Fabio Viola abbassa la clèr, Como Nuoto dilaga: 14-3 a Padova

fabio viola

La squadra lariana ritrova il sorriso, tramortendo il Plebiscito Padova. Ottima prestazione collettiva, spicca il portiere Fabio Viola.

La Como Nuoto Recoaro riassapora finalmente il dolce sapore della vittoria dopo quattro sconfitte consecutive e lo fa nei migliori dei modi. Una prestazione decisamente convincente quella sfoderata dal settebello comasco, incisivo in attacco con nove marcatori differenti e solido in fase difensiva guidato da uno straordinario Fabio Viola, che si è dovuto voltare per raccogliere in fondo al sacco soltanto tre palloni.

Un successo, a onor del vero, in parte agevolato anche dalle pesanti assenze nelle fila degli ospiti. Out Zanovello, Barbato e Gottardo a causa delle squalifiche rimediate nell’ultimo match contro Sori, i patavini hanno impiegato un tempo e mezzo per trovare finalmente la via del gol, quando nel frattempo gli avversari avevano già trovato il feeling sotto porta.

Lariani che erano partiti subito bene, con Pellegatta a sfruttare un cambio di gioco di Fusi per battere Calabresi sul palo lungo, prima del 2-0 firmato proprio dall’autore dell’assist approfittando della contestuale espulsione di Chiodo. I veneti riescono a racimolare ben poco, un palo e una traversa, mentre Fusi solo davanti all’estremo difensore ospite e ben azionato da un lancio di Viola, sprecava la terza rete.

In apertura di secondo Viola si esalta su un tiro ravvicinato degli avversari, poi Rosanò da posizione centrale con l’uomo in più e una splendida beduina di Ciardi consentivano agli uomini di Zimonjic di portarsi sul 4-0. Finalmente ci pensava Maresca a sbloccare i suoi in mezzo a due difensori di casa, Marchetti contro la zona da posizione due e Ciardi dai sei metri con un tiro all’incrocio trovavano rispettivamente il quinto e sesto gol dei locali, nel mezzo il 5-2 di Chiodo con il mancino sul primo palo. Fallo da rigore subito da Chiodo ma Fabio Viola dice di no a Tomasella, al giro di boa è 6-2 Como Nuoto.

Nel terzo è sempre il portiere lariano a farsi trovare pronto su un tiro di Conte dalla distanza, poi i padroni di casa piazzano un parziale di 5-0 che di fatto rischia di chiudere i giochi anticipatamente. Trovano infatti la via del gol Ciardi con l’ausilio della traversa, Beretta dalla distanza approfittando dell’espulsione di Tomasella e Rosanò su assist proprio di Beretta. Completano il tutto Cassano dai cinque metri per un fallo subito da Marchetti in controfuga e Gennari su gentile invito di Fusi. Con ancora otto minuti da giocare il punteggio è di 11-2.

fabio viola
Fabio Viola (Como Nuoto), prestazione di livello coadiuvata dalla sua difesa

Nell’ultimo tempo Calabresi si ritaglia la gioia di neutralizzare un rigore ai comaschi, mentre Bet pescato in mezzo all’area tutto solo firmava il 12-2. Ospiti che finalmente trovano la rete a distanza di quasi 18′, ci pensa Savio al secondo tentativo a bucare Viola per il momentaneo 12-3. Nelle ultime battute di gioco Cassano confeziona la sua doppietta, prima del definitivo 14-3 maturato con una precisa palombella da parte di Beretta. La Como Nuoto Recoaro batte così il Plebiscito Padova e ora guarda con fiducia al prossimo match in trasferta contro Sori (all’andata sconfitta di misura dei lariani). Vincere sarà fondamentale per poter agguantare i liguri al quarto posto e superarli grazie allo scontro diretto, un piazzamento che garantirebbe poi il fattore casalingo in una eventuale gara3 dei play-out.

Fabio Viola: “A Sori per giocare così e per vincere”

A fine gara c’è stato spazio anche per un commento di uno dei principali protagonisti odierni. “Ci serviva davvero una partita giocata così – il commento del portiere della Como Nuoto Fabio Viola -. Abbiamo fatto bene sia in attacco che in difesa, seppur commettendo i soliti errori. Onestamente loro erano un po’ decimati ma se giocheremo così a Sori potremo far bene, dove l’obiettivo sarà chiaramente vincere. Ai play-out invece ci penseremo poi, anche perché arrivarci da quarti o da quinti c’è senz’altro una bella differenza“.

Dalle altre piscine

Continua il cammino a punteggio pieno del De Akker Team nel girone Nord-Est di A2, che batte tra le mura amiche la Rari Nantes Sori 12-6. Blitz esterno invece per la Reale Mutua Torino 81 Iren che, grazie al successo 10-13 alla Mompiano contro il Brescia Waterpolo, scavalca quest’ultimo al secondo posto in classifica.

COMO NUOTO RECOARO – PLEBISCITO PADOVA 14-3 (2-0, 4-2, 5-0, 3-1)

COMO: Viola, Lava, Bet 1, Rosanò 2, Casadio, D’Antilio, Beretta 2, Gennari 1, Ciardi 3, Pellegatta 1, Marchetti 1, Fusi 1, Cassano 2. All.: Zimonjic.

PADOVA: Calabresi, Conte, Vettore, Savio 1, Negro, Leonardi G., Robusto, Leonardi L., Maresca 1, Rolla, Chiodo 1, Tomasella. All.: Garibaldi.

Arbitri: Centineo e Braghini.

NOTE – Superiorità numeriche: Como Nuoto 3/5 + 1/2 rigori, Plebiscito Padova 1/12 + 0/1 rigore. Uscito per limite di falli Cassano (CO) nel quarto tempo.

CLASSIFICA GIR. NORD-EST: De Akker Team* 21, Reale Mutua Torino 81 Iren 16, Brescia Waterpolo 15, Rn Sori 9, Como Nuoto Recoaro 6, Plebiscito Padova* 1.

* 1 gara da recuperare

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento