Jacopo Pellegatta ritrova la via del gol, Como Nuoto si sblocca

jacopo pellegatta

Prima vittoria stagionale per i lariani, vittoriosi 4-6 in trasferta contro Padova. In luce capitan Jacopo Pellegatta con una doppietta.

Terza giornata d’andata del girone Nord-Est di serie A2 e finalmente anche i ragazzi di Predrag Zimonjić possono far festa. Dopo le sfortunate partite contro Brescia e Torino, entrambe fuori casa, decisamente meglio è andata questo pomeriggio nella piscina Montebianco di Verona, che per l’occasione ha ospitato la ripescata Plebiscito Padova alle prese (come i lariani) con problemi al proprio impianto.

Una Como Nuoto che per la prima volta si è presentata veramente al completo all’appuntamento ufficiale. Determinante, con un’età media della rosa che si aggira attorno ai 21 anni, aver recuperato due giocatori d’esperienza e qualità come Fabio Viola e Ivan Zanetic. Il primo ha difeso ottimamente la propria porta incassando soltanto quattro reti, mentre il secondo ha archiviato la pratica a 1’24” dal termine con il rigore del +2. Ma per la regola del “non c’è il due senza il tre”, fondamentale anche l’apporto del terzo veterano della squadra comasca: pesanti i due gol siglati da Jacopo Pellegatta dopo un avvio di torneo un po’ in sordina (1 gol nei precedenti due incontri).

jacopo pellegatta
Ivan Zanetic (Como Nuoto), suo il gol della sicurezza

Tuttavia, erano stati i padroni di casa a partire meglio, con le realizzazioni nei primi otto minuti da parte di Rolla e Conte inframezzate dal momentaneo pari proprio del capitano della Como Nuoto. Secondo periodo determinante per l’esito finale, con gli ospiti che mettono la freccia grazie a Livio Cassano e nuovamente a Jacopo Pellegatta, con quest’ultimo con l’uomo in più. Nel terzo i comaschi consolidano l’esiguo margine di vantaggio con Beretta, poi i patavini cercano di riaprire la sfida con Tomasella ma Gennari provvede immediatamente a raffreddare i loro entusiasmi. L’Antenore ci riprova con Conte negli ultimi due minuti, ma come detto in precedenza arriva il definitivo 4-6 di Zanetic siglato dai cinque metri.

Predrag Zimonjić: “Lavoreremo con serenità per migliorare anche in attacco”

Particolarmente soddisfatto a fine gara il coach della Como Nuoto, anche se pretende dalla sua squadra ulteriori passi in avanti in futuro. “Quando si prendono soltanto quattro gol e gli altri fanno 0/16 con l’uomo in più vuol dire che la prestazione difensiva è stata importante – dichiara Predrag Zimonjić –  . In attacco invece potevamo far meglio in alcune situazioni estremamente favorevoli, ritrovandoci da soli davanti al portiere almeno in cinque occasioni. Però la squadra è giovane, può capitare. Possiamo e dobbiamo lavorare con serenità per migliorare anche questo aspetto, altrimenti potrebbe poi diventare in alcune sfide. Sono comunque contento anche di aver concesso a tutti i dodici uomini di movimento praticamente lo stesso minutaggio. Ognuno di loro ha giocato circa due tempi a testa. Tutti sono utili e nessuno è indispensabile è il mio motto. Vincere anche con Sori la prossima? L’obiettivo è vincere sempre, anche a Brescia e Torino andati con questo intento. Poi a volte si riesce, altre volte no”.

Dalle altre piscine

Nelle altre sfide del girone Nord-Est di A2, da registrare il terzo successo in altrettanti incontri per De Akker Team, con i bolognesi che sbancano Sori 7-12. Clamoroso invece il successo, più nel punteggio che nella forma, di Brescia Waterpolo alla Monumentale di Torino contro la Reale Mutua 4-13.

ANTENORE PLEBISCITO PADOVA – COMO NUOTO RECOARO 4-6 (2-1, 0-2, 0-1, 2-2)

PADOVA: Calabresi, Conte 2, Biasutti E., Sartore, Savio, Barbato, Gottardo, Chiodo, Zanovello, Biasutti A., Rolla 1, Leonardi, Tomasella 1. All.: Garibaldi.

COMO: Viola, Lava, Bet, Rosanò, Zanetic 1, Cassano, D’Antilio, Beretta 1, Gennari 1, Ciardi, Pellegatta 2, Marchetti, Fusi, Cassano 1. All.: Zimonjic.

Arbitri: Taccini e Fusco.

NOTE – Superiorità numeriche: Antenore Plebiscito Padova 0 su 16 + 1 rigore, Como Nuoto Recoaro 3 su 9 + 1 rigore. Usciti per raggiunto numero di falli Cassano (CO) nel terzo tempo, D’Antilio (CO) e Fusi (CO) nel quarto tempo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento