Marco Banchini out, sollevato il mister della promozione

marco banchini

Squadra affidata a interim a Jack Gattuso e Massimiliano Guidetti. Quella di Marco Banchini è la quarta panchina a saltare nel girone A.

Si è conclusa nel primo pomeriggio di oggi l’avventura di mister Banchini alla guida del Como 1907. Un comunicato della società ha infatti sancito l’esonero del tecnico originario di Vigevano che verrà sostituito ad interim dal vice Giacomo Gattuso affiancato dal collaboratore tecnico Massimiliano Guidetti. Marco Banchini lascia la panchina azzurra dopo 78 partite con un bilancio di 42 vittorie, 21 pareggi e 15 sconfitte e soprattutto dopo aver riportato la squadra nei professionisti con il record di punti, affiancato dall’attuale direttore tecnico del Foggia Ninni Corda.

L’esonero però era nell’aria dopo il deludente pareggio a reti bianche di ieri sera con il Piacenza, che ha fatto seguito all’altro pari ottenuto nel recupero casalingo contro l’Olbia. Il tecnico 40enne  lascia una squadra al quinto posto a pari merito con il Lecco, ed è stata proprio la brutta sconfitta nel derby alla terza giornata a iniziare a far traballare la sua panchina.

marco banchini
Un’istantanea di Como-Lecco, battuta d’arresto più pesante nella gestione Banchini

Va comunque sottolineato che, ad oggi, i lariani hanno raccolto 21 punti con una gara ancora da recuperare. Ma più che il bottino racimolato in campionato, Banchini paga il fatto di aver guidato un team che non ha praticamente mai espresso un buon gioco di certo anche limitato dal problema Covid che ha tenuto fermo il Como per quasi tre settimane.

Inviso alla piazza, che non ha mai mostrato di apprezzarlo particolarmente (soprattutto nell’ultimo anno), è stato proprio Marco Banchini a pagare il prezzo più alto. Un cambio in panchina che è anche sintomo della visione ambiziosa della società rappresentata dal CEO Michael Gandler. Infatti, ottenendo una vittoria nel recupero con la Pro Sesto giovedì prossimo, la vetta disterebbe solo quattro punti. Il messaggio è pertanto molto chiaro: ottenere il massimo, attraverso una squadra solida ma che sia anche in grado di esprimere un buon calcio.

Non solo Marco Banchini: già sedici i mister cambiati dalla 1^ giornata

In questa particolare annata contraddistinta da diverse anomalie causate dall’emergenza sanitaria, una cosa rimane sicuramente inalterata: la tendenza a cambiare gli allenatori. Infatti, in questi due mesi e poco più di gare ufficiali, sono ben sedici gli allenatori a cui è stato dato il benservito. Oltre al Como 1907, nel girone A cambi sulle panchine di Lucchese, Novara, Pergolettese e Pistoiese, affidate rispettivamente a Giovanni Lopez, Michele Marcolini, Luciano De Paola e Giancarlo Riolfo. Nel B sono sei i club ad aver optato per una nuova guida (Arezzo, Sambenedettese, Fano, Vis Pesaro, Ravenna e Triestina), mentre nel C sono in tre: Potenza, Viterbese e Cavese, con queste ultime due che hanno poi cambiato mister anche un’altra volta. A queste, bisognerebbe aggiungere anche Bari, Bisceglie e Foggia, che hanno deciso di dividersi dal proprio allenatore già nel precampionato.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento