Media spettatori Serie B, arranca il Sinigaglia: è zona play-out

media spettatori serie b
[ethereumads]

Soddisfacenti fin qui i risultati del Como ma la risposta dei tifosi rimane tiepida. Sinigaglia al 16° posto nella media spettatori di Serie B.

Pausa natalizia fa rima anche con metà stagione. E allora quale miglior momento, di quello attuale, per tracciare un bilancio. Dentro e fuori dal campo. Se sul rettangolo da gioco la società lariana non ha nulla da recriminare visto l’undicesimo posto che ben si sposa con l’obiettivo di un torneo tranquillo per consolidare la categoria, riflessione a parte merita l’affluenza sugli spalti. Che, considerata la splendida cavalcata trionfale 2020/21 e una proprietà che si è insediata per rimanere a lungo, era lecita attendersi con numeri maggiori.

Certamente le restrizioni adottate per lenire la situazione sanitaria stanno fungendo da deterrente, però è un aspetto che colpisce in egual modo tutti i venti club della cadetteria. Sicuramente chi è dotato di uno stadio grande ha la possibilità di ospitare un maggior numero di persone, però sia quando ci si poteva spingere al 50% della capienza (fino al 10 ottobre) sia quando è stato concesso il 75% (dall’11 ottobre a fine 2021), l’impianto in riva al Lario non ha mai fatto registrare il sold-out.

In nove incontri al Sinigaglia una media di 2705 spettatori

Stadio comasco, che quest’estate, era riuscito a ottenere l’omologazione per ospitare un massimo di 5500 persone, ovvero il minimo richiesto dalla Lega di B. Con metà delle compagini che sono venute a far visita agli azzurri, soltanto in tre occasioni si è andati oltre le tremila presenze. La prima contro il Parma, con la presenza di una leggenda del calibro di Gigi Buffon che ha in un certo modo favorito l’afflusso di 3689, ossia il dato stagionale più alto per il Como 1907.

Anche contro la capolista Pisa le cose andarono discretamente bene, staccando 3524 tagliandi. Infine l’ultimo incontro casalingo, quello contro la Reggina, che ha richiamato diversi supporters calabresi della zona con un totale di 3098 presenti. Il dato peggiore è invece quello contro il Frosinone, pari a 1645 persone, viziato dal turno infrasettimanale che cadde alle ore 18 e dal fatto che i tifosi della Curva erano ancora orientati a rimanere fuori.

Media spettatori Serie B: in quattro peggio del Como. Comanda l’inarrivabile Lecce.

Ma come spesso si usa dire, c’è anche chi sta peggio. Sono in tutto quattro le società che fanno ancora più fatica ad attrarre il calore dei propri tifosi, con tre di queste che si ritrovano nei bassifondi della classifica. Osservando i dati del portale StadiaPostCards.com (che però non contempla ancora l’ultimo turno di campionato), troviamo l’Alessandria in diciassettesima piazza con 2232. Subito dopo un’altra pericolante, il Crotone, che si attesta a quota 2050 e con il massimo di spettatori ottenuto all’esordio proprio contro il Como (2300 in quella circostanza). Peggio di tutte è l’esiliato Pordenone (costretto a giocare a Lignano Sabbiadoro) con 1035 presenze, penultimo invece è un Cittadella che storicamente ha sempre un seguito alquanto contenuto: per i veneti 1787 persone di media.

Lariani che perdono abbastanza nettamente il duello anche nei confronti di due neopromosse: al Curi e al Liberati per assistere ai match di Perugia e Ternana ci vanno rispettivamente 3438 e 3424 tifosi. Chi fa meglio di tutti è il Lecce, sono 8870 gli spettatori che si recano abitualmente al Via del Mare. Decisamente staccati i club che provano a contendersi gli altri gradini del podio: Frosinone con 5794, Parma con 5657 e Reggina con 5573.

+26,5% rispetto alla C 2019/20, -17% rispetto alla media spettatori Serie B 2015/16 

Che i numeri riguardanti la presenza sugli spalti non siano particolarmente esaltanti lo si capisce anche andando a raffrontare il dato attuale con un paio del passato. Ricordando che un confronto con l’annata precedente sia impossibile da effettuare visto che gli impianti sportivi furono praticamente sempre chiusi al pubblico, bisogna prendere in considerazione il 2019/20. Ovvero la prima stagione sotto la nuova gestione anglo (poco) indonesiana (tanto). Ebbene, all’epoca al Sinigaglia si recavano 2140 persone di media, con un massimo di 4172 raggiunto in occasione del derby Como-Monza, che rappresenta l’attuale record della nuova proprietà.

media spettatori serie b
La curva azzurra all’epoca dell’ultima sfida Como-Monza al Sinigaglia

Quindi in questi mesi rispetto ad allora l’incremento è nell’ordine di un 26,5%. Un balzo non particolarmente significativo visto il salto di categoria. Infatti se andiamo a confrontare i dati 2014/15 in Lega Pro con quelli della stagione seguente in B, i numeri erano più che raddoppiati: si passò infatti dai 1432 spettatori ai 3262. Presenze che non permisero al club comasco di evitare il triste ultimo posto al termine del 2015/16.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento