Marcantonio Bentegodi per le interne del Como, arriva l’ufficialità

marcantonio bentegodi
[ethereumads]

Dopo una settimana di indiscrezioni, ora la certezza che il Marcantonio Bentegodi di Verona ospiterà i lariani in attesa del Sinigaglia.

La serie A di calcio, ovvero un campionato tanto affascinante quanto irto di ostacoli. Soprattutto per un club, quello del Como 1907, che mancava in questa categoria da ventuno anni. Tuttavia, la prima difficoltà è già stata superata abbastanza agevolmente ed è quella riguardante l’impianto di gioco. Con il Giuseppe Sinigaglia che attualmente non risulterebbe a norma principalmente a causa della capienza ridotta, bisognava trovare una sistemazione alternativa qualora non si riesca a completare l’ampliamento ad almeno 10000 posti, il minimo per giocare in deroga in riva al Lario (perché per la Lega si partirebbe da 12000 in su).

Il tutto andava fatto entro il perentorio termine del 4 giugno. Una volta incassato il no per l’utilizzo dell’Ennio Tardini di Parma, la dirigenza lariana ha deciso di virare sul Marcantonio Bentegodi di Verona. Ma si è dovuto attendere fino a poche ore fa per avere la sicurezza di fare affidamento sullo stadio scaligero fino a quando i lavori in quel di Como non saranno terminati. Quando tutto è stato messo nero su bianco attraverso la deliberazione di giunta del Comune di Verona n° 580.

Nella quale si autorizza la società azzurra all’utilizzo della struttura, dopo aver protocollato la richiesta n° 197466 lo scorso 24 maggio. Incassato l’ok nella giornata di ieri da parte del Prefetto di Verona e precedentemente quello del club del presidente Maurizio Setti, oggi il via libera definitivo e all’unanimità da parte della giunta comunale guidata dal sindaco, nonché ex calciatore ed ex presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, Damiano Tommasi.

Il Marcantonio Bentegodi può ospitare fino a 31045 spettatori, è in concessione all’Hellas Verona dal 2011 e lo sarà fino (salvo ulteriori proroghe) al 2025. Motivo per cui ai gialloblu il Como 1907 dovrà riconoscere i costi di gestione e del funzionamento dell’impianto. Inoltre, dovrà versare al Comone di Verona una tariffa di  15.ooo Euro + iva per ogni singolo evento.

La prima missione della nuova stagione per il club comasco può dirsi pertanto raggiunta. Nonostante la contrarietà di molti tifosi scaligeri manifestata principalmente via social network, in cui chiedono quantomeno che non venga eventualmente utilizzata la Curva Sud. Condizionale quantomai d’obbligo, perché la speranza da parte del Como è quella di poter disputare tutti gli incontri casalinghi del campionato 2024/25 sul proprio rettangolo verde. Chiedendo di disputare i primi due match in trasferta, si confida di essere pronti poi per l’inizio di settembre. Non sarà facile.

marcantonio bentegodi
Corsa contro il tempo per adeguare il Sinigaglia, lavorando specialmente sui distinti

Resta inoltre da capire, allo stato attuale, dove gli azzurri disputeranno i trentaduesimi di finale di Coppa Italia contro la Sampdoria. Poiché lo stesso Hellas Verona dovrà disputare il medesimo turno eliminatorio fra le mura amiche e anche l’ipotesi di inversione dei campi non è detto sia praticabile, in quanto il Genoa in quei giorni ospiterà la Reggiana. E allora chissà mai, che nonostante i lavori in corso, si riesca a giocare in qualche modo al Giuseppe Sinigaglia. Un minimo di speranza c’è, in virtù del fatto che le norme riguardanti il trofeo nazionale siano meno stringenti di quelle del campionato.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento