Ginevra Frassinelli e Fabio Viola Mvp, vittoria e pari Como Nuoto

ginevra frassinelli
[ethereumads]

Le donne battono 9-7 Bogliasco, prezioso 4-4 per gli uomini a Bologna. I portieri Ginevra Frassinelli e Fabio Viola in luce per la Como Nuoto.

Una classifica perfettamente spaccata a metà quella della serie A1 femminile. Il merito, se possiamo definirlo tale, è delle Rane Rosa. Le comasche si sono infatti imposte con due reti di differenza nei confronti del Bogliasco 1951 in occasione della settima giornata d’andata, agguantando le liguri al sesto posto (in compagnia anche di Brizz Acireale). Confermando così le buone cose messe in mostra in occasione dell’ultimo turno contro le campionesse d’Italia in carica dell’Ekipe Orizzonte Catania.

Eppure l’inizio in attacco delle lariane non era stato dei migliori quello odierno alla Manara di Busto Arsizio.  Una palla scivolata sul più bello dalle mani di Borg e un rigore fallito da Bianchi, nel mezzo il momentaneo vantaggio di Millo con un tiro all’angolino. A suonare la carica ci pensa Fisco, che recupera un pallone e aziona la controfuga di Bianchi per l’1-1. Nel secondo tempo Millo riporta avanti le sue compagne con un tiro a fil di palo, ma Iannarelli con una doppietta e Bianchi nuovamente in controfuga su assist di Tedesco proiettano la Como Nuoto avanti 4-2 al giro di boa.

Lanzoni dai cinque metri per fallo di Rogondino su Tedesco per il +3, Mauceri al volo da posizione quattro e Di Maria sul passaggio di ritorno di Millo riportano sotto Bogliasco (5-4). Poi si scatena Borg, implacabile da posizione uno, con la tripletta del provvisorio +4. Di Millo grazie a una serie di deviazioni l’8-5 a fil di terza sirena. Squadra di Sinatra che beneficia di due rigori in avvio di ultimo tempo, trasformati da Cuzzupè e Rogondino. Immediata però la risposta di Tedesco, abile a girarsi e a trovare la via della rete a sei metri alla porta. Liguri che potrebbero tornare in carreggiata con un ulteriore rigore di Cuzzupè ma decisiva è la deviazione di Ginevra Frassinelli sul tiro che si infrangerà sulla traversa. Ragazze di coach Pisano che dunque festeggiano il ritorno a un successo che proveranno a replicare il 7 gennaio contro Florentia dopo la sosta.

ginevra frassinelli
Ginevra Frassinelli (Como Nuoto), diverse parate importanti contro Bogliasco

COMO NUOTO RECOARO – NETAFIM BOGLIASCO 1951  9-7 (1-1, 3-1, 4-3, 1-2)

COMO NUOTO: Frassinelli, Romanò M., Fisco, Tedesco 1, Borg 3, Giraldo, Bianchi 2, Iannarelli 2, Romanò B., Lanzoni 1, Cassano, Radaelli, Volpato. All.: Pisano.

BOGLIASCO 1951: Uccella, Riccio, Di Maria 1, Cuzzupè 1, Mauceri 1, Millo 3, Rosta, Rogondino 1, Paganello, Cavallini, Carpaneto, Spampinato, Sokhna. All.: Sinatra.

Arbitri: Mazzocolli e Valdettaro.

NOTE – Superiorità numeriche: Como Nuoto Recoaro 2 su 5 + 2/3 rigori, Netafim Bogliasco 1951 3 su 9 + 3/4 rigori. Uscita per limite di falli Romanò B. (CO) nel quarto tempo. Nel primo tempo Bianchi (CO) fallisce il rigore (para Uccella), nel quarto tempo Cuzzupè (BO) fallisce il rigore (para Frassinelli). Spettatori 100 circa.

Fabio Viola imita Ginevra Frassinelli fra i pali: buon punto per gli uomini

E’ andata un pochino meno bene, ma prestazione e risultato comunque positivi, alla prima squadra maschile del club di viale Geno. I ragazzi di coach Zimonjić sono infatti usciti indenni dalla sempre ostica piscina del President Bologna, in occasione della sesta giornata del girone Nord di A2. Un pareggio che in ogni caso permette ai comaschi di rimanere terzi da soli in graduatoria, a seguito del ko incassato da Lavagna a Sori. Un match, quello fra emiliani e lombardi, contraddistinto da ritmi alti e buone difese.

E’ Parisi a portare avanti i padroni di casa capitalizzando il rigore conquistato da Moscardino, Beretta riaggiusta però il punteggio approfittando dell’espulsione di Cecconi. Nel secondo tempo gli ospiti metteranno la testa avanti con Marchetti, capace di trovare da distanza siderale allo scadere dei 30″ il provvisorio 1-2 di metà gara. Viola superlativo negando la gioia del gol a Mengoli, Cecconi, Marciano e Campolongo, mentre Ciardi al volo su assist di Beretta insacca il +2 esterno. Terza frazione che però si concluderà nel peggiore dei modi per i comaschi, che subiscono un parziale di 3-0 con due reti di Marciano inframezzate dalla rete di Cecconi su assist di De Simon. Nell’ultimo tempo Bet da posizione centrale infilerà Akmalov alla sua sinistra per il 4-4, mentre a dieci secondi fondamentale parata di Viola ai danni di Marciano. Alto il tentativo della disperazione di Birigozzi, la Como Nuoto porta a casa un punto in attesa della prossima e difficile trasferta nella piscina di Torino, seconda forza del raggruppamento.

PRESIDENT BOLOGNA – COMO NUOTO RECOARO  4-4 (1-1, 0-1, 3-1, 0-1)

BOLOGNA: Akmalov, Campolongo, Calesini, Cecconi 1, Moscardino, Martelli, Marciano 2, Belfiori, Mengoli, De Simon, Gennari, Parisi 1, Bergamini. All.: Risso.

COMO NUOTO: Viola, Bini, Bet 1, Birigozzi, Szabo, Sala, Beretta 1, Marchetti 1, Ciardi 1, Pellegatta, Ghioldi, Fusi, Bianchi. All.: Zimonijc.

Arbitri: Vildacci e Roberti Vittory.

NOTE – Uscito per limite di falli Beretta (CO) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: President Bologna 1 su 8 + 1/1 rigore, Como Nuoto Recoaro 2 su 8. Spettatori 100 circa.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento