Pergolettese-Como, condizione fisica cruciale. Chi di più?

pergolettese-como

Tra oggi e domani turno infrasettimanale di C. In Pergolettese-Como gli azzurri dovranno stare attenti alla probabile freschezza dei locali.

Con certezza sappiamo che la squadra lariana, dopo domenica scorsa, è tornata a comandare in solitaria la vetta della classifica. Non siamo sicuri invece che, da un paio di settimane a questa parte, la stessa stia attraversando il miglior stato di forma da inizio stagione. Due sconfitte e una vittoria tirata per i capelli su quattro incontri disputati, non sembrerebbero deporre a favore di questa tesi. Con una super rimonta dal sesto al primo posto un calo, in fondo, sarebbe anche comprensibile.

Motivo per cui, nonostante l’ago della bilancia riguardante la qualità penda decisamente a suo favore, il Como dovrà fare particolarmente attenzione al match che si disputerà fra poco più di 24 ore. La Pergolettese domenica non ha disputato la propria partita di campionato contro la Pro Sesto per problematiche di Covid-19 riguardante quest’ultima. Una formazione giovane e di gamba, che potrebbe mettere in difficoltà la più quotata capolista grazie a qualche giorno in più utilizzato per pianificare al meglio ogni contromossa. Insomma, a nostro avviso i lariani per tornare con il bottino pieno dalla trasferta cremasca dovranno quantomeno pareggiare lo sforzo atletico altrui. Ancora indisponibile tra i lariani Davide Bertoncini.

La Pergolettese occupa attualmente il 13° posto a quota 26 punti, ottenuti grazie a 7 vittorie, 5 pareggi e 11 sconfitte. I 30 gol fatti (ottenuti con ben 14 uomini differenti) sono un ottimo dato, che gli permettono di essere il sesto attacco del girone. Con 33 reti subite, invece, risultano essere soltanto la sedicesima difesa. Pochi i cambiamenti in rosa avvenuti durante la sessione invernale di mercato, con gli innesti di Hicham Kanis dal Nahdat Zemamra e di Stefano Girelli dalla Cremonese, e la cessione di Nicola Ciccone alla Virtus Francavilla. Le sfide di campionato del passato tra gialloblu e gli azzurri vedono in recitano 2 successi per i primi, 1 per i secondi e 3 pareggi.

Annuncio Pubblicitario

Mister Luciano De Paola, subentrato a Matteo Contini dopo dieci match, non ha stravolto il sistema di gioco della sua squadra, schierata quasi esclusivamente con il 4-3-3. In porta ci sarà Simone Ghidotti, sceso in campo in tutte le partite ad oggi disputate. Nella difesa a quattro gli esterni parrebbero quasi certi per una maglia da titolare, con Luca Villa a sinistra e Antonio Candela a destra, mentre come centrali favoriti Luca Ceccarelli più uno tra Michele Ferrara e Aboubakar Bakayoko. A centrocampo un posto verrà riservato sicuramente a Kevin Varas, buone possibilità anche per Edoardo Duca (2 gol a oggi), più incertezza invece per quello restante con Simone Ferrari che potrebbe essere in vantaggio rispetto all’ex Michel Panatti e Lorenzo Andreoli, entrambi reduci da infortuni. L’attacco dovrebbe far invece leva sull’ambito pezzo da mercato Mattia Morello (vice capocannoniere del girone con 9 gol) e la new-entry Hicham Kanis, a supporto dell’altro ex e punta centrale Filippo Scardina (3 reti fin qui).

pergolettese-como
Mattia Morello, osservato speciale in Pergolettese-Como (foto Pergolettese)

Jack Gattuso: “Si gioca tantissimo, metterò forze fresche”

Consueta conferenza stampa pre-partita oggi per il mister lariano, che ha preannunciato qualche piccolo cambiamento rispetto alla formazione tipo. “Si gioca tantissimo, non c’è nemmeno il tempo per rilassarsi – ha esordito Giacomo Gattuso-. Anche questo è il bello del calcio. Stamattina abbiamo svolto la rifinitura, ho visto una squadra molto concentrata e che vuole continuare a fare bene. Ci sono tutti i presupposti per sfoderare una grande prestazione. Considerando che giocheremo poi anche domenica, sicuramente questa volta qualcosa cambierò. Metterò giocatori freschi anche se ho ancora un paio di dubbi da sciogliere a riguardo”.

Soffermandosi poi sul valore e le qualità della Pergolettese. “Quella di domani potrebbe essere una sfida come quella dell’andata. La loro rosa è rimasta la stessa, ha cambiato allenatore ma a livello tattico ha il medesimo sistema di gioco. Spesso e volentieri mettono in difficoltà gli avversari. Sono organizzati, tecnici e fisici. Una squadra temibile e difficile da affrontare, ci aspetta una gara molto complicata. Conosciamo perfettamente ogni loro singolo giocatore, siamo pronti e preparati”.

Luciano De Paola: “Ragazzi carichi, proveremo a metterci l’anima”

In vista di Pergolettese-Como, abbiamo provato a sentire personalmente colui che sarà l’allenatore di casa. “Stiamo facendo il nostro campionato, valorizzando i giovani e cercando di raggiungere il prima possibile la salvezza – ha affermato ai nostri microfoni Luciano De Paola -. Giocare con cinque o sei under sempre non è la normalità, specie se trovi avversari nella parte alta della classifica che ne schiera un paio. E’ normale pagare qualcosa, tuttavia è la nostra politica e la vogliamo portare avanti. Il Como? L’ho visto giocare. E’ una formazione quadrata e con molte buone individualità, capaci in qualsiasi momento di risolvere la sfida da soli. Sarà una partita tosta però noi, oltre al gioco, proveremo a metterci anche l’anima. Non ho bisogno di caricare particolarmente i miei ragazzi”.

L’ex calciatore di Brescia, Cagliari e Lazio (giusto per citarne alcune) non pensa che l’aver saltato la sfida con la Pro Sesto possa essere particolarmente un vantaggio. “Domenica non abbiamo giocato, tuttavia sabato abbiamo disputato 90 minuti tra di noi, quindi a livello fisico cambia poco. Sono solo dei dettagli e stop. Magari saremo un pelo più brillanti, ma non credo possa incidere molto. Il modulo? Rispetto al mio predecessore non l’ho cambiato perché la squadra è stata costruita per giocare così e l’ho trovata in salute. Sul mercato invece non ci siamo mossi più di tanto perché la rosa andava già bene così”. Il mister nativo di Crotone domani non potrà fare affidamento sugli indisponibili Elia Bortoluz e Matteo Figoli.

Tra gli squalificati Tommaso Arrigoni, giunto alla quinta ammonizione. Arbitrerà Pergolettese-Como il signor Daniele Perenzoni di Rovereto, coadiuvato dagli assistenti Francesco Santi di Prato e Dario Garzelli di Livorno. Il quarto uomo sarà Michele Giordano di Novara. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 17.30 di domani allo stadio Giuseppe Voltini di Crema. La gara è valevole per la venticinquesima giornata del girone A di serie C.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento