Novara-Como, Banchini: “Voglia e determinazione”

novara-como
il massimo della pizza banner

Marco Banchini ha parlato prima della sfida Novara-Como, sottolineando come ci sia grande voglia di tornare a far vedere il suo calcio.

E’ in programma per domenica prossima la sfida allo Stadio Silvio Piola di Novara tra i locali e i giocatori comaschi. Due squadre divise soltanto da un punto, con i piemontesi che occupano l’ottava piazza a quota diciannove proprio davanti agli azzurri. Un match che mette di fronte rispettivamente la terza contro la quarta difesa del girone A di serie C, accomunate dal fatto di essere a digiuno di vittoria entrambe da tre turni. Il Novara ha costruito fino a oggi gran parte delle sue fortune in casa, totalizzando 14 dei 19 punti attualmente in cascina (con soli due reti al passivo). Per i padroni di casa resta indisponibile Benedettini oltre a Barbieri. Nessun problema da registrare tra gli ospiti, se non la solita tendinite che condiziona Massimiliano Gatto.

Novara-Como
Mister Banchini (Como 1907) prima di Novara-Como

Marco Banchini: evitare errori in fase di non possesso

Il tecnico di Vigevano ha parlato innanzitutto delle passate partite, dove la sua squadra non è stata in grado di esprimere al meglio il proprio gioco, ma prosegue assicurando che il suo gruppo affronterà la partita nel migliore dei modi. “La scusa del campo pesante in Novara-Como non ci sarà, i ragazzi giocheranno sul sintetico, abbiamo tutte le carte in regola per ricominciare a far vedere quello che sappiamo fare“. Da questa affermazione si percepisce anche una grande voglia di rifarsi dopo che i punti persi nelle ultime gare sono diventati troppi.

“Il Novara è una squadra che vive su grandi individualità e che non punta tanto sul costruire il gioco, ha infatti giocatori con grande velocità e grande tecnica, che le hanno permesso di fare fino a qui un buon campionato. La prima cosa che mi viene in mente sono i dati che hanno a favore nelle gare giocate in casa: solo 2 gol subiti. Non dobbiamo commettere gli errori delle ultime prestazioni in fase di non possesso, parlo dei 2 gol presi a Carrara su contropiede e parlo del gol subito nel finale contro il Lecco. Dobbiamo avere la giusta cattiveria agonistica e vivere per il gol”.

Annuncio Pubblicitario

Proseguendo poi motivando la rotazione tra i giocatori d’attacco. “Se io nel corso del campionato avessi trovato una forte continuità in fase di realizzazione da parte di un giocatore, è logico che il posto da titolare non glielo avrei mai tolto. Però la partita finisce dove l’attaccante non fa gol. Come avete visto, Ganz ha segnato e poi ha giocato. Miracoli è un giocatore molto importante per quanto riguarda i duelli aerei, e può rivelarsi fondamentale in certe situazioni. Gabrielloni è sicuramente pronto a tornare a fare gol, perché ne ha sempre fatti. La rotazione è normale, accadrà fino a quando non troveremo qualcuno che continui a realizzare reti. Ovviamente un calciatore vuole sempre essere in campo, per dare tutto, ma questa tra di loro è una competizione sana e giusta.”

Simone Banchieri mette in guardia i suoi: sfida importantissima

Abbiamo avuto modo di raggiungere telefonicamente anche il suo collega allenatore del Novara. “Ci aspettiamo una partita difficile, come lo sono tutte le partite di questa serie C. Affrontiamo una squadra che ha dimostrato di saper giocare bene e non dobbiamo assolutamente sottovalutare questo aspetto. Abbiamo comunque preparato bene il match e siamo sicuri di poterlo affrontare al meglio. Da parte nostra c’è anche tanta voglia di riscatto dopo l’ingiusta sconfitta di Alessandria, quindi dobbiamo restare concentrati e guardare dritto al nostro obiettivo.” Una sfida a cui il mister 45enne assegna un peso specifico rilevante. “Novara-Como è una partita importantissima, non sono passate tante giornate, ma i punti persi sono già troppi e questo è quasi uno scontro diretto, visto che siamo soltanto ad un punto di distanza in classifica dai nostri avversari. Si tratta di un match dove è vietato sbagliare.

 

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento