Simone Sbardella, l’uomo nuovo del Como per blindare la difesa

simone sbardella
il massimo della pizza banner

E’ di oggi l’annuncio della società lariana inerente al giocatore che va a completare il pacchetto arretrato. Si tratta di Simone Sbardella, reduce da due stagioni dai sardi dell’Arzachena.

Nell’ambiente cestistico, spesso si usa dire che “l’attacco ti fa vendere i biglietti, ma la difesa ti fa vincere le partite”. Un motto che può essere benissimo riciclato in ambito calcistico e in altri sport di squadra. Guarda caso, l’anno scorso nel girone A di serie D a trionfare fu proprio il Gozzano, che risultò al termine delle trentotto giornate la miglior difesa con soli 25 gol subiti. Non bastò la comunque lodevole prestazione del Como con soltanto due gol in più al passivo per ottenere la promozione diretta, ma la solidità dei comaschi fu determinante per conquistare la vittoria dei play-off, che però non servì a molto visti i pasticci combinati al momento dell’iscrizione alla serie C.

simone sbardella
Sbardella in maglia Arzachena (foto Tuttocampo)

Così, per cercare di accedere dalla porta principale di una categoria che presto potrebbe diventare semiprofessionistica, la dirigenza comasca ha deciso non solo di puntare ancora in maniera decisa sull’affidabilità dei propri difensori, ma cercando identikit più giovani rispetto ai predecessori. Il nome nuovo è quello di Simone Sbardella, che va a completare un reparto che grazie agli acquisti di Toninelli, Borghese, Di Maio e alla riconferma di Anelli, sembra poter dare ottime garanzie.

simone sbardella
Marco Banchini potrà contare su una difesa di qualità

Centrale (ma può essere anche utilizzato in fascia grazie alla sua duttilità) classe ’93 ed alto 179 cm, ha vestito nelle ultime due annate sportive la maglia biancoverde dell’Arzachena, con la quale prima ha conquistato la promozione in C e poi ha centrato la salvezza. Per il nativo di Roma, nel 2017/18 trenta presenze e una rete messa a segno nel successo alla prima giornata per 3-2 sul campo dell’Arezzo. Un gol storico tra l’altro per la società sarda, poichè il primo della storia dell’Arzachena nell’ex Lega Pro. Simone Sbardella è un giocatore cresciuto nel settore giovanile dell’Udinese, dove milita fino al 2011-12. Poi il passaggio in C2 all’Alma dove colleziona 16 presenze e due reti, prima delle avventure in serie D con le casacche di Matera (16 presenze), Saint-Cristophe Vallée d’Aoste (25 presenze e 5 gol) e Trastevere (27 presenze).

Annuncio Pubblicitario

Ora non resta che scoprire l’ultimo tassello della nuova rosa, quell’attaccante che dovrà maggior consistenza rispetto al passato, nonostante la conferma di Gabrielloni sia stata una mossa importante. Nel caso arrivasse un giocatore di valore, rispetto al nostro articolo datato 26 agosto di strada effettivamente ne avrà fatta il club comasco, il quale avrebbe le carte in regola per lottare per i primissimi posti. Nel frattempo, la squadra di mister Banchini sta continuando ad allenarsi a Bulgarograsso (che da quanto comunicato sarà la sede per tutta la stagione), per prepararsi all’esordio di domenica contro lo Scanzorosciate sul terreno del Sinigaglia finalmente rimesso in sesto nelle ultime ore.

La sintesi di Arezzo-Arzachena 2-3 con la rete iniziale di Sbardella

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento