Rane Rosa show e vittoria con Bologna, uomini ko ad Ancona

rane rosa

Vittoria cruciale per le Rane Rosa nel big-match contro Bologna, rimediando a un avvio tutt’altro che facile, con il punteggio di 12-11. Per la maschile della Como Nuoto netta sconfitta 14-7 alla piscina Passetto.

Più che una normale partita di regular-season, la sfida tra le Rane Rosa e la Rari Nantes Bologna valevole per la 12^ di serie A2 femminile girone Nord, sembrava una vera e propria finale. Vuoi per l’alto tasso tecnico, vuoi per il bellissimo spettacolo offerto da entrambe, vuoi per il tifo sugli spalti a favore delle giocatrici lariane. D’altronde lo sapeva benissimo coach Tete Pozzi, la partita di oggi era letteralmente un dentro o fuori in ottica play-off. Una sconfitta avrebbe tagliato fuori la propria squadra in maniera pressoché definitiva, con sole sei giornate al termine. Tre punti fondamentali ottenuti dopo un inizio problematico e un finale da batticuore.

E’ Caverzaghi a sbloccare il punteggio a favore delle ospiti, Maria Romanò replica prontamente dalla gialla ma le felsinee scappano sul 1-4 grazie a due splendide reti di Budassi dalla distanza, intervallate da quella di Verducci. Brava Trombetta tra le padroni di casa a procurarsi due rigori, entrambi realizzati da Lanzoni, ma le bolognesi in attacco sono in un pomeriggio di grazia indovinando una nuova palombella, questa volta per mano di Monaco nonostante la difesa della Giraldo. L’arbitro Fusco si dimostra restio a concedere un terzo rigore alle Rane Rosa in ben due occasioni, così i primi otto minuti si concludono sul punteggio di 3-5.

A inizio secondo la squadra di coach Posterivo riguadagna tre reti di vantaggio, con Verducci lasciata tutta sola a centro area. Antonacci indovina la conclusione sul primo palo, Lanzoni invece quella sul secondo dopo il ribaltamento di gioco operato da Pellegatta, la Como Nuoto si porta sul -1. Altro gol facile per la Verducci sotto porta, Monaco commette un fallo da rigore su Giraldo e Lanzoni ringrazia per la terza volta dai cinque metri (6-7). Non dello stesso esito la massima punizione tentata da Nicolai per un fallo di Bianca Romanò su Monaco, Frassinelli è brava a negare la gioia all’avversaria. Mata’afa a segno con una beduina ravvicinata (6-8), ma allo scadere del secondo tempo Bianchi indovina la palomba dalla gialla per il 7-8 di metà gara.

Annuncio Pubblicitario

Lanzoni impatta le sorti del match con un tiro da posizione centrale e in superiorità numerica, la Como Nuoto sorpassa Bologna con Rebecca Bianchi abile a sfruttare il rilancio del proprio portiere (9-8). I legni fermano i tentativi di Verducci e di Bianca Romanò, Mata’afa firma il 9-9 su assist di Nicolai. Le ospiti ritornano avanti a 11″ dal termine del terzo, ancora con un pallonetto, questa volta messi a segno da Invernizi. Rane Rosa ancora costrette a inseguire ancora le avversarie sul 9-10.

Bologna allunga in apertura di quarto con un rigore trasformato da Verducci per un fallo di Bianca Romanò su Mata’afa (9-11). Le ragazze di Pozzi dimostrano però tanto carattere, andando a ribaltare il punteggio nei minuti finali. Una nuova rimonta avviata da Antonacci con una palombella, proseguita da Pellegatta in posizione uno e completata dalla Giraldo che ubriaca letteralmente Monaco per il 12-11 con ancora 1’41” da giocare. Negli ultimi secondi espulsione per Maria Romanò, il tiro però allo scadere di Verducci termina fuori e così il pubblico assiepato sugli spalti dell’Olimpica possono esplodere per la vittoria delle Rane Rosa.

Una grande vittoria, che permette di mettere nel mirino il terzo e ultimo posto disponibile per la post-season, ora distante soltanto un punto e occupato proprio da Bologna. Domenica prossima comasche impegnate nella piscina del fanalino di coda Locatelli.

COMO NUOTO – RARI NANTES BOLOGNA 12-11  (3-5, 4-3, 2-2, 3-1)

COMO NUOTO: Frassinelli, Romanò M. 1, Antonacci 2, Girardi, Trombetta, Giraldo 1, Bianchi 2, Radaelli, Romanò B., Lanzoni 5, Pellegatta 1, Masiello E., Rosanna. All.: Pozzi.

RN BOLOGNA: Sesena, Monaco 1, Caverzaghi 1, Morselli, Invernizi 1, Verducci 3, Mata’afa 3, Nicolai, Toselli, Budassi 2, Franci, Farneti, Guerriero. All.: Posterivo.

Arbitro: Fusco.

NOTE – Espulse per raggiunto limite di falli Bianca Romanò (CO) e Invernizi (BO) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Como Nuoto 3 su 8 + 3/3 rigori, RN Bologna 3 su 9 + 1/2 rigori.

rane rosa
La squadra della Rari Nantes Bologna, uscita sconfitta da Muggiò

VELA NUOTO ANCONA – COMO NUOTO 14-7 (4-2, 5-3, 1-2, 4-0)

VELA NUOTO ANCONA: Bartolucci Donati, Lisica 2, Pugnaloni 1, Pantaloni 3, Baldinelli, Pieroni 1, Alessandrelli, Breccia, Ciattaglia 1, Bartolucci 2, Sabatini 3, Cesini, Cardonin 1. All.: Pace.

COMO NUOTO: Viola, Foti, Pagani 2, Lepore, Busilacchi 2, Toth 2, Beretta, Gennari, Cassano, Pellegatta, De Simone, Fusi 1, Ferrero. All.: Orlandoni.

Arbitri: Scillato e Bianco.

NOTE – Osservato un minuto di silenzio in memoria del DS dell’An Brescia Piero Borelli. Usciti per limiti di falli Pantaloni e Baldinelli (VE) nel quarto tempo. Espulso Foti (CO) per brutalità nel secondo tempo, per proteste Cardoni (VE) e Fusi (CO) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Ancona 3 su 13 + 1 rigore, Como Nuoto 5 su 15 +1 rigore. Spettatori: 100 circa.

Pesante sconfitta invece per la prima squadra maschile della Como Nuoto alla piscina Passetto di Ancona. In una gara condizionata dal metro arbitrale molto severo con continui fischi da una parte e dall’altra, la Vela Nuoto si impone sulla formazione allenata da Luca Polacchi, grazie anche a delle rotazioni più lunghe. Gara sbloccata da Busilacchi, poi le reti di Pantaloni, Sabatini, Bartolucci e Cardoni consentono ai padroni di casa di chiudere i primi otto minuti avanti 4-2. Una sfida che rimane aperta fino a metà del secondo tempo, poi l’allungo dei marchigiani che sfruttano la brutalità sanzionata a Federico Foti ma anche gli ottimi interventi del proprio portiere Edoardo Bartolucci, portandosi sul 9-5 al giro di boa. Nel terzo i comaschi provano a riavvicinarsi grazie ai gol di Toth e Pagani (9-6), ma nell’ultimo tempo i locali chiudono definitivamente ogni discorso, con un parziale di 4-0 fatto di reti in controfuga che suggellano la vittoria 14-7 per gli uomini di Igor Pace.

“L’approccio alla partita è stato molto buono, addirittura meglio che in altre circostanze – analizza coach Polacchi – c’era tanta voglia di fare da parte di tutti ma purtroppo la brutalità di Foti è stata determinante per l’esito finale. Non voglio farne una colpa al giocatore, è stata forse eccessiva, però ci ha privato e ci priverà nelle prossime due gare di una pedina fondamentale sotto l’aspetto difensivo”.

Ora i lariani si ritrovano da soli terzultimi in classifica, seppur con una partita in meno, con due punti di vantaggio nei confronti dei fanalini di coda Brescia e Sori. Sabato prossimo scontro diretto importante a Muggiò, quando arriverà il Crocera Stadium (all’andata 13-8 per i liguri) che precede la Como Nuoto di un punto. Un appuntamento che a questo punto diventa obbligatorio non fallire, prima del recupero casalingo di mercoledì 17 aprile contro Bologna.

como nuoto
Federico Foti (Como Nuoto), espulso per brutalità
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento