Ettore Novara Monumentale, Torino piega una tonica Recoaro

La Como Nuoto esce a testa alta dalla Monumentale di Torino, sconfitta 15-11 da una delle candidate alla promozione. Per Ettore Novara 8 gol.

La classifica narra che la squadra lariana è ancora ferma al palo dopo due turni, ma la seconda trasferta consecutiva racconta anche dell’altro. La formazione di coach Predrag Zimonjic c’è. Lo ha dimostrato contro un avversario ambizioso per tutti i trentadue minuti di gioco, pur priva di due elementi cardine come Fabio Viola e Ivan Zanetic. Con una pallanuoto veloce in grado di mettere in difficoltà la Reale Mutua Torino Iren 81.

Scoppiettante il periodo iniziale, dove i rispettivi attacchi hanno la meglio su delle difese certamente non apparse granitiche e attente. Ben dieci reti equamente divise, con il punteggio sbloccato da una controfuga di Rosanò e con i comaschi che tentanto di scappare sull’1-3, quando Gennari si procura un rigore ai danni di Cigolini convertito da Cassano. Ci pensa Ettore Novara con un tiro a incrociare prima e districandosi in mezzo a tre giocatori poi, a regalare il primo vantaggio di serata ai piemontesi (4-3). E sempre lui batte Mellina sul proprio palo per il provvisorio 5-5.

La partita magica di Ettore Novara non si ferma di certo qui: altri tre gol nel secondo tempo ce permettono alla squadra di coach Aversa di trovare il break decisivo, portandosi sull’8-5. La Como Nuoto prova a rimettersi in carreggiata con un rigore trasformato da Gennari per un fallo di Di Giacomo sul centroboa Lava, è però Loiacono con un bel diagonale a fissare il 9-6 di metà gara.

Ettore Novara decide di terminare qui la sua serata realizzativa con un rigore subito da Fusi e prontamente sfruttato (10-6), gli ospiti provano a non mollare con le reti in superiorità numerica da posizione due di Bet e quella di Gennari ingannando Costantini sul primo palo (11-8). Rosanò punisce l’estremo difensore di casa da posizione centrale, rispondendo alla conclusione precedente di Audiberti dal perimetro (12-9).

Gli ultimi otto minuti si aprono con una doppietta di Loiacono per i piemontesi, inframezzata dalla rete di Marchetti abile a trovare il pertugio giusto tra Costantini e il palo, con la difesa di casa palesemente in ritardo (13-10). Loiacono trova la sua personale tripletta con un tiro dalla distanza, Rosanò con un tiro al volo su assist di Cassano, poi quest’ultimo provoca un rigore su Oggero e Audiberti spiazza Mellina per il definitivo 15-11.

Francesco Mellina, anche questa volta ha sostituito Fabio Viola tra i pali

Dalle altre piscine

Si conferma capolista del girone Nord-Est di A2 in compagnia della stessa Reale Mutua la De Akker Team, che ha avuto la meglio tra le mura amiche di Brescia Waterpolo 7-4. Primo successo invece per Rari Nantes Sori, che regola 7-6 il Plebiscito Padova. I patavini restano sul fondo a quota zero punti e saranno gli avversari dei lariani nel prossimo turno.

REALE MUTUA TORINO IREN 81 – COMO NUOTO RECOARO 15-11  (5-5, 4-1, 3-3, 3-2)

TORINO: Costantini, Cigolini 1, Scarpari, Costa, Maffè, Oggero, Audiberti 2, Vuksanovic 1, Di Giacomo, Loiacono 3, Novara 8, Gattarossa, Ligas. All.: Aversa.

COMO: Mellina, Lava, Bet 1, Rosanò 4, Cassano 1, D’Antilio, Beretta 1, Gennari 2, Ciardi, Pellegatta, Marchetti 1, Fusi 1, Barbetta. All.: Zimonjic.

Arbitri: Brasiliano e Sponza.

NOTE – Superiorità numeriche Reale Mutua Torino 81 Iren 8 su 14 +2/2 rigori, Como Nuoto Recoaro 6 su 13 + 2/2 rigori. Usciti per limite di falli Cigolini (TO) nel terzo tempo e Fusi (CO) nel quarto tempo. Ammoniti i tecnici Aversa (T) e Zimonjic (C) nel terzo tempo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento