Anzio Waterpolis corsaro, Como soccombe in gara1 dei playout

anzio waterpolis
[ethereumads]

I lariani sconfitti seccamente nel primo atto per evitare la serie B. L’Anzio Waterpolis si impone 8-13 a Monza, venerdì gara2 nel Lazio.

La cattiva notizia è che gli avversari si sono dimostrati superiori poche ore fa. La buona notizia, invece, che fra meno di una settimana si ripartirà dallo 0-0. Una formazione però a questo punto con l’acqua alla gola quella maschile di viale Geno, che nel pomeriggio odierno ha perso il fattore campo negli spareggi salvezza di A2, perdendo fra le mura amiche della Pia Grande di Monza contro una compagine arrivata penultima nel girone Sud.

Ma si sa, nell’altro raggruppamento della seconda serie nazionale di pallanuoto il livello medio è generalmente più alto rispetto a quello settentrionale e quest’oggi si è visto. L’Anzio Waterpolis ha vinto meritatamente gara1 grazie anche a un ottimo avvio e ora proverà a chiudere i conti venerdì prossimo fra le mura amiche. Alla Como Nuoto servirà una prestazione perfetta per giocarsi tutte le residue speranze salvezza nell’eventuale bella ed evitare così di ritornare in B sette anni dopo.

Laziali che per l’appunto erano partiti forte, portandosi sullo 0-3 con la rete di Tomasic in boa, quella di Barberini con un tiro sopra la testa di Viola e infine con Fratarcangeli a battere lo stesso portiere da fuori. Fusi spreca grossolanamente una controfuga ipnotizzato da Leoni, salvo poi rifarsi al volo su assist di Bini per l’1-3 di fine primo tempo.

Ancora il vicecapitano dei comaschi si dimostra pronto al centro su passaggio di Beretta per il -1, ma una doppietta di Ferrante e Campolongo su ribaltamento di lato di Droghini permettono agli ospiti di scappare sul 2-6. I lariani ritornano in scia con Bet a segno da posizione uno e con due gol di Di Gioia, prima del 5-7 di Tomasic al volo su invito di Barberini da posizione quattro.

Di Gioia però non approfitta di una doppia superiorità numerica, così i ragazzi di Apicella trovano nuove forze per riportarsi sul +4 con una conclusione dalla distanza di Campolongo. Zimonjic butta nella mischia Pasetti al posto di Viola, la tensione si fa sentire e una discussione fra il pubblico di casa e il coach ospite consiglia agli arbitri di spostare le due panchine dall’altra parte della vasca. Di Fratarcangeli il gol del 6-10 con ancora otto minuti da giocare.

anzio waterpolis
Anche la panchina comasca costretta a traslocare nel terzo periodo

Calcaterra con un tiro a rimbalzo d’acqua regala sul +5 il massimo vantaggio del pomeriggio all’Anzio Waterpolis. Fusi e Beretta sono gli ultimi a mollare fra la compagine locale, di quest’ultimo il rigore e il guizzo da posizione uno su passaggio del primo per il momentaneo 8-11. Fratarcangeli permette a Tomasic e Campolongo due deviazioni vincenti, il match va così in archivio sul definitivo 8-13. Matura così il sedicesimo ko consecutivo della Como Nuoto, che ora si recherà allo Stadio del Nuoto di Anzio con le spalle al muro.

COMO NUOTO RECOARO – ANZIO WATERPOLIS  8-13  (1-3, 4-4, 1-3, 2-3)

COMO NUOTO: Viola, Sala, Bet 1, Di Gioia 2, Bianchi, Fornara, Beretta 2, Bertotto, Pisoni, Pellegatta 1, Bini, Fusi 2, Pasetti, Fontana. All.: Zimonjic.

ANZIO WATEPOLIS: Serra, Campolongo 3, Musco 1, De Luca, Mauriello, Calcaterra 2, Ferrante 2, Barberini 1, Castaldi, Tomasic 3, Fratarcangeli 1, Droghini, Leoni. All.: Apicella.

Arbitri: Fusco e Campora.

NOTE – Usciti per limite di falli Fusi (CO) e Calcaterra (AN) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Como Nuoto 3 su 9 + 1/1 rigore, Anzio Waterpolis 4 su 11 + 1/1 rigore.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento