Ripescaggio Serie C: Como, quanti posti ti servono?

[ethereumads]

Buone notizie sul fronte ripescaggio Serie C, anche se aumentano i costi. Al Como potrebbero bastare appena due rinunce in terza serie, dove diverse squadre hanno problemi

I tanto attesi regolamenti per i ripescaggi sono stati finalmente pubblicati sul sito della FIGC. Per il Como 1907 qualche buona nuova c’è. Conferme, innanzitutto. Niente promozione d’ufficio per le squadre che hanno subito penalizzazioni nelle ultime tre stagioni, per quelle già ripescate nelle ultime cinque stagioni e per quelle che non avranno lo stadio a posto al momento della presentazione della domanda (27 luglio). Su questo il Como è tranquillo, molte altre avversarie no.

C’è anche un aumento di 100mila euro per quanto riguarda la fideiussione a garanzia da presentare insieme alla domanda di ripescaggio. I costi totali per il ripescaggio saranno: 300mila euro a fondo perso più altri 300mila di fideiussione (soldi che comunque verranno restituiti a fine stagione). Inoltre ci sarà da pagare la tassa di iscrizione corredata da una ulteriore fideiussione.

Inizialmente sembrava che blasone della città e numero di spettatori allo stadio dovessero essere determinanti anche per le squadre di Serie D. Deduzione fatta in base a un errore di interpretazione (o di scrittura, fate voi) del comunicato. Invece continua a far fede la “solita” graduatoria basata sulla media-punti delle vincenti playoff: Cavese prima, Como secondo.

Da sottolineare comunque che la Cavese ha il problema stadio e non è detto che riesca ad effettuare i lavori in tempo utile.

Lo stadio di Cava dei Tirreni (foto ilportico.it)

Ricordiamo però (ne parlavamo qui) che il primo posto libero andrà a una “squadra B” (in base al piazzamento nell’ultima Serie A, al numero di spettatori allo stadio e al numero di giocatori convocati nelle nazionali giovanili nelle ultime stagioni), poi toccherà a una retrocessa dalla C (il Prato è l’unica ad avere i requisiti), infine a una squadra di D. Con questo in mente, torniamo alla domanda del nostro titolo e vi proponiamo un prospetto per fare chiarezza.

RIPESCAGGIO SERIE C, QUANTE RINUNCE DI SQUADRE DI C SERVONO AL COMO?
– Bastano due posti liberi se né la Cavese né il Prato verranno ripescate (la società è in vendita e lo stadio necessita ancora di lavori…). Quindi SQUADRA B – COMO. Questo scenario è al momento il più probabile;
– Bastano tre posti liberi se il Prato verrà ripescato e la Cavese no. Quindi SQUADRA B – PRATO – COMO;
– Servono quattro posti liberi se il Prato non verrà ripescato e la Cavese sì. Quindi SQUADRA B – CAVESE – SQUADRA B – COMO;
– Servono cinque posti liberi male che vada, cioè se sia il Prato che la Cavese riusciranno ad essere ripescati. Quindi SQUADRA B – PRATO – CAVESE – SQUADRA B – COMO.

A questo punto, in ottica ripescaggio Serie C, la domanda sorge spontanea: quanti posti liberi spunteranno fuori in Serie C?

Almeno uno ci sarà: è ormai certo che il Bassano e il Vicenza effettueranno una sorta di “unione” e quindi una delle due non si iscriverà. Questo posto verrà preso da una “seconda squadra” di un club di Serie A.

Stefano Rosso, patron del Bassano e ora anche del Vicenza: le due squadre si uniranno

Ma al Como servono altre defezioni. Le situazioni più critiche sono quelle di Mestre, Lucchese e Pro Piacenza. Poi altri casi meno gravi ma comunque da monitorare. Le indiscrezioni dicono che almeno due tra queste salteranno: probabilmente quanto basta al Como per tornare tra i professionisti.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Alessio Lamanna
Già da bambino sognavo di far parte del mondo del giornalismo calcistico. Missione compiuta: dal post-diploma ad oggi, non ho mai smesso di scrivere di Serie C, con un occhio sempre sul Como, mia squadra del cuore. Un privilegio che amo mettere al servizio dei lettori.

10 thoughts on “Ripescaggio Serie C: Como, quanti posti ti servono?

  1. Assolutamente Renato Poncia. Siamo sì dietro alla Cavese, ma la situazione del loro stadio è tutta da verificare. E il Prato per fare domanda deve prima essere acquistato e sistemare a sua volta lo stadio. Le probabilità sono ottime

  2. Non vorrei dire una cagata, ma se non erro la serie C dovrebbe essere a 60 squadre e quest’anno han giocato a 56 (19-18-19) perché l’anno scorso non c’erano abbastanza requisiti per tutti i ripescaggi. Quindi se volessero tornare a 60 ci sarebbero già 4 posti disponibili a prescindere. Sempre che non vogliano fare tre gironi da 18 ma in questo caso tanto vale la storia delle squadre B della seria A per colmare le lacune. Qualcuno ha dettagli al riguardo?

    1. Christian Barbaro lo pensavo anch’io… ma mi hanno fatto notare che hanno fatto meno retrocessioni per riequilibrare le mancanti… quindi quei 4 posti non ci sono….

    1. Assolutamente no, probabilmente lo metteranno a norma e inizieranno la stagione altrove fino a fine lavori

  3. Per il Prato avete ragione, ma la Cavese ha tutte le intenzioni di procedere con la richiesta ripescaggio, ha già ingaggiato un apposito consulente per tutte le procedure del caso, sistemazione dello stadio compreso. Quindi al momento la situazione più probabile è: INTER B – CAVESE – JUVENTUS B – COMO, nel frattempo infatti hanno allestito la graduatoria delle squadre B; dovrebbero quindi saltare 3 squadre (oltre alla sparizione del Bassano dentro il Vicenza) perchè il Como possa essere ripescato. Speriamo.

Lascia un commento