Serie D, le pagelle del Como e le parole di Andreucci e Bovolon

como 1907

Nel recupero della 13a giornata di Serie D, il Como ha vinto con l’OltrepoVoghera. Voti positivi per tutti, Gobbi e Adobati tra i migliori

Alessandro Gozzi 6+ – lanciato a sorpresa al posto del titolare Kucich. L’esordio del 24enne in questa Serie D è positivo: niente parate difficili, ma sempre sicuro le volte in cui è stato chiamato in causa. Nessun cambio di gerarchie, ma una chance ben sfruttata per lui

Sandro Zukic 6.5 – passi avanti per il 17enne sloveno, più intraprendente in fase offensiva e anche abbastanza accorto quando deve rintuzzare gli attacchi ospiti (dall’88’ Roberto Di Jenno s.v. – una pedina preziosa che fa il suo ritorno in campo)

Fabio Adobati 7+ – partita sostanzialmente perfetta del difensore ex Renate, che non sbaglia nulla e sbroglia diverse situazioni insidiose. Un lusso per la Serie D

Annuncio Pubblicitario

Davide Sentinelli 7+ – oggi poche imperfezioni e qualche contrasto di spessore. Ha il merito di segnare il rigore che sblocca la partita. Non lo vedremo per le prossime tre giornate, squalificato per proteste contro il Bra

Dario Bova 7+ – il voto sarebbe stato più alto non fosse per il liscio che al 78’ poteva costare l’1-2: unica macchia su una prestazione da leader difensivo, a tratti sembra un muro invalicabile

coppa italia serie D
Dario Bova

Ciro Loreto 6.5 – positivo ma ancora un po’ a corrente alternata. Bene in interdizione, a parte quando si fa saltare da Bertelli. Qualche passaggio illuminante (per Bradaschia, Gentile e Cicconi, per esempio) ma anche tanti cross sbagliati

Federico Gentile 6.5 – prova di sostanza per il centrocampista ex Siena, che non ruba l’occhio ma dirige bene il centrocampo mettendoci intensità. Impreciso sotto porta al 30’, ma nel finale regala a Fall un assist che non diventa gol solo per la bravura del portiere

Edoardo Bovolon 7 – in sala stampa si è detto insoddisfatto della sua prestazione. In realtà gioca una gran partita, soprattutto in fase difensiva: al 78’ mette una pezza determinante su Coccu. In avanti, piazza il suo zampino nell’azione del rigore.
Nel postpartita si è espresso così: “Ci si aspettava una prova di carattere, abbiamo dimostrato attaccamento alla maglia e voglia di fare risultato. Siamo partiti forte e siamo stati convincenti, con il rigore e poi il raddoppio. Io posso fare molto di più, ho recuperato qualche pallone ma ne ho anche sbagliati molti. Sto vivendo una bellissima esperienza, Como ti fa sentire importante ed essere tra i giocatori più utilizzati è motivo di orgoglio, spero di ripagare la fiducia. A Gozzano ci giochiamo buona parte del campionato, dobbiamo prepararla bene”. 

Edoardo Bovolon

Daniele Molino 7 – il voto gira attorno al fondamentale gol del 2-0, in cui il centrocampista sardo mette senso della posizione e freddezza sotto porta. Per il resto non si vede moltissimo: qualche punizione battuta male e un contrasto poco deciso su Bertelli

Daniel Bradaschia 6.5 – prestazione volitiva per l’ex Triestina, oggi nel ruolo di seconda punta. Dà il via all’azione del 2-0 ed è efficace in pressing. Ma qualche palla persa, diversi cross sbagliati e un paio di occasioni non sfruttate abbassano un po’ il voto (dall’82’ Ameth Fall s.v. – il tempo di sfiorare il gol con un bel tiro. Quel primo tempo ben giocato senza di lui deve spingerlo a dare di più)

Francesco Gobbi 7+ – primo tempo splendido del 19enne attaccante. Guadagna il rigore con atletismo e con la stessa astuzia vista a Inveruno (penalty che sembrava netto, anche se secondo l’allenatore dell’OltrepoVoghera non c’era), serve a Molino un assist intelligente e si rende pericoloso in un altro paio di occasioni. Nella ripresa fa a sportellate e poi esce esausto e applauditissimo. Gli manca solo il gol (dal 74’ Manuel Cicconi 6+ – entra bene in partita, prova un paio di tiri ma non riesce a fare la differenza)

Mister Antonio Andreucci 7 – si guadagna un ottimo voto visto l’eccellente approccio della squadra e, una volta maturato il vantaggio, la gestione accorta della partita. I suoi sono in crescita, a Gozzano sarà la prova del 9 anche per lui.
Queste le sue parole nel postpartita: “Oggi abbiamo avuto una risposta importante, ma non ne basta una. Abbiamo approcciato bene la gara. Avevamo voglia di toglierci una soddisfazione in casa, il recupero di Molino e Gentile è stato importante. Abbiamo iniziato a usare questo modulo per necessità, ma a volte dalle difficoltà nascono opportunità. Nel secondo tempo ci siamo abbassati un po’ troppo, dovremo lavorarci. Ma questo risultato facilita la preparazione della partita di Gozzano. Gobbi? Sta crescendo, deve continuare a lavorare con umiltà. Gozzi meritava una chance e ha fatto bene, Kucich tra l’altro era diffidato. Sentinelli? Non so cosa sia successo col Bra, se ha offeso l’arbitro è una grave mancanza da parte sua. Petrilli? Si sta curando in un centro fisioterapico, tra una decina di giorni ne sapremo di più”. 

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Alessio Lamanna
Alessio Lamanna
Già da bambino sognavo di far parte del mondo del giornalismo calcistico. Missione compiuta: dal post-diploma ad oggi, non ho mai smesso di scrivere di Serie C, con un occhio sempre sul Como, mia squadra del cuore. Un privilegio che amo mettere al servizio dei lettori.

Lascia un commento