Piscina Sterlino col segno 2, Rane Rosa in finale per l’A1

piscina sterlino

Blitz esterno delle lariane, che bissano il successo ottenuto in gara1 anche alla Piscina Sterlino. Rn Bologna ko 5-7, in finale c’è Napoli.

Dopo aver rotto il ghiaccio con la prima vittoria della propria storia nei play-off femminili di A2, la Como Nuoto Recoaro di Tete Pozzi si è prontamente riconfermata anche in trasferta. Con un’affermazione dal peso specifico davvero notevole, che vale la finalissima per la promozione nella massima serie contro l’Acquachiara Napoli (in programma il 4 e l’8 luglio, eventuale “bella” l’11).

Un’altra vera e propria battaglia quella giocata ieri presso la piscina Sterlino di Bologna, ma ancora una volta condotta dall’inizio alla fine da parte delle lariane. Capaci di costruire la loro qualificazione grazie a un’efficacissima difesa, unita a un po’ di imprecisione delle avversarie. Se a ciò aggiungiamo anche una certa difformità nelle decisioni arbitrali a loro sfavore, possiamo tranquillamente affermare che il pass per l’atto conclusivo di questa post-season sia più che mai meritato.

Un primo tempo rimasto a lungo a reti inviolate quello disputato tra le due compagini. Monaco in avvio prova a scaldare le mani a Frassinelli con un tiro sul palo corto, i controfalli si susseguono da una parte e dall’altra, mentre la palomba di Verducci si infrange sulla traversa. Trascorsi quasi 6′, finalmente il punteggio si sblocca con una controfuga di Bianchi. Budassi si guadagna il primo dei quattro rigori a favore della sua squadra, è Verducci a battere il portiere ospite alla sinistra per il provvisorio 1-1.

A inizio secondo Bianca Romanò inaugura il suo personalissimo poker con una conclusione sul secondo palo in superiorità numerica. Morselli per le locali viene fermata con le cattive intenzioni in boa, tuttavia ci pensa Frassinelli a neutralizzare il conseguente tiro dai cinque metri di Monaco. Fisco da posizione due trova l’1-3, Nicolai spiazza l’estremo difensore comasco dopo essersi guadagnata un nuovo rigore e la precoce espulsione definitiva di Lanzoni. A soltanto 1″ dal cambio di campo alla Piscina Sterlino, ci pensa Tedesco in boa a girarsi e siglare il momentaneo 2-4.

La terza frazione, come esattamente quella inaugurale, tornerà a essere avara di emozioni. Frassinelli si dimostra reattiva in due circostanze, dapprima rifugiandosi nei due metri sul tiro di Barboni, poi ipnotizzando Nicolai sugli sviluppi di una controfuga. A 5″ dal suono della terza sirena, arriva il -1 di Verducci su assist di Barboni, con Ielmini nel pozzetto.

Negli ultimi otto minuti tornerà prepotentemente alla ribalta Bianca Romanò, assolutamente devastante con altri tre gol. E’ proprio lei in posizione cinque a colpire due volte consecutivamente, regalando così alle sue compagne un preziosissimo +3 con meno di quattro minuti da giocare. La Rari Nantes Bologna non ci sta e prova a riaprire la pratica con due reti della sua top-scorer, Verducci, con una controfuga e con il quarto rigore di serata, questa volta subito da Nicolai (5-6). Proprio in quest’ultima situazione coach Pozzi sbrocca e viene allontanato dalla propria panchina. Sarà infine ancora Bianca Romanò a spegnere definitivamente ogni speranza felsinea con il taglio a centro area e il gol del definitivo 5-7.

piscina sterlino
Bianca Romanò, prestazione devastante alla Piscina Sterlino

Tete Pozzi: “Ci prepareremo nei migliori dei modi con l’Acquachiara, faremo bene”

Ovviamente soddisfatto il coach lariano, protagonista suo malgrado del rosso finale. “Le mie sono state proteste particolarmente garbate, quindi non dovrebbero esserci particolari ripercussioni – le parole di Tete Pozzi riguardante l’accadimento-. Però in quel momento erano per certi versi quasi obbligate, poiché ci siamo ritrovate con 19 espulsioni contro le 9 delle felsinee. Da questo punto di vista è stata una partita particolarmente difficile, davvero pesantissima. Ma abbiamo tirato fuori tutte le nostre forze ed è andata bene”.

“In verità abbiamo avuto anche un po’ di fortuna, loro hanno concluso male ma se per nostri evidenti meriti difensivi – ha poi proseguito l’allenatore-. E tutto ciò mi trasmette fiducia in vista della finalissima con Napoli. Sono convinto a prescindere che faremo bene, la prepareremo nella maniera più corretta. Poi per il risultato si vedrà. Ora vediamo come andrà il sorteggio per stabilire su quale campo giocare gara1 ed eventuale gara3, abbiamo chiesto di farlo celermente anche per organizzare il nostro viaggio in Campania”.

RN BOLOGNA – COMO NUOTO RECOARO 5-7  (1-1, 1-3, 1-0, 2-3)

RN BOLOGNA: Guerrero, Monaco, Barboni, Farneti, Redaelli, Verducci 4, Morselli, Nicolai 1, Lepore, Budassi, Toselli, Nasti, Sesena. All.: Posterivo.

COMO NUOTO: Frassinelli, Romanò M., Fisco 1, Girardi, Ielmini, Giraldo, Bianchi 1, Tedesco 1, Romanò B. 4, Lanzoni, Pellegatta, Radaelli, Cassano All.: Pozzi.

Arbitri: Nicolai e Carrer

NOTE – Superiorità numeriche: Rari Nantes Bologna 1 su 14 + 3/4 rigori, Como Nuoto Recoaro 2 su 9

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento