Siena-Como, Banchini: “Importante imporre il nostro gioco”

siena-como ok

Siena-Como sarà un match complicato per i lariani, che affrontano una squdra in grande forma. L’obiettivo azzurro è il terzo risultato utile consecutivo.

Robur Siena che dei 28 punti in classifica, 22 li ha confezionati in gare in trasferta, solo 6 sono quelli guadagnati in casa. Dato che però non rasserena il tecnico del Como Marco Banchini, che vuole il massimo dai propri giocatori e che ribadisce come sia importante avere un adeguato approccio alla partita e la giusta cattiveria agonistica. La partita di settimana scorsa contro la Juve ha lasciato molta amarezza in casa Como, ma altrettanta è la voglia di continuare su quella strada e avere continuità nel gioco e nei risultati. Venticinque punti dopo il giorne di andata sarebbe un traguardo importante per gli azzurri. Per questa trasferta non saranno disponibili per Banchini i soliti Kouadio e Gatto, oltre allo squalificato Toninelli e ieri si è fermato anche Simone Ganz, per un affaticamento muscolare (oggi ulteriori accertamenti dello staff medico). Recupera invece H’Maidat, che si è allenato in settimana con il gruppo, anche se non è ancora al 100%.

Marco Banchini presagisce una trasferta ostica.

Affrontiamo una squadra che si trova probabilmente nel suo momento migliore del campionato. Il fatto che loro in casa abbiano fatto solamente 6 punti dall’inizio della stagione non ci deve condizionare in alcun modo, potrebbe essere complice la pressione che c’è in una piazza come Siena. Noi dobbiamo pensare a noi stessi e alla nostra partita, non facciamo caso al potenziale del Siena, perché è elevatissimo: hanno tanti attaccanti con caratteristiche diverse, un vero mix di qualità“. Così esordisce mister Banchini in conferenza stampa pre Siena-Como, per poi continuare accennando alla sua esperienza sulla panchina dei toscani come vice di Scazzola ormai tre anni fa: “Entrammo in corsa a novembre, disputando un campionato normale, da metà classifica”.

Siena-Como
Marco Banchini in conferenza stampa prima di Siena-Como

Il tecnico di Vigevano prosegue affermando che sia molto più facile affrontare squadre che provano a giocare, squadre che non si chiudono dietro aspettandoti e che ti lasciano quindi lo spazio per proporre il tuo calcio. “La forza del siena è proprio quella di venire a giocare nella tua metà campo, di cercare l’uno contro uno con i trequartisti e di provare a fare superiorità numerica sugli esterni, perché poi hanno anche i centimetri per andare a colpire di testa. Noi però dobbiamo provare a imporre il nostro gioco, fare la nostra partita e puntare ai nostri obiettivi“.

Annuncio Pubblicitario

Il mister continua poi dicendo che match come quelli contro la Juve e il Lecco, oltre a tanto rammarico, ti lasciano comunque anche tanti aspetti positivi da analizzare, perché anche se non è arrivato il risultato, la prestazione invece sì. “Non ho mai parlato di squadra demoralizzata, il gruppo c’è ed è molto motivato, ci stiamo riscattando e lo stiamo facendo anche con la mentalità giusta”. Alla domanda di un giornalista sulla precedente partita, con commento sulle parole di Facchin, Banchini ha risposto così: “Non me la sento di parlare dell’arbitraggio, non l’ho mai fatto e non inizierò di certo oggi. Contro la Juve c’era un calcio d’angolo da difendere su cui abbiamo commesso due errori individuali gravi, serviva solo più concentrazione. Adesso dobbiamo guardare avanti e non pensare a ciò che è successo nelle scorse settimane, perché la trasferta di Siena deve avere tutta la nostra attenzione”.

Dal Canto vuole attenzione dai suoi: “Como squadra esperta, ha grandi mezzi“.

Il tecnico del Robur Siena ha affermato in conferenza stampa che il suo è un gruppo unito e molto motivato. Dopo la sconfitta in casa contro il Pontedera, infatti, la squadra ha reagito bene con una grande vittoria di carattere in una difficile trasferta come quella di Alessandria. “Non dobbiamo farci condizionare dal fatto che in casa non vinciamo, altrimenti non scenderemmo in campo nel modo giusto. Stiamo lavorando bene e prima o poi tornerà anche la vittoria davanti ai nostri tifosi, che manca da troppo ormai”. Il mister continua dicendo che nelle ultime gare casalinghe è mancata un po’ di cattiveria, è mancato qualcosa nella fase di finalizzazione, ed è lì che il suo team sta crescendo di partita in partita. “Una partita difficile, loro hanno meno punti di quanti ne meritano e hanno sempre fatto grandi prestazioni, perciò la nostra attenzione deve essere massima”. Dal Canto sarà squalificato e non potrà essere in panchina, al suo posto ci sarà il vice Belmonte, nel quale l’allenatore toscano ha piena fiducia.

Il fischio d’inizio di Siena-Como avverrà sabato 6 Dicembre alle 20:45 allo stadio Artemio Franchi di Siena. Dirigerà la gara il sig. Luca Angelucci di Foligno.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento