Jamila Tedesco poker, Rane Rosa ok contro Padova

Le ragazze di Tete Pozzi impiegano un tempo per prendere le misure alle patavine. Finisce 13-9, in evidenza l’ex Locatelli Jamila Tedesco con 4 gol.

Seconda giornata del campionato di A2 femminile e debutto casalingo per le giocatrici lariane nell’inconsueta, ma obbligata per via dell’indisponibilità di Muggiò, piscina Fausto Fabiano di Varese. Dinnanzi a un buon pubblico che non si è lasciato desistere dalla trentina di chilometri che separano la cittadina comasca da quella varesina, la formazione allenata da Tete Pozzi non ha tradito le attese, andando a battere un buon avversario come quello del 2001 Padova. Un punteggio in bilico soltanto nei primi otto minuti, nei quali la Como Nuoto Recoaro sbaglia qualche superiorità numerica di troppo, chiudendo comunque avanti il parziale sul 3-2. Nel secondo tempo le padroni di casa allungano sul +4 grazie anche alla buona vena del centroboa Jamila Tedesco, mentre nel terzo sul +6, presentandosi all’ultima frazione su un più che comodo 12-6. Nel quarto tempo le locali allentano un po’ una difesa che fino a quel momento aveva concesso poco, e complice anche l’uscita per falli della Boero, chiuderanno la sfida sul risultato di 13-9 nonostante alcune atlete non fossero al top (Maria Romanò e Virginia Tosi alle prese con contratture, Alice Giraldo con la bronchite e Gaia Lanzoni con la febbre).

jamila tedesco
Jamila Tedesco attenta alle indicazioni di coach Pozzi

Tete Pozzi: “Creato tanto, potevamo concretizzare di più”

Soddisfatto a fine partita il coach della Como Nuoto Recoaro per la seconda vittoria in altrettante partite. “Oggi secondo me è andata meglio dell’altra volta – esordisce Tete Pozzi – primo perché Padova è una buona squadra, secondo perché possiamo recriminare svariati errori da parte nostra ma il risultato è stato sempre comodamente largo. Sono contento della prestazione, abbiamo giocato bene e diversi errori non stati frutto di superficialità ma in parte dovuti alle dimensioni piccole della piscina in cui ci ritrovavamo. Ci abitueremo e sono convinto che ne faremo sempre di meno. Dietro abbiamo rischiato davvero poco, davanti ci siamo mossi bene, creato tanto ma non abbiamo concretizzato nei migliori dei modi. E ciò è un aspetto che mi dà speranza, perché in genere non sprechiamo in questa maniera”.

Dalle altre piscine

Insieme alla Como Nuoto, in vetta alla classifica rimangono Bologna che si impone 15-10 in casa contro la Promogest e l’Aquatica Torino, corsara contro la Florentia 5-10. Stop per la Von Varese in quel di Imperia 7-3, mentre la Locatelli Genova passa a Brescia 5-6 in una sfida con tutta probabilità salvezza.

COMO NUOTO RECOARO – PADOVA 2001 13-9  (3-2, 5-2, 4-2, 1-3)

COMO NUOTO RECOARO: Frassinelli, Romanò M. 1, Tosi, Girardi, Trombetta, Giraldo 1, Bianchi 2, Boero 2, Romanò B. 2, Lanzoni 1, Pellegatta, Ielmini, Tedesco 4. All.: Pozzi.

PADOVA 2001: Gregorutti, Dametto, Penzo, Al Masri 1, Zorzi 2, Tofanin, Grigolon 4, Pegoraro, Morelli, Serafini 1, Tognon 1, Bozzolan. All: Rytova.

Arbitro: Pagani Lambri.

NOTE – Superiorità numeriche: Como Nuoto 3 su 9 + 1/1 rigore, Padova 2001 5 su 12 + 2/2 rigori.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento