Jacopo Colombo poker, Como Nuoto ko nel match ad alta quota

jacopo colombo
[ethereumads]

Lariani battuti alla Monumentale di Torino dai locali 13-11, in un incontro tirato dall’inizio alla fine. Decisivo Jacopo Colombo con 4 reti.

Dopo diverse amichevoli nel corso del tempo, fra la Reale Mutua Torino 81 Iren e la Como Nuoto Recoaro quest’oggi è arrivato il momento di affrontarsi nel big-match valevole per il 7° turno del girone Nord di A2. In palio il secondo posto provvisorio in classifica, detenuto dai piemontesi prima del via e con i comaschi, distanziati di appena due lunghezze, intenzionati a compiere il sorpasso attraverso il successo esterno.

Niente di tutto ciò, però. Nonostante una comunque buona prova, i ragazzi di coach Zimonjić non solo si sono dovuti arrendere negli istanti finali ai piemontesi, scivolando al contempo al quarto posto in graduatoria, posizione tra l’altro condivisa con Chiavari (prossimo avversario dopo la sosta). Rimanendo sempre in scia alla squadra di casa per tutti i 32′ ma senza mai mettere la testa avanti, eccetto per la rete inaugurale di serata.

La partita

Si perché era stato Bet, servito al centro da Pellegatta, a sbloccare il punteggio al centro dopo 44″. Jacopo Colombo inizia a prendere per mano la squadra e con una doppietta in superiorità numerica porta Torino sul 2-1. Sfruttando l’espulsione di quest’ultimo, Beretta quasi allo scadere dell’azione impatta ma Azzi con un tiro angolato e Noale in controfuga trovano i gol del provvisorio 4-2.

Sempre Jacopo Colombo dalla distanza con un tiro potente il 5-3, ma Beretta da quasi sette metri con l’ausilio del palo rimette in parità la contesa. Gandini da posizione quattro rilancia le ambizioni dei padroni di casa, Ciardi però è lesto a sfruttare un’espulsione senza palla dello stesso per infilare Santosuosso e mandare le due compagini al giro di boa sul 6-6.

In avvio la palla del possibile vantaggio esterno di Bet si stampa sulla traversa, Costa al secondo tentativo dopo una paratona di Viola su di lui sigla il 7-6 ma Szabo da posizione quattro riequilibra il risultato. Gandini batte il portiere ospite in mezzo alle braccia, Ciardi si guadagna un tiro dai cinque metri per fallo commesso da Abate ma all’ungherese della Como Nuoto scivola la sfera dalle mani nel momento dell’esecuzione: 8-7 con ancora un tempo da disputare.

Szabo che si riscatta prontamente dell’erroraraccio battendo Santosuosso da posizione uno, Torino però scappa dapprima sul +2 con il tap-in di Ermondi e sul +3 con il rigore di Jacopo Colombo, nonostante l’intuizione di Viola. Attimi convulsi con Marchetti allontanato da bordo vasca per via dell’espulsione, capitan Pellegatta e Bet riaprono la sfida con le reti del -1, ci penserà Azzi a 14″ a chiudere definitivamente i giochi da posizione uno. Como Nuoto Recoaro che dunque esce sconfitta 13-11 ma certamente non ridimensionata dalla Monumentale di Torino.

jacopo colombo
Giacomo Marchetti allontanato, per lui e la Como Nuoto un finale amaro

REALE MUTUA TORINO 81 IREN – COMO NUOTO RECOARO  13-11  (4-2, 2-4, 2-1, 5-4)

TORINO: Santosuosso, Lisica, Gandini 3, Azzi 2, Maffè 1, Oggero, Costa 1, Ermondi 1, Noale 1, Novara G., Abate, Colombo 4, Costantini. All.: Aversa.

COMO NUOTO: Viola, Bini, Bet 2, Birigozzi, Szabo 2, Sala, Beretta 1, Marchetti 1, Ciardi 2, Pellegatta 1, Ghioldi, Fusi 1, Filippelli 1. All.: Zimonijc.

Arbitri: Rovandi e Bonavita.

NOTE – Usciti per limite di falli Maffè (TO), Bet (CO) e Marchetti (CO) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Reale Mutua Torino 81 Iren 5 su 17 + 1/1 rigore, Como Nuoto 3 su 12 + 0/1 rigore.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento