Palazzo Cernezzi e Como 1907, il sereno dopo la tempesta

palazzo cernezzi

Incontro di ieri positivo a Palazzo Cernezzi tra Amministrazione Comunale e il club lariano. Accordo in linea di massima per sintetico e concessione.

L’estate è una stagione che spesso può contenere giornate “double face”. Si può passare da ore di sole e di caldo cocente, a improvvisi temporali che possono mutare rapidamente la temperatura segnalata dalla colonnina di mercurio. Quest’ultimi il più delle volte senza conseguenze, ma può capitare anche quella grandinata che porta con sé danni ingenti. Crediamo che il paragone con l’ultimo capitolo delle note vicende riguardanti l’impianto calcistico comasco non sia così forzato.

La nuova società anglo-indonesiana, si sa, punta forte sulle strutture. Vedersi stoppare il proprio progetto in partenza e su un punto di trascurabile impatto sulla zona lago come quello riguardante il terreno di gioco, poteva avere conseguenze nefaste. Fortunatamente ieri mattina, nell’incontro a Palazzo Cernezzi in cui hanno partecipato il Sindaco Mario Landriscina, gli assessori Marco Galli, Francesco Pettignano, Marco Butti, i dirigenti Rossana Tosetti e Andrea Pozzi, oltre ovviamente al Ceo del Como Michael e il gruppo di lavoro del Como 1907, è tornato a far capolinea la stella principale.

Le due parti hanno raggiunto così un accordo preliminare basato su due questioni. La prima è quella la realizzazione del manto sintetico, diventata fortemente in dubbio nello scorso week-end ma sulla quale personalmente eravamo rimasti positivi. La società lariana conta di concluderlo limitandosi a disputare su un altro campo al massimo i primi due incontri casalinghi del nuovo campionato. Il condizionale, tuttavia, rimane d’obbligo: l’incontro è servito anche per chiarire che, alcune pratiche burocratiche come il rilascio dell’ok da parte della Soprintendenza, devono essere compiute esclusivamente dal Comune (i privati non ci possono parlare).

Annuncio Pubblicitario

Parallelamente a questo aspetto, viaggia anche quello relativo alla concessione. Che è la vera novità odierna. Ebbene, innanzitutto sia l’Amministrazione Comunale che il club si sono trovati concordi sulla durata che essa avrà: 12 anni. Addio quindi a 6+6 o 10+2. Insomma, quella del sintetico è stata la chiave per ottenere il tanto desiderato via libera all’affidamento dello Stadio Sinigaglia. Poiché l’aver presentato un progetto dal valore economico importante, ha conseguentemente posto le basi per una permanenza lunga dell’attuale società. “Questo accordo preliminare dimostra la fiducia reciproca e la voglia di lavorare insieme tra il Comune e il Como 1907” si legge nel comunicato stampa emesso congiuntamente.

Insomma, quella odierna sicuramente non è ancora da annoverare tra le giornate decisive (aspetteremo come tutti i tifosi la firma nero su bianco) ma sicuramente tra le più importanti. Di tutto ciò ne è consapevole anche il Ceo Michael Gandler, che speranzoso dichiara così a Como Tv: “Oggi abbiamo fatto un passo in avanti molto importante. Non come da previsioni iniziali, ovviamente abbiamo perso un po’ di tempo però ora faremo di tutto per arrivare a metà settembre con il campo sintetico. Sembra che non sia un lavoro impossibile da attuare, ma di certo molto ma molto difficile. Per noi è un progetto abbastanza fondamentale: dal punto di vista sportivo diviene una cosa a nostro favore”.

palazzo cernezzi
Michael Gandler (Ceo Como 1907)

Dirigente americano che si dice fiducioso anche per la parte restante del piano ristrutturativo. “Le indicazioni emerse sono state positive. E’ il primo passo per un progettone da presentare al Comune, realizzando il sintetico ci sarà molta più fiducia per farne uno più ampio comprendente anche la riqualificazione dell’intera zona. L’obiettivo era presentarlo per la fine di quest’anno, ma oramai sarà per l’inizio del prossimo perché siamo in ritardo. Dovessimo però avere più collaborazione da parte del Comune, troveremmo il modo per velocizzare le tempistiche”.

Nel frattempo, è slittata la manifestazione di domani sera davanti a Palazzo Cernezzi, organizzata da una parte della cittadina scontenta alla quale avrebbe aderito anche la tifoseria lariana. Rinviata per via della concomitanza di un’altra manifestazione, si terrà lunedì 13 luglio sempre alle ore 19.45.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento