Stadio Breda a porte chiuse, per il Como una vittoria e un pari

stadio breda

Si è svolto questa mattina il triangolare allo Stadio Breda tra Pro Sesto, Como e Fiorenzula. Con i padroni di casa 1-1, successo 3-1 contro i piacentini.

Ultimo test amichevole prima dell’esordio ufficiale per la squadra di mister Banchini, dopo la vittoria nemmeno ventiquattro ore prima in casa del Verbania per 2-0. Avversari odierni più attendibili rispetto alla formazione piemontese neopromossa in serie D, con gli azzurri che hanno affrontato dapprima la Pro Sesto e poi il Fiorenzuola, mentre il terzo e ultimo confronto tra quest’ultime è terminato sul risultato di 1-1.

Allo Stadio Breda di Sesto San Giovanni i comaschi hanno mostrato una condizione atletica decisamente più brillante rispetto a una settimana fa contro il Paradiso, aspetto piuttosto ovvio dopo gli importanti carichi di lavoro della prima fase di ritiro. Paradossalmente però, a livello di gioco le cose più interessanti sono state mostrate durante il pareggio di 1-1 contro l’undici di mister Parravicini, mentre contro gli emiliani è arrivata una vittoria abbastanza netta a livello di risultato ma soprattutto per merito di spunti personali di Ismail H’Maidat, autore di una doppietta. Resta tuttavia qualcosa da sistemare in fase difensiva, in tal senso si attendono possibili novità dal mercato.

stadio breda
Uno scatto di Pro Sesto-Como

Mai banali le sfide tra Como e Pro Sesto, quarantacinque minuti giocati con buona intensità da ambedue le formazioni. Al 7′ diagonale di Ferrazzo che si spegne sul palo, al 16′ locali che invece dilapidano una buona occasione con Carnevale che sotto misura non inquadra lo specchio della porta su traversone operato da Capelli. Al 19′ milanesi in vantaggio, Scapuzzi dalla sinistra trova il taglio vincente di Capelli per l’1-0. Bella conclusione di Marano al 30′ dal limite respinta da Tamma, un minuto più tardi i lariani riescono a trovare il pareggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Iovine pesca sul secondo palo Solini, colpo di testa con Miracoli posizionato nei pressi della linea di porta che firma la deviazione decisiva. Da qui a al 45′ poco o nulla da segnalare, se non un diagonale di Iovine da fuori area che si spegne sul fondo.

Annuncio Pubblicitario

PRO SESTO – COMO 1907  1-1  Marcatori: al 19′ Capelli (PR), al 31′ Miracoli (CO)

PRO SESTO (4-3-3): Tamma, Amato, Di Maio, Caverzasi, Viganò, Romano, Gualdi, Carnevale, Scapuzzi, Monni, Capelli. All.: Parravicini.

COMO 1907 (3-5-2): Facchin, Solini, Bonalumi, Sbardella, Ferrazzo, Celeghin, Raggio Garibaldi, Marano, Iovine, Miracoli, Gabrielloni. All.: Banchini.

Nel secondo incontro allo Stadio Breda tra Como e Fiorenzuola, Banchini decide di ripartire con il medesimo undici titolare ad esclusione di Bellemo che prende il posto di Raggio Garibaldi in mezzo al campo. Inizialmente sono i ragazzi di mister Tabbiani a comandare il gioco, grazie anche a una maggiore freschezza rispetto ai comaschi. Al 4′ tiro di Gabrielloni di poco fuori a seguito di uno schema su una rimessa laterale, mentre due minuti più tardi Facchin viene impegnato da un tiro potente di Piraccini. Al 18′ un’incomprensione Battida e un suo difensore, mette nelle condizioni Marano di servire Miracoli a porta quasi vuota per l’1-0 azzurro. Verso il 20′ iniziano i primi cambi in casa azzurra, mentre Facchin al 24′ viene ancora messo alla prova con un tiro sul primo palo di Bruzzone, prontamente respinto. Al 28′ Piraccini vince un duello fisico con Bonalumi e appena dentro l’area buca l’estremo difensore lariano per il momentaneo pareggio. Il finale di gara è poi tutto nel segno di Ismail H’Maidat: al 40′ punizione mancina sul primo palo per il 2-1, mentre in prossimità del fischio finale l’olandese-marocchino è abile su assist di Bovolon a sistemarsi la sfera sul sinistro eludendo l’avversario, angolando il tiro per il 3-1 finale.

stadio breda
Como e Fiorenzuola duellano in mezzo al campo

COMO 1907 – FIORENZUOLA 3-1  Marcatori: al 18′ Miracoli (CO), al 28′ Piraccini (FI), al 40′ e al 45′ H’Maidat (CO)

COMO 1907 (3-5-2): Facchin, Solini (dal 19′ Loreto), Bonalumi (dal 32′ Bianconi), Sbardella (dal 19′ Toninelli), Ferrazzo (dal 37′ Toniolo), Celeghin (dal 24′ Bovolon), Bellemo, Marano (dal 24′ H’Maidat), Iovine (dal 32′ Peli), Miracoli (dal 32′ Kouadio), Gabrielloni (dal 19′ Ganz). All.: Banchini.

FIORENZUOLA (4-5-1): Battaiola, Guglieri, Cavalli, Bruzzone, Oliveira, Boilini, Colantonio, Guerrini, Corbari, Palladini, Piraccini. All.: Tabbiani.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento