Stadio Moccagatta sbancato, Como affossa l’Alessandria

stadio moccagatta

Pesantissimo successo 2-0 degli azzurri allo Stadio Moccagatta. Alessandria distanziata di 9 punti e vetta sempre più vicina.

E’ stata ufficialmente archiviata quest’oggi l’andata del girone A di serie C, con il recupero del match valevole per il 18° turno tra Alessandria e Como, rispettivamente quarta e seconda forza del raggruppamento. Una sfida delicata soprattutto per i padroni di casa, partiti con ambizioni di vittoria del campionato ma costretti a rincorrere la vetta con 11 punti di distacco prima di questo pomeriggio. Per l’occasione mister Gattuso apporta pochi cambiamenti, come da consuetudine, al suo undici iniziale: rispetto a domenica scorsa dentro Peli e Ferrari. Gregucci invece, opta per il ritorno al 3-5-2 facendo esordire il neo acquisto Giorno a metà, recuperando in extremis Bellodi in difesa e rilanciando Mora sull’out di destra.

Ma la prestazione degli alessandrini è stata davvero grigia, proprio come da colore sociale. Evidenti problemi nella manovra di gioco, uniti a una condizione atletica non certamente apparsa delle migliori. L’esatto opposto di quello che stanno proponendo i comaschi in questi mesi e il risultato ne è la naturale conseguenza: un 0-2 che forse compromette definitivamente i sogni di gloria dei piemontesi.

Il Como domina la prima metà di gara giocata allo Stadio Moccagatta, scegliendo nella ripresa di abbassare il baricentro per cercare di far male in contropiede. Bisogna ammettere che anche la buona sorte ha influito sull’esito della contesa, con due traverse e un palo colpiti dai padroni di casa. Ma si sa, la fortuna a volte aiuta gli audaci e i lariani con il loro 4-2-3-1 infoltito da diversi giocatori offensivi, fin dalla scorsa estate lo sono.

Annuncio Pubblicitario

La partita

Ottimo l’approccio alla gara dei lariani, che vanno vicini al vantaggio già al 6′:  “uno-due” tra Gatto e Ferrari, con quest’ultimo che si fa parare di piede la conclusione da Pisseri. Sul proseguo dell’azione, la punta argentina trova la via del gol su cross di Peli, venendo però colto in posizione di fuorigioco. Tra il 10′ e il 12′, Gatto e Ferrari non riescono a trovare la deviazione vincente sui palloni nati da Bellemo, mentre è Cicconi a calciare addosso all’estremo difensore di casa al 16′ sul lancio in profondità di Bellemo. Tuttavia il n° 11 azzurro si rifà due minuti più tardi: suggerimento in area di Gatto, diagonale di destro che regala il gol del 0-1 a favore del Como. La formazione di Gregucci prova a destarsi dal torpore al 27′, quando un tiro a giro dal limite di Parodi sull’apertura di Corazza si infrange sulla traversa. Al 32′ verticalizzazione centrale che sorprende la difesa ospite, fortunatamente la conclusione di Corazza risulta facile preda di Facchin. Come al 35′, in occasione del colpo di testa di Parodi sul cross proveniente dalla destra di Mora. Prima dell’intervallo, gli ultimi due squilli sono ancora a favore della squadra di Gattuso: al 39′ Gatto salta Cosenza ma il tiro di mancino sul secondo palo termina sul fondo, al 44′ girata di Solini sul traversone dalla sinistra di Dkidak ampiamente alta.

Nella ripresa il copione dell’incontro cambia, ma non ai fini del risultato. I grigi guadagnano inesorabilmente campo, mentre gli azzurri provano a difendersi in maniera guardinga, alla ricerca di qualche veloce ripartenza. Al 48′ il neo entrato Mustacchio va vicino al pareggio, accentrandosi dalla destra ma trovando il palo con la conclusione mancina, con Arrighini a spedire clamorosamente la ribattuta sull’esterno della rete. Al 59′ ci tenta Castellano da fuori area, non inquadrando però la porta. Quattro minuti più tardi Gatto ben imbeccato da un passaggio di Ferrari, ci pensa però Cosenza a fermarlo in angolo. Gregucci inserisce Chiarello e Castellano, con quest’ultimo abile a liberarsi della marcatura di Iovine dal limite e impegnando Facchin con un tiro potente. All’81 la sfortuna preclude ancora la parità ai locali: Parodi dialoga con Bellodi, conclusione del primo che si stampa nuovamente sulla traversa. I piemontesi continuano a cercare la via del gol, venendo però puniti all’82’. Sugli sviluppi di un corner a loro favore, incredibile progressione di Terrani iniziata nella propria metà campo, ultimata freddando Pisseri per il 0-2. Gli ultimi minuti di gioco allo Stadio Moccagatta scorrono via senza sussulti, il triplice fischio del signor Rutella certifica una nuova e importante affermazione dei comaschi.

Giovanni Terrani (Como), l’ha chiusa lui la sfida allo Stadio Moccagatta

Il Como colleziona così il suo undicesimo risultato utile consecutivo e si appresta ad affrontare il Renate nel posticipo serale di lunedì prossimo.  L’attesa per questo appuntamento, nell’ambiente lariano, può già cominciare.

ALESSANDRIA CALCIO – COMO 1907 0-2  Marcatori: Cicconi (CO) al 18′, Terrani (CO) all’82’

ALESSANDRIA (3-5-2): Pisseri 5,5; Prestia 5, Cosenza 5, Bellodi 5; Parodi 6,5, Castellano 5,5 (dal 64′ Chiarello 5,5), Giorno 5 (dal 69′ Gazzi 6), Bruccini 6, Mora 5 (dal 46′ Mustacchio 6,5); Arrighini 5,5 (dal 64′ Eusepi 6), Corazza 5 (dall’81’ Stanco sv). A disp.: Crisanto, Blondett, Casarini, Crosta, Macchionni, Poppa, Rubin. All.: Gregucci 5.

COMO 1907 (4-2-3-1): Facchin 6,5; Dkidak 6 (dal 79′ Bovolon sv), Solini 7, Crescenzi 7, Iovine 6,5; H’Maidat  6,5 (dall’88’ Arrigoni sv), Bellemo 7; Cicconi 7 (dal 76′ Terrani 7), Gatto 7 (dal 76′ Rosseti sv), Peli 6,5; Ferrari 6 (dal 76′ Gabrielloni sv). A disp.: Zanotti, Toninelli, Celeghin, Soldi, Vincenzi. All.: Gattuso 7.

Arbitro: Sig. Rutella di Enna 7.

NOTE – Ammoniti: Crescenzi (CO), H’Maidat (CO), Castellano (AL), Giorno (AL), Prestia (AL). Corner 5-3. Minuti di recupero 0′ e 5′.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

One thought on “Stadio Moccagatta sbancato, Como affossa l’Alessandria

Lascia un commento