Nikolas Ioannou dal sogno CL alla B a Como. C’è pure Chajia.

nikolas ioannou

Il club lariano annuncia il terzino Nikolas Ioannou, cipriota che ha pregustato la Champions League. A breve pure la firma di Moutir Chajia.

A pochissimi giorni dal raduno e dal conseguente ritiro in terra valtellinese, con ancora tante caselle da riempire alla voce rosa 2021/22, il mercato del Como 1907 non poteva che iniziare a infiammarsi. Dopo l’annuncio del difensore centrale Marco Varnier, nel pomeriggio di lunedì è stato ufficializzato un nuovo prestito e ovviamente di durata annuale, un nome ampiamente vociferato nello scorso fine settimana.

Gli azzurri si sono assicurati le prestazioni di Nikolas Ioannou, legato contrattualmente al Nottingham Forest. Nato a Limassol il 10 novembre 1995, il cipriota è in possesso anche della cittadinanza inglese. Ed è proprio in Inghilterra, precisamente presso il Manchester United, che Ioannou si forma calcisticamente, affrontando il suo percorso giovanile dal 2006 al 2014. Poi il passaggio all’Apoel Nicosia, club con il quale trascorre sei stagioni più di 100 partite tra campionato, Champions League e Europa League. Totalizzando sei reti (compresa una nella seconda competizione continentale) ma soprattutto diventandone anche capitano.

Dal 2020 il passaggio al Nottingham Forest per calcare i campi della Championship, senza però trovare al momento particolare fortuna. Disputa soltanto cinque incontri per un totale di 404′, prima di passare a stagione in corso ai greci dell’Aris Salonicco. Inizialmente impiegato da titolare in cinque partite e trovando anche via della rete in occasione della sfida contro l’Apollon Smyrnis, verrà poi relegato in panchina, tornando a calcare il manto erboso soltanto in occasione di tre sfide nei play-off.

Nikolas Ioannou è un giocatore di 183 cm, impiegabile soprattutto come terzino sinistro ma adattabile anche come centrale difensivo. Dovrebbe essere a tutti gli effetti uno dei titolari, perlomeno nell’idea iniziale di mister Jack Gattuso. Le attuali alternative in quella porzione di campo, infatti, avvallano questa considerazione. Nicholas Allievi è ancora alle prese con il recupero dell’infortunio al tendine d’Achille e quindi non sarà a disposizione da subito dell’allenatore comasco. Azzedine Dkidak, invece, inizierà la preparazione con i suoi vecchi e nuovi compagni, tuttavia resta da capire se la società lariana vorrà ancora puntare su di lui.

Ma prima del ritiro di Bormio, il Como 1907 ufficializzerà un altro movimento in entrata, questa volta a titolo definitivo. Si tratta del belga Moutir Chajia, giocatore offensivo classe 1998 che Gattuso già conosce bene, avendolo allenato alla Primavera del Novara nel 2016/17. Club con il quale nella stessa annata debutterà tra i cadetti, per poi mettere a segno 2 gol in 19 presenze nel campionato successivo. In B esperienze anche all’Ascoli (19 presenze 1 gol) e alla Virtus Entella (6 presenze), prima di avventurarsi nel massimo torneo croato con il Lokomotiv Zagabria nel 2020/21, condito da 27 presenze e 2 reti. Un’atleta dalle discrete capacità tecniche ma che deve ancora esplodere. Che sia l’occasione giusta?

nikolas ioannou
Moutir Chajia già allenato da Jack Gattuso (nella foto), può essere un vantaggio
Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento