Olbia-Como e il segno “2” mai uscito. E’ la volta buona?

olbia-como

Lariani vogliosi di dimenticare lo smacco col Grosseto: ci proveranno domani al Nespoli. Nella storia di Olbia-Como manca la vittoria esterna.

Subire una rimonta di due reti, nel giro di un quarto d’ora, non è roba da tutti i giorni. Fortunatamente. Eventi di tale portata non escludono ripercussioni a livello di morale, specialmente quando ti stai giocando la vittoria del torneo. Con le complicazioni nella sfida che andrà di scena allo stadio Bruno Nespoli non mancheranno. Un avversario decisamente in forma (17 punti nelle ultime 8 gare), qualche infortunio e due squalifiche a sorpresa (e pesanti) nel reparto avanzato, un campo di gioco tradizionalmente ostico e mai espugnato.

In tutto ciò, c’è un prezioso alleato: il calendario. Giocare immediatamente dopo una bella delusione, può essere d’aiuto se i novanta minuti saranno interpretati nella maniera corretta. Spirito giusto e voglia di rivalsa, in terra sarda ci aspettiamo un Como cattivo o incazzato per dirla tutta. E allora perché non credere che domani possa essere finalmente la volta buona per tornare dal “continente” con il bottino pieno.

L’Olbia si trova attualmente al quattordicesimo posto in classifica con due incontri da recuperare. All’attivo ha 41 punti, frutto di 9 vittorie, 14 pareggi e 10 sconfitte.  Con 39 reti segnate detiene il decimo attacco del raggruppamento, mentre i 40 gol subiti gli valgono la l’undicesima difesa. Rispetto all’andata, l’unica novità nella rosa si chiama Niccolò Cabras (portiere in prestito dal Cagliari), mentre non figurano più Mattia D’Agostino, Gabriele Dalla Bernardina e Mattia Pitzalis. Il bilancio delle sfide passate narra di 2 successi a favore dei sardi, 4 pareggi e 1 sola vittoria comasca.

Mister Max Canzi tende generalmente a schierare i suoi con il 4-3-1-2, anche se non sono mancate occasioni in cui ha ripiegato sul 3-5-2. In porta figurerà l’ex Paolo Tornaghi. In difesa la coppia centrale collaudata sarà formata da Giorgio Altare e da Ramos Borges Emerson, a destra ultimamente sta trovando spazio con costanza Christian Arboleda, mentre sulla sinistra dovrebbe essere riproposto Andrea Cadilli. In mezzo al campo l’unica maglia certa parrebbe quella di Nicholas Pennington (3 gol), che potrebbe essere affiancato dal rientrante Riccardo Ladinetti e uno tra Luca La Rosa e Nunzio Lella. A fare da raccordo tra mediana e attacco, Roberto Biancu è favorito rispetto a Antonio De Marcus. Per la coppia avanzata difficile ipotizzarne un’altra diversa da Daniele Ragatzu (13 gol fin qui) e King Udoh (5 reti): basse infatti le possibilità d’impiego per Andrea Cocco e Luca Gagliano.

olbia-como
Daniele Ragatzu, principale pericolo per i lariani in Olbia-Como

Giacomo Gattuso: “Siamo in una posizione privilegiata, in tanti vorrebbero essere al nostro posto”

“Tanti ragazzi non hanno dormito dopo la sfida contro il Grosseto – le parole di Jack Gattuso in conferenza stampa -. C‘è grande delusione ma dobbiamo assolutamente trasformarla in rabbia, altrimenti non potremo affrontare nei migliori dei modi l’Olbia. Però è ancora tutto nelle nostre mani e mercoledì avremo un’opportunità importante per mettere a posto il quanto. Sarà quindi fondamentale non sbagliarla”.

Proverò a scegliere i migliori, non solo dal punto di vista tecnico ma soprattutto da quello fisico. Servirà che ognuno di noi dia veramente tutto, come se fosse una finale play-out. Per i nostri avversari parlano i numeri, da diverso tempo sta facendo grandissimi risultati abbinando anche la qualità del gioco. A mio avviso hanno giocatori anche di di categoria superiore, esprimono un ottimo calcio e in questo momento stanno bene. Tuttavia non dovremo pensare a loro ma al fatto di avere un’opportunità che dobbiamo assolutamente sfruttare”.

Tra gli squalificati figurano Alessandro Gabrielloni e Lorenzo Rosseti, attaccanti lariani appiedati dal giudice sportivo per una gara causa espressioni blasfeme. Arbitrerà Olbia-Como il signor Mario Vigile di Cosenza, coadiuvato dagli assistenti Mauro Dell’Olio di Molfetta e Davide Meocci di Siena. Il quarto uomo sarà Mario Perri di Roma 1. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 15 di domani allo stadio Giuseppe Bruno Nespoli di Olbia. La gara è valevole come recupero della ventottesima giornata del girone A di serie C.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento