Enrico Calcaterra condanna Como Nuoto, i lariani scendono in B

enrico calcaterra
[ethereumads]

I comaschi, battuti pure in gara2 di play-out 6-5 da Enrico Calcattera e soci, salutano l’A2. E’ la seconda retrocessione stagionale del club.

Un’annata sportiva, quella 2023/24, che da ieri è finita di diritto tra le pagine più tristi della società di Viale Geno. Perché dopo aver perso la massima categoria con la prima squadra femminile, la Como Nuoto abbandona anche la seconda serie nazionale con quella maschile. Conquistata sette anni fa a seguito di una sofferta e precedente ripartenza dalla B.

Non è infatti bastata vedere una sfida decisamente più equilibrata rispetto a gara1 per mandare la serie play-out di A2 alla bella. Allo Stadio del Nuoto di Anzio sono così i padroni di casa a festeggiare la permanenza, infliggendo ai loro avversari addirittura la diciassettesima (e a questo punto jellata) sconfitta di fila. Brutto da dire, ma di fronte a tali numeri non si può certo dire che la retrocessione dei comaschi sia immeritata.

Un match assai diverso rispetto a quello di sei giorni fa, a punteggio basso. Nonostante ciò, ancora una volta, sono stati i laziali a partire meglio portandosi sul +2 grazie alle reti in superiorità numerica del loro bomber Enrico Calcaterra e del capitano Barberini. Nel secondo tempo numerose le conclusioni effettuate da una parte e dall’altra ma sempre imprecise, così al giro di boa punteggio che rimarrà cristallizzato sul 2-0.

enrico calcaterra
Enrico Calcaterra, tripletta per l’attaccante dell’Anzio Waterpolis

Nel terzo periodo ancora in evidenza il giovane portiere di casa Leoni, tuttavia gli ospiti finalmente si sbloccano con Beretta che giova dell’uomo in più, con Bianchi in seguito a firmare il -1 in boa. Nel mezzo altro guizzo di Enrico Calcaterra, con ancora otto minuti da giocare parziale sul 3-2.

Otto minuti conclusivi frizzanti: l’Anzio Waterpolis sembra mettere in cassaforte la vittoria portandosi sul +3 con Fratarcangeli, ma nella seconda metà della frazione esce l’orgoglio dei comaschi che si fanno sotto con una doppietta del suo vicecapitano Fusi. Negli ultimissimi secondi i lariani provano il tutto per tutto con Viola in attacco, ma non cambierà nulla. Alla Como Nuoto ora il compito di provare a risalire in A2 nel giro di qualche anno, facendo leva sui propri prodotti del settore giovanile.

ANZIO WATERPOLIS – COMO NUOTO RECOARO  6-5  (2-0, 0-0, 1-2, 3-3)

ANZIO: Serra, Campolongo, Musco, De Luca, Mauriello, Calcaterra 3, Ferrante, Barberini 2, Castaldi, Tomasic, Fratarcangeli 1, Droghini, Leoni. All.: Apicella.

COMO NUOTO: Viola, Sala, Bet, Di Gioia, Bianchi 1, Fornara, Beretta 1, Bertotto, Pisoni, Pellegatta 1, Bini, Fusi 2, Pasetti, Fontana. All.: Zimonjic.

Arbitri: Zedda e Torneo.

NOTE – Nessun giocatore uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: Anzio Waterpolis 5 su 11, Como Nuoto Recoaro 2 su 9. Spettatori: 200 circa.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento