Como Nuoto, in arrivo il giro di boa e gli inevitabili giudizi

como nuoto

Mancano soltanto due giornate alla fine del girone d’andata per gli uomini della Como Nuoto impegnati in A2, ma la piscina ha già fornito chiare valutazioni.

Sono già passati tre mesi esatti, quando la formazione di coach Paolo Venturelli fu presentata alla stampa in vista del campionato di serie A2 2017/18 di pallanuoto. Ebbene, forte di due graditi ritorni quali Tommaso Busilacchi e Sebastian Susak, ma anche con la necessità di lanciare diversi giovani del proprio vivaio in una competizione di livello superiore rispetto alle precedenti due stagioni, non esitammo a pronosticare per il sodalizio nato nel lontano 1919 una salvezza, da raggiungere nella maniera più tranquilla possibile. Ora, sicuramente è un po’ presto per decretare se abbiamo vestito correttamente i panni del “Mago Indovino” o meno, anche perchè la speranza è quella di vedere il “settebello lariano” il più in alto possibile. Ma ciò che è sicuro, è che questa oramai prima metà di torneo ha fornito dei dati, che più lineari non si può.

como nuoto
Paolo Venturelli, allenatore della prima squadra maschile

La Como Nuoto naviga attualmente al settimo posto in classifica a dodici punti, a pari merito di Sori. Dando uno sguardo ai risultati ad oggi, si evincono dei fatti abbastanza inconfutabili. Innanzitutto, la squadra comasca parrebbe occupare la posizione che effettivamente merita. Netta la divaricazione delle vittorie (o delle sconfitte se preferite), ottenute contro prime o ultime della classe. Delle cinque partite perse fin qui, tranne una sono state ottenute contro le prime quattro della classe. La restante, proprio contro Sori nell’incontro giudicato il peggiore da parte anche dalla stessa società. Viceversa, i ragazzi di Venturelli non hanno mai steccato con le formazioni che al momento stanno dietro di loro: Chiavari, Ancona e Promogest sono state tutte superate abbastanza agevolmente, come i risultati finali indicano. All’appello tra quest’ultime manca solo Arenzano, che sarà proprio l’avversaria dell’ultima partita di andata. Vincere, vorrebbe probabilmente dire mettere tra se e loro un cuscinetto di discreta sicurezza (l’ultima retrocede direttamente, decima e undicesima ai play-out).

Le considerazioni non finiscono certamente qui. Molto simile, se non perfettamente identico, il rendimento in casa e fuori della Como Nuoto. Infatti, tra le mura amiche il rapporto tra “gioie e dolori” è di 2-2, mentre lontano da Muggiò i comaschi si sono imposti due volte e hanno segnato il passo in tre circostanze. Con sessantotto reti segnate, si posizionano al quarto posto come miglior attacco, a fronte di settantasei reti subite che certificano la difesa lariana come la quarta peggiore del raggruppamento Nord. Un quadro forse un po’ a sorpresa questo. Tre gli uomini che spiccano per la propria vena realizzativa: Susak, Foti e Busilacchi, autori rispettivamente di 15, 14 e 13 gol, che sommati fanno oltre il 61% dell’intera squadra.

Annuncio Pubblicitario

como nuoto
Sebastian Susak, attuale capocannoniere per il team lariano

Un futuro quindi già delineato o ancora tutto da scrivere? Oppure la Como Nuoto riuscirà ad alzare la propria asticella in questi mesi o addirittura potrà rischiare un pericoloso adagiamento? Probabilmente, indicazioni interessanti le potremo avere già a partire da questo sabato, quando alla piscina olimpica di Muggiò arriverà il Plebiscito Padova. Quinta in classifica, ma ad un solo punto dalla terza piazza e quindi una delle pretendenti per un posto ai play-off. Vincere, sarebbe il segnale più importante da dare ai propri tifosi del fatto che questa squadra non vorrà certamente accontentarsi.

 

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento