Seregno Calcio ferma il Como o meglio..si è fermato da solo

seregno calcio
il massimo della pizza banner

Scialbissima prestazione degli azzurri che impattano sullo 0-0 al Sinigaglia. Mentre i comaschi non riescono a venire a capo della loro bestia nera Seregno Calcio, il Mantova batte la Pro Sesto e torna in vetta.

Una prestazione da dimenticare quella del Como in occasione della 27^ giornata del girone B di serie D. Idee tattiche confuse, giocatori senza l’adeguata cattiveria agonistica tanto cara al direttore Ninni Corda e all’intero staff, tante palle alte e lunghe e rarissime a terra e nei piedi dei propri compagni. E’ nuovamente il Seregno dell’amatissimo ex Andrea Ardito (oltre a Fautario, La Camera e Bonaiti) a dare un dispiacere agli azzurri (zero successi negli scontri diretti in queste due stagioni), che dopo oggi rischiano di aver visto gettare al vento un nuovo campionato. Il Mantova supera 2-1 la Pro Sesto e torna ad avere un punto di vantaggio sui comaschi nel giorno del compleanno di Stefano Borgonovo, omaggiato dalla società ospite con un mazzo di fiori.

seregno calcio
I giocatori del Como salutano il proprio pubblico prima di inizio gara

Una prima frazione avara di emozioni, complice anche probabilmente la scelta tattica di mister Banchini di schierare Toninelli nell’inedita posizione di mezzala. Il n°2 azzurro garantisce così copertura alla sua squadra, ma altresì fa terribilmente fatica nell’impostare il gioco e trovare i tempi adeguati per giostrare tra i due reparti. Prima flebile occasione a favore degli ospiti al 9′, quando il colpo di testa di Capelli sul traversone proveniente dalla sinistra da Pribetti trova la deviazione in angolo di un difensore lariano. Quattro minuti più tardi Gabrielloni di petto serve Cicconi, tiro da fuori area che costringe Lupu a distendersi in corner. E’ Borghese a non inquadrare la porta al 17′ su una punizione proveniente dalla destra di Cicconi, mentre Tonti ferma in due tempi il calcio piazzato di La Camera al 26′ nato da un regalo arbitrale per un presunto fallo di Borghese su Labas. L’ex centrocampista del Como si conferma intraprendente nove minuti più tardi, provando a sorprendere l’estremo difensore locale quasi da metà campo, sfera che però termina sul fondo. Bella combinazione degli azzurri al 38′, con il duo Cicconi-Celeghin a duettare di testa al limite e Gabrielloni a tentare un tiro al volo che sfiora l’incrocio destro della porta difesa da Lupu. Un lampo in mezzo al buio di quarantacinque minuti francamente noiosi e terminati sullo 0-0 tra Como 1907 e il Seregno Calcio.

seregno calcio
Andrea Ardito, applauditissimo al Sinigaglia anche durante i 90′

Solfa che però non cambia nella ripresa. Al 59′ punizione dai trenta metri di Cicconi, indirizzata sul secondo palo, completamente da dimenticare e specchio della prestazione generale odierna. Gli unici a mettere un po’ di brio in questa uggiosa domenica sono i neo entrati Fusi e De Nuzzo. Dal primo nasce un cross dalla destra che Lupu non trattiene, il secondo ci prova con la successiva conclusione che termina sul fondo. Al 75′ mister Banchini si gioca la carta Bonanno per Sbardella, tre minuti più tardi sul secondo corner consecutivo calciato da Fusi è Gabrielloni a spedire alto sopra la traversa il proprio colpo di testa. E’ ancora il duo De Nuzzo-Fusi a confezionare l’occasione del 86′, ma la deviazione aerea del n° 21 lariano non centra lo specchio della porta. Al primo dei quattro minuti di recupero La Camera prova a impegnare nuovamente Tonti su calcio piazzato, ma come in precedenza l’estremo difensore ferma senza problemi in due tempi.

Annuncio Pubblicitario

Mister Banchini, tecnico del Como, commenta così la performance della sua squadra: “Siamo totalmente mancati il primo tempo, il secondo abbiamo reagito ma non è bastato. Un solo tiro in porta è una cosa che può capitare, ma è un dato su cui riflettere”.

COMO 1907 – SEREGNO CALCIO 0-0

COMO 1907 (3-5-2): Tonti 6, Sbardella 6 (dal 75′ Bonanno 5.5), Borghese 6, Anelli 6, Di Jenno 5.5 (dal 55′ De Nuzzo 6.5), Celeghin 5.5, Bovolon 5.5 (dal 60′ Fusi 6.5), Toninelli 5 (dal 46′ Dell’Agnello 5.5), Valsecchi 5.5, Cicconi 5.5, Gabrielloni 6 (dal 83′ Gobbi SV). A disp.: Bizzi, Amadio, Loreto, Ferrari. All.: Banchini 5.

SEREGNO CALCIO (3-5-2): Lupu, Fautario, Gritti, Mapelli, Pribetti (dal 73′ Marchio), Esposito, La Camera, Bonaiti, Capelli (dal 67′ Romeo), Labas (dal 70′ Calmi), Artaria. A disp.: Sanvito, Testini, Signorelli, Fasoli, Fumagalli, Borgoni. All.: Ardito.

Arbitro: Sig. Frascaro di Firenze.

NOTE – Ammoniti: Prebitti (SE), Gabrielloni (CO), Artaria (SE). Espulso il Ds del Como Roberto Pruzzo al 45′.

Corner 10-2. Minuti di recupero 1′ e 4′.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

4 thoughts on “Seregno Calcio ferma il Como o meglio..si è fermato da solo

  1. Purtroppo capita che un pareggio sia visto come una sconfitta quando si ha solo un risultato -la vittoria-a disposizione.Non tutto è perduto anche se diventa decisiva la trasferta di Rezzato.Un risultato negativo potrebbe avere ripercussioni anche psicologiche/motivazionali non indifferenti.Ultima cosa:nessuno si deve “scansare” ma tutte le polemiche e gli atteggiamenti che ci accompagnano di certo non ci agevolano.

Lascia un commento