 a favore degli uomini di coach Campanini. Per la Como Nuoto, giunta alla terza sconfitta consecutiva, sabato prossimo nuova trasferta contro Sturla, squadra che la precede di 3 punti in graduatoria.

CROCERA STADIUM – COMO NUOTO 13-8  (3-2, 3-1, 5-3, 2-2)

CROCERA STADIUM: Graffigna, Pedrini 3, Giordano 3, Chirico 1, Congiu, Figini, Ferrari, Davite, Fulcheris L., Dellepiane 1, Bavassano 2, Manzone 2, Fulcheris A. 1. All.: Campanini.

COMO NUOTO: Viola, Foti, Pagani 1, Lepore, Busilacchi 2, Toth 1, Beretta, Gennari 1, Lava, Pellegatta 1, Bulgheroni 2, Fusi, Ferrero. All.: Venturelli.

Arbitri: Guarracino e Scillato.

NOTE – Usciti per limite di falli Ferrari (CR), Busilacchi e Fusi (CO) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Crocera Stadium 5 su 15, Como Nuoto 2 su 10 e 2 rigori. Espulso per proteste Congiu (CR) nel secondo tempo, Campanini (CR) e l’accompagnatore Orlandoni (CO) nel terzo tempo. Spettatori: 100 circa.

rane rosa
Tommaso Busilacchi (Como Nuoto), doppietta in terra ligure ma anche un match finito anzitempo
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento