Aldo Sussarello e ragazzi controfughe letali, resa Como Nuoto

aldo sussarello

I lariani si arrendono, ma non incondizionatamente, 6-8 in casa nella prima di ritorno contro il Brescia Waterpolo di coach Aldo Sussarello.

Quando si dispone di una rosa dall’età media decisamente bassa, inferiore ai 22 anni, è inevitabile andare incontro nel proprio cammino a qualche errore di gioventù. Un prezzo decisamente salato da pagare nell’immediato, ma che può portare discreti dividendi poi nel futuro, a patto di poter lavorare per varie stagioni con un gruppo per lo più invariato. Così alla formazione di coach Zimonjic, freschezza e voglia di lottare, sono caratteristiche che non sono bastate per avere la meglio del Brescia Waterpolo. Due squadre tornate in acqua a distanza di un mese esatto dall’ultima volta, con positività nelle proprie fila (Brescia) o in quelle avversarie (Como) che le hanno obbligate a restare a guardare nel turno precedente.

Ad aprire il punteggio alla Pia Grande di Monza ci aveva pensato Zugni in controfuga nel mezzo di due occasioni fallite in attacco dal centroboa lariano Ciardi. Gennari prova a scuotere con un palo una Como Nuoto che fa fatica a macinare in attacco, ma sono gli ospiti a portarsi sullo 0-2 con un Gianazza tutto solo in boa anche in virtù dell’espulsione di Cassano. E sarà proprio quest’ultimo a rimettere in corsia la squadra di casa con un gran gol sul secondo palo da posizione uno.

Tuttavia sono gli uomini di Aldo Sussarello a scappare nel secondo tempo. Dapprima con la doppietta personale di Zugni in posizione cinque, con qualche problema della difesa lariana a scalare correttamente. Poi con altre due controfughe, capitalizzate da Garozzo e da Tononi, quest’ultimo azionato da un preciso rilancio del suo portiere Massenza. Dunque Como e Brescia, al giro di boa, si ritrovano sul punteggio di 1-5.

Sembrerebbe il preludio per un successo agevole da parte degli ospiti, ma così non è. I locali sono abili a replicare agli avversari nel terzo tempo con il medesimo parziale. Maturato grazie al gol di Beretta da posizione uno, al rigore convertito da capitan Pellegatta con l’ausilio della traversa per un fallo subito da Ciardi e da Bet dalla distanza che sorprende Massenza. Ciardi sfiora addirittura il pareggio, ma i due team si ritroveranno con ancora otto minuti da giocare sul 4-5. E un protagonista in meno: coach Aldo Sussarello espulso per proteste.

Garozzo approfitta di un’altra ingenuità casalinga per siglare il 4-6, con Rosanò che tarda il suo rientro dal pozzetto dopo la relativa espulsione. Ciardi dalla distanza e centralmente con un tiro potente riporta la Como Nuoto Recoaro sul -1, così come Fusi con un tiro a incrociare che replica alla rete di Gianazza nata da una banale persa in fase difensiva dei lariani. Di Tononi il definitivo 6-8 realizzato in superiorità numerica, prima dell’errore dai cinque metri di capitan Pellegatta per un fallo subito da Ciardi. La squadra di Zimonjic esce si battuta, ma con la consapevolezza di avere ottimi margini di miglioramento.

Fabio Viola (Como Nuoto) autore di una bella prova tra i pali nonostante la sconfitta

Dalle altre piscine

Oltre a quella della Pia Grande, nella prima giornata di ritorno del girone Nord-Est di serie A2 si è disputata una sola altra partita. Ed è stata la Reale Mutua Torino 81 Iren a passare in quel di Sori contro la Rari Nantes 9-17. Mentre il protrarsi dei casi di positività, hanno costretto De Akker Team a rinviare anche il match contro il Plebiscito Padova.

COMO NUOTO RECOARO – BRESCIA WATERPOLO  6-8  (1-2, 0-3, 3-0, 2-3)

COMO: Viola, Lava, Bet 1, Rosanò, Casadio, D’Antilio, Beretta 1, Gennari, Ciardi 1, Pellegatta 1, Marchetti , Fusi 1, Cassano 1. All.: Zimonjic.

BRESCIA: Massenza, Maglione, Zugni 2, Tononi 2, Garozzo 2, Copeta, Tortelli, Gianazza 2, Pea, Rivetti, Casanova, Sordillo, Cammarota. All.: Sussarello.

Arbitri: Roberti Vittory e Doro.

NOTE – Superiorità numeriche: Como Nuoto 0/3 + 1/2 rigori, Brescia Waterpolo 2/10. Nel quarto tempo Pellegatta (CO) fallisce un rigore (parato). Espulso nel terzo tempo il coach di Brescia Waterpolo Sussarello, ammonito il coach di Como Nuoto Zimonjic nel secondo.

CLASSIFICA GIR. NORD-EST: Brescia Waterpolo* 12, De Akker Team** 12, Reale Mutua Torino 81 Iren 10, Rn Sori 6, Como Nuoto Recoaro* 3, Plebiscito Padova* 1.

* gare da recuperare

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento