Como Nuoto, contro Civitavecchia e Sori esiti uguali all’andata

como nuoto

Ossigeno per la Como Nuoto di coach Polacchi, che dopo aver battuto nella prima sfida Civitavecchia, fanno altrettanto imponendosi 10-5. Senza vincitori ne vinti anche il return-match tra Rane Rosa e Sori (5-5).

Un pomeriggio di sole, in tutti i sensi. Debutto casalingo positivo per Luca Polacchi, nuovo coach della prima squadra maschile del club di viale Geno, nel match contro Civitavecchia valevole per la tredicesima giornata del girone Nord di serie A2. Archiviata così la prova decisamente incolore di sette giorni prima nella piscina del Brescia Waterpolo, grazie a una prestazione dominante per buona parte dei trentadue minuti di gioco. Una partita in cui i lariani, che si erano presentati con Fusi tra le proprie fila (squalifica sostituita da ammenda pecuniaria) ma senza Lava, hanno saputo imporre il loro ritmo di gioco controllato e una difesa attenta specialmente sul centroboa. Bene finalmente anche le situazioni con l’uomo in più.

como nuoto
Le due formazioni prima dell’ingresso in acqua

A inizio sfida subito in evidenza i due portieri, con Viola a distendersi sul tiro di Checchini e Visciola impegnato da Pellegatta. E’ proprio quest’ultimo a sbloccare il risultato in superiorità numerica (out Simeoni) su assist di Toth. Moretti azzarda una palomba da quasi metà, il n°1 comasco ci arriva però con le punta delle dita. Bulgheroni, lanciato titolare dal proprio coach, trova dalla destra il 2-0 dopo una circolazione di squadra paziente, con Muneroni nel pozzetto. Poi è Toth con un alza e tiro dalla linea gialla a siglare il 3-0 a 32″ dalla prima sirena.

Trema la traversa per un tiro ravvicinato di Busilacchi a inizio secondo tempo, gli ospiti si sbloccano con Checchini lasciato troppo libero di tirare da parte di Fusi. Verrà poi imitato alcuni secondo più tardi da Pagani per il momentaneo 4-1. Storie tese tra Simeoni e Busilacchi, trash-talking tra Greco e Ferrero, nel mezzo Viola dice di no a Romiti. Sono negli ultimi minuti prima del cambio di campo che i padroni di casa fanno il vuoto, ipotecando già i tre punti. Quinto gol per mano di Busilacchi servito da Foti, Toth si esalta ancora dalla gialla eludendo la difesa di Greco, mentre Gennari approfitta dell’espulsione definitiva di Minisini. Troppo poco la traversa colpita da Checchini allo scadere, al giro di boa Como Nuoto avanti 7-1.

Annuncio Pubblicitario

Busilacchi si guadagna un rigore per un fallo di Moretti, Toth si conferma glaciale infilando sulla propria destra Visciola, locali sul +7. Romiti abbandona anticipatamente la contesa beccandosi un rosso per proteste a seguito di un suo gol annullato. Pallonetto di Taradei che si ferma sulla traversa, Echeniche è però lesto con il tap-in del 8-2. Coach Feoli prova a cambiare il proprio estremo difensore, Viola per poco non trattiene la conclusione di Echeniche che supera di un nulla la linea di porta (8-3), i laziali hanno ancora cinque gol da recuperare con un tempo da giocare.

Un ribaltamento di lato di Busilacchi trova Lepore per il 9-3, capitan Pellegatta da posizione centrale indovina il tiro all’angolo destro per il ritrovato +7. Torna Visciola per Pinci, il finale di gara serve soltanto agli uomini di Feoli per rendere meno pesante questa sconfitta. Taradei si fa un baffo della difesa di Ferrero in boa trovando la beduina vincente, Checchini (uno dei pochi a salvarsi per Civitavecchia) con la palombella da posizione quattro fissa il risultato sul definitivo 10-5.

Con questo successo i comaschi risalgono al quintultimo posto, vista anche la contemporanea sconfitta di Sturla in casa contro Brescia. Sabato prossimo trasferta a Padova contro la penultima della classe, per uno scontro diretto quantomai importante.

COMO NUOTO – NC CIVITAVECCHIA 10-5  (3-0, 4-1, 1-2, 2-2)

COMO NUOTO: Viola. Foti, Pagani 1, Lepore 1, Busilacchi 1, Toth 3, Beretta, Gennari 1, Cassano, Pellegatta 2, Bulgheroni 1, Fusi, Ferrero. All.: Polacchi.

NC CIVITAVECCHIA: Visciola, Muneroni M., Minisini, Ballarini A., Checchini 2, Echeniche 2, Moretti, Pagliarini L., Romiti, Simeoni, Taradei 1, Greco, Pinci. All.: Feoli.

Arbitri: Bonavita e Chimenti.

NOTE – Esplulsi per proteste Minisini (NC) nel secondo tempo e Romiti (NC) nel terzo. Uscito per limite di falli Marco Muneroni (NC) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Como Nuoto 4 su 11 + 1/1 rigore, Nc Civitavecchia 0 su 8. Spettatori: 200 circa.

como nuoto
I tifosi azzurri si sono fatti alquanto sentire alla piscina di Muggiò

Devono invece rimandare il sogno play-off, almeno per ora, le Rane Rosa fermate sul pari nello scontro diretto per il terzo posto contro il Sori Pool Beach. In una partita simile a quella dell’andata con un’ultima azione in attacco sfavorevole alle lariane e contestata dalle stesse per un mancato rigore, sono le rispettive difese ad avere la meglio sugli attacchi. Punteggio sbloccato da una palomba di Sonia Criscuolo, ma Rebecca Bianchi replica subito in controfuga. Una rete di quest’ultima e un’altra di Bianca Romanò permettono alla squadra di Tete Pozzi di allungare fino al 5-3, ma nell’ultimo tempo le liguri con un parziale vinto per 2-0 riescono a strappare un prezioso punteggio all’Olimpica di Muggiò, piscina dalla quale prima di oggi tutte le avversarie erano uscite sconfitte. Domenica prossima le comasche andranno a far visita al Lerici.

COMO NUOTO – SORI POOL BEACH 5-5  (1-2, 2-0, 2-1, 0-2)

COMO NUOTO: Frassinelli, Romanò M., Antonacci 1, Girardi 1, Trombetta, Giraldo, Bianchi 2, Chimenti, Romanò B. 1, Lanzoni, Pellegatta, Masiello E., Rosanna. All.: Pozzi.

SORI POOL BEACH: Falconi, Sessarego 2, Bottiglieri, Tignonsini, Sbarbaro, Bianco, Boero 1, Criscuolo S., Mori, Criscuolo C. 2, Franci, Giavina, Vettorello. All.: Criscuolo S..

Arbitro: Bernini.

NOTE – Superiorità numeriche: Como Nuoto 1 su 10, Sori Pool Beach 2 su 8 + 1/1 rigore.

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento