Settore Giovanile Como, il ds Bocconcello: “Annata positiva”

settore giovanile como
il massimo della pizza banner

A stagione 2018/19 quasi archiviata, è giunto il momento di fare un bilancio anche per il settore giovanile Como 1907. Ne abbiamo parlato con Gianluca Bocconcello, alla sua prima esperienza azzurra.

Non deve essere facile ritrovarsi in un posto nuovo e dover cominciare costruendo tutto da zero, o quasi. Non certo per colpe proprie in questo caso, sappiamo benissimo ciò che avvenne l’estate scorsa nel vivaio della società comasca. Uno strappo quello tra la dirigenza sarda del club e Marco Hefti (direttore marketing di Fox Town e all’epoca coordinatore del settore giovanile Como 1907), che suggerì a quest’ultimo di portarsi con sé il suo staff e la gran parte dei calciatori in erba nella nuova avventura con l’Accademia Como.

Fu in quel momento che le sorti delle giovani squadre lariane furono affidate al manager ticinese Nico Bisazza e al suo entourage, con Gianluca Bocconcello nominato direttore sportivo. Una lunga ma brillante gavetta tra i dilettanti quella del 49enne di Fenegrò, nota per aver condotto la squadra del proprio paese dalla terza categoria fino addirittura all’Eccellenza. Un rapporto che si interruppe alla fine del 2016/17. Ed è proprio lui a darci un parere sulla stagione delle formazioni iscritte ai tornei giovanili. “Considerando da dove siamo partiti lo scorso settembre – esordisce Bocconcello – è stata sicuramente positiva. Anche attraverso l’istituzione di tre Open Day, siamo riusciti a portare a casa il meglio che c’era ancora a disposizione. Siamo arrivati primi con tre squadre e secondi con una, possiamo essere contenti”.

settore giovanile como
Gianluca Bocconcello

Bisogna infatti registrare i successi ottenuti in ambito provinciale dei Giovanissimi Under 15 (che stanno disputando le fasi finali), dei Giovanissimi Under 14 (dodicesimi invece nel regionale girone B) e degli Esordienti classe 2006. Si sono invece dovuti accontentare della piazza d’onore gli Allievi Under 17, preceduti di un solo punto dall’Ardor Lazzate nel girone A.

Annuncio Pubblicitario

Molto buoni invece i progressi della Juniores Nazionale, partita con il freno mano tirato (4 punti nelle prime 6 giornate), ma capace di concludere il girone B al secondo posto a pari merito con Folgore Caratese, Olginatese e Pro Sesto. “E’ stato un vero peccato aver perso in casa contro il Lecco alla terzultima – sottolinea il ds del vivaio – altrimenti avremmo potuto vincere anche qui”. Una corsa poi proseguita fino al secondo turno dei play-off: dopo il successo sul campo della Folgore Caratese per 1-0, da registrare la sconfitta per 3-2 contro una Olginatese che ha schierato diversi ragazzi già facente parte della prima squadra e fatti giocare senza remore vista la già matematica retrocessione in Eccellenza.

Ma quali saranno futuro e obiettivi del settore giovanile Como 1907? “E’ prematuro ora parlarne, non so ancora se verrò riconfermato o meno. Certo che in queste settimane sarebbe il periodo più propizio per gettare le basi per il 2019/20. Ricordiamoci infatti, che con la promozione in serie C saremmo costretti ad attrezzarci per avere una formazione nel campionato Berretti, una tra gli Allievi Nazionali e una tra i Giovanissimi Nazionali. La musica cambia..”.

Bisognerà quindi anche in questo caso aspettare qualche giorno, quantomeno la presentazione della nuova dirigenza, per capire i contorni che si andranno a delineare. Tuttavia, stante le indiscrezioni che circolano riguardanti un ruolo centrale di Nico Bisazza all’interno di essa, pensiamo che l’ex Fenegrò abbia buonissime possibilità di proseguire nel suo lavoro. Con lui stesso a esprimere soddisfazione per il lavoro svolto dai propri allenatori. “Certamente. Se mi state anche chiedendo di fare due menzioni in particolare, allora spenderei i nomi di Claudio Pilia e dell’ex Milan e Schalke 04 Thomas Massa”. Ma Bocconcello sarebbe disponibile a collaborare anche con alcuni ex storici tecnici del vivaio comasco? “Ovviamente. Diversi li conosco personalmente e devo dire che ho anche un ottimo rapporto con loro”.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

One thought on “Settore Giovanile Como, il ds Bocconcello: “Annata positiva”

Lascia un commento