Massimiliano Gatto freddo dal dischetto: Novara regolato 1-0

massimiliano gatto

Bottino pieno incassato dal Como 1907, che accorcia la distanza dalla vetta. Massimiliano Gatto approfitta dell’ingenuità di Nicolas Schiavi.

Ultima giornata d’andata del girone A di serie C e per il Como l’opportunità di poter alimentare ulteriormente i propri sogni di promozione. Complice il pareggio rimediato ieri dalla capolista Renate al Porta Elisa di Lucca, i lariani con un doppio successo odierno e in occasione del recupero di mercoledì contro l’Alessandria, si ritroverebbero a soli due punti dalla vetta della classifica. In attesa di ospitare la compagine di Aimo Diana lunedì 25 gennaio.

E la missione, dopo quest’oggi, è stata completata per metà. Pur non offrendo un calcio particolarmente spumeggiante, merito anche degli avversari che se non altro hanno mostrato carattere e spirito battagliero per provare a invertire il trend negativo. Poche, pochissime azioni da gol e due penalty a favore dei locali. Solo Massimiliano Gatto si dimostra impeccabile esecutore, mentre Alessandro Gabrielloni fallisce il suo tentativo all’interno di una partita opaca, con la punta jesina a soffrire la marcatura molto fisica di Davide Bove.

Lo striscione esposto al Sinigaglia dai tifosi lariani

Partenza determinata da parte degli ospiti, che si rendono pericolosi al 1′ con u tiro da fuori di Cagnano che trova la deviazione vincente di Lanini, pescato però in posizione di off-side. Replica dei padroni di casa al 3′ con una conclusione alta di Dkidak, mentre quattro minuti più tardi il tiro di destro di Schiavi viene bloccato a terra da Facchin. Attimi di concitazione al 18′, con Gabrielloni e Bove puniti con il cartellino giallo dal direttore di gara per un loro battibecco. Al 24′ Pogliano servito in area da una punizione dalla trequarti di Buzzegoli, tuttavia il colpo di testa non inquadra lo specchio della porta. Al 33′ il match si sblocca: fallo ingenuo di Schiavi su Cicconi, girato spalle alla porta e soprattutto appena dentro l’area. Dell’esecuzione se ne incarica Massimiliano Gatto, che spiazza Lanni alla sua destra. I lariani acquistano fiducia e provano a guadagnare maggior campo rispetto a un inizio un po’ timido, il Novara dal canto suo ci prova con Cagnano di controbalzo dalla distanza al 40′ ma il tentativo termina ampiamente a lato. Como 1907 e Novara Calcio vanno così al riposo sul risultato di 1-0.

Annuncio Pubblicitario

Se nella prima frazione francamente è successo poco, ancor di meno possiamo dire della seconda. Al 50′ discesa sulla fascia sinistra di Cagnano, il canturino si accentra tentando un diagonale di mancino che esce vicino al secondo palo. Al 59′ mister Banchieri cala un doppio cambio con la speranza di cambiare l’inerzia della gara, ma le due formazioni proseguono ad annullarsi vicendevolmente a centrocampo. Al 66′ Peli rileva Terrani, ed è proprio il giovane scuola Atalanta a essere ammonito per un fallo da dietro su Cagnano che ne blocca la ripartenza. All’82’ il Como potrebbe chiudere in anticipo la contesa, sprecando però malamente la ghiotta opportunità. Fallo da rigore di Migliorini su Gabrielloni, è lo stesso attaccante a incaricarsene dell’esecuzione. La lunga attesa prima del fischio dell’arbitro probabilmente lo tradisce, Lanni neutralizza alla sua destra un tiro debole e poco angolato. L’ultimo sussulto dell’incontro è al 92′, con un colpo di testa di Cisco da centro area su una palla inattiva proveniente dalla destra di Buzzegoli disinnescata da Facchin in angolo.

Tre minuti di recupero possono bastare, il triplice fischio del signor Luciani di Roma 1 permette ai comaschi di approcciare la prossima importante sfida contro l’Alessandria nelle migliori condizioni psicologiche grazie al decimo risultato utile consecutivo.

COMO 1907 – NOVARA CALCIO 1-0  Marcatori: Gatto (CO) su rig. al 33′

COMO 1907 (4-2-3-1): Facchin 6,5; Dkidak 6,5, Solini 6,5, Crescenzi 6,5, Iovine 6,5; H’Maidat 7 (dal 78′ Arrigoni 6), Bellemo 6; Terrani 6 (dal 66′ Peli 6,5), Gatto 7 (dall’84 Rosseti 6), Cicconi 6,5; Gabrielloni 5,5. A disp.: Zanotti, Toninelli, Bovolon, Celeghin, Soldi, Vincenzi, Ferrari. All.: Gattuso 6,5.

NOVARA (4-3-3): Lanni 6,5; Cagnano 6,5 (dall’89’ Zigoni sv), Bove 6,5, Migliorini 6, Pogliano 6,5; Schiavi 5,5 (dal 78′ Zunno sv), Buzzegoli 6,5, Collodel 5,5 (dal 59′ Cisco 6,5); Pagani 5,5 (dal 59′ Bianchi 6), Lanini 5,5, Panico 5,5. A disp.: Spada, Desjardins, Gonzalez, Spitale, Hrkac, Mbaye, Ivanov, Pellegrini. All.: Banchieri 6.

Arbitro: Sig. Luciani di Roma 1 voto 6.

NOTE – Ammoniti: Cagnano (NO), Crescenzi (CO), Gabrielloni (CO), Bove (NO), Lanini (NO), Peli (CO), Migliorini (NO). Corner 6-5. Minuti di recupero 0′ e 5′

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento