Serie D, le pagelle del Como e le dichiarazioni dei due allenatori

como 1907
il massimo della pizza banner

Le pagelle del Como, vincente in Piemonte nell’ottava giornata del campionato di Serie D. Voti perlopiù positivi, Fall il migliore

(leggi anche “Serie D, le pagelle del Como nel match vincente a Castellazzo“)

(leggi anche “Serie D, le pagelle del Como e le parole di Felleca e Andreucci“)

Annuncio Pubblicitario

Mister Andreucci nel postpartita: “Sono soddisfatto, la squadra ha avuto una buona reazione su un campo particolare, stretto e sintetico. Sapevamo che c’era da soffrire, contro una buona squadra. Spero che l’atteggiamento sia sempre questo. La classifica fino a gennaio non la guardo. Fall? Si è mosso bene e ha segnato, bisogna però avere la pazienza di aspettarlo: è con noi da 15 giorni.

Mister Didu (Borgosesia): “Per noi era una partita importante, contro una squadra blasonata e superiore a noi, che si giocherà il primo posto. Noi abbiamo battagliato, forse meritavamo anche il pareggio, comunque abbiamo costretto il Como a difendere con i denti. Il nostro obiettivo è la salvezza e questa sconfitta può farci crescere”.

 

Matteo Kucich 7 – porta inviolata e due o tre parate di notevole difficoltà. Incerto solo in un’occasione, ma Sentinelli lo aiuta

Roberto Di Jenno 5.5 – partita faticosa per il terzino scuola Torino, schierato per l’occasione a destra. Spesso saltato, va in difficoltà troppo facilmente. Però corre molto (dal 96’ Sandro Zukic s.v.)

Davide Sentinelli 7 – un’altra cosa rispetto a domenica scorsa. Dirige bene una difesa che concede qualcosa ma se la cava. Il capitano sempre attento nelle situazioni pericolose

Christian Anelli 6.5 – meno appariscente del suo compagno di reparto, offre comunque una prova accorta e di sostanza. Riesce anche a segnare, ma in fuorigioco

Dario Bova 6.5 – schierato a sinistra per marcare l’insidioso Tomaselli, l’esperto difensore se la cava con l’esperienza. Qualche buon disimpegno

Daniel Gemignani 6+ – cresce alla distanza, prova qualche percussione e si dimostra volitivo in entrambe le fasi. Mercoledì avrà un’altra occasione, prima della fine della squalifica di Gentile (dall’86’ Stefano Bonaiti s.v. – entra bene in partita)

Edoardo Bovolon 6 – meno brillante del solito, va spesso in difficoltà quando gli avversari fanno densità in mezzo. Qualche imprecisione non grave

Manuel Cicconi 7 – lotta su tutti i palloni e riesce in due o tre occasioni a incunearsi nella difesa avversaria, senza finalizzare. Aiuta anche parecchio Di Jenno. Dà tutto quello che serve in una partita di Serie D. (dall’89’ Simone Morelli s.v.)

Daniel Bradaschia 7 – brillante in entrambe le fasi, nonostante il ruolo di trequartista/mezzala non sia il suo. Ma si adatta, peccando solo in finalizzazione

Serie D
Daniel Bradaschia

Nicola Petrilli 5.5 – la sua partita dura 35’. Fino ad allora, un tiro sprecato da buona posizione e poco altro. (dal 35’ Daniele Molino 6.5 – recita discretamente il ruolo di esterno sinistro, contribuendo alla gestione del vantaggio. Batte l’angolo del gol)

Ameth Fall 7.5 – contende tutti i palloni e vive un momento magico tra il 30’ e il 35’: un assist che Petrilli non sfrutta, un assist per Anelli in fuorigioco e poi il gol. Il primo, si spera di una lunga serie.

caronnese
Ameth Fall (Foto di Dario Scarpelli)

Mister Antonio Andreucci 7+ – bravo a mettere Bova sul lato di Tommasello e, di conseguenza visto il discorso under, a puntare su Cicconi. Istruisce bene la squadra su come gestire la partita nel secondo tempo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Alessio Lamanna
Alessio Lamanna
Già da bambino sognavo di far parte del mondo del giornalismo calcistico. Missione compiuta: dal post-diploma ad oggi, non ho mai smesso di scrivere di Serie C, con un occhio sempre sul Como, mia squadra del cuore. Un privilegio che amo mettere al servizio dei lettori.

One thought on “Serie D, le pagelle del Como e le dichiarazioni dei due allenatori

Lascia un commento