Lucchese-Como: dopo il derby voglia di riscatto nei lariani

lucchese-como

Domenica pomeriggio, a Lucca, i ragazzi di mister Banchini cercano di dimenticare il derby. Lucchese-Como vale il rilancio.

Dopo un derby tutto da dimenticare il Como 1907 si appresta a scendere nuovamente in campo, stavolta in trasferta allo Stadio Porta Elisa di Lucca, per affrontare il fanalino di coda di questo avvio di stagione. La Lucchese guidata da mister Francesco Monaco ha infatti totalizzato un solo punto nelle prime quattro partite stagionali.

Il match del weekend, dunque, sarà importante non soltanto per i lariani ma anche per i padroni di casa, che dopo il 3-3 arrivato alla prima contro la Pergolettese, hanno soltanto perso e sono reduci dal 2-1 subito in casa della Pro Vercelli.

Ma se a Lucca non si ride (anche se va ricordato che parliamo pur sempre di una neopromossa), di certo a Como non ce la si passa meglio dopo il brutto 3-0 patito nel derby di domenica scorsa. Una sconfitta che ha lasciato strascichi anche e soprattutto fuori dal campo, con i tifosi comaschi che hanno pesantemente contestato, sui social e non solo, l’operato di mister Banchini.

Annuncio Pubblicitario

Quanto ai precedenti tra le due squadre, le sfide contro i rossoneri (6 in A, 6 in B e 8 in C) sono state all’insegna dell’equilibrio. Gli azzurri infatti hanno prevalso 7 volte, pareggiato 5 volte e perso in 8 occasioni. A Lucca i lariani hanno vinto soltanto una volta, in serie A, l’8/6/1952 (2-1, con gol di Dossi e Cattaneo). L’ultima trasferta, giocata al Porta Elisa il 5/3/2017, finì invece 1-1. Potrebbe essere quindi la volta buona per sfatare un “tabù”.

Francesco Monaco schiera i toscani solitamente con un 4-2-3-1, ma in occasione dell’ultimo match contro la Pro Vercelli ha optato per un più abbottonato 3-5-2. Un cambiamento probabilmente dovuto anche ai dieci gol subiti nelle prime quattro giornate. E’ quindi presumibile che il tecnico dei toscani opti per confermare tale modulo contro gli azzurri, alla ricerca di una maggiore solidità.

Da ravvisare, poi, la presenza di alcuni elementi interessanti nella rosa dei rossoneri , come l’esterno destro classe 2000 Giovanni Nannelli; il portiere Jacopo Coletta; l’esperto difensore Aniello Panariello ed il talentuoso attaccante classe ’98 Flavio Bianchi, in prestito dal Genoa.

I padroni di casa vantano inoltre la peggior difesa del torneo. Appare dunque l’occasione giusta, questa, per il rilancio della squadra di mister Banchini.

Francesco Monaco, tecnico della Lucchese

Non si segnalano inoltre squalificati tra le due squadre, mentre va ricordato che (come comunicato dalla Lucchese sul suo sito ufficiale) potranno assistere al match di domenica pomeriggio fino a 1000 tifosi, in accordo con l’ultimo DPCM.

Banchini: “C’è voglia di riscatto. Con il Lecco atteggiamento sbagliato”

Come di consueto mister Banchini ha tenuto la conferenza stampa della vigilia, queste alcune delle sue parole prima di Lucchese-Como: “Domenica scorsa partita storta, il Lecco ha fatto tre tiri e tre gol. Ora dobbiamo resettare e guardare avanti. Riguardo ai giocatori acciaccati o ai nuovi Solini è tornato a disposizione a differenza di altri come Bertoncini, Rosseti e De Nuzzo che hanno problemi muscolari”.

Il tecnico del Como ha poi aggiunto:“Ferrari anche per la sua conformazione fisica ha bisogno di più tempo per entrare in condizione, contro il Lecco con le due punte abbiamo creato diverse occasioni. Dobbiamo sempre avere voglia di fare la partita e di vincerla. La Lucchese è motivata come noi, sono una squadra attendista e battagliera, con giocatori rapidi e fantasiosi. Ci faremo trovare pronti”.

Banchini ha poi parlato di Bansal-McNulty (fresco di debutto in nazionale U21) e degli altri talenti inglesi:“Sono felice di Bansal che è entrato bene anche contro la Pistoiese, ed è tornato carico dagli impegni con la sua nazionale. Walker sta lavorando e deve crescere mentre Agyakwa è un centrale difensivo con buon piede ed ottime letture. Matty Foulds invece ha caratteristiche esplosive; si tratta comunque di giovani di talento e prospettiva e ci sarà spazio per tutti”.

Di Stefano: “Desiderosi e bisognosi di riscattarci”

In casa rossonera ha parlato invece il vice allenatore Oliviero Di Stefano. Queste le sue parole rilasciate per il “Giornale Rossonero”: “Sappiamo che andremo ad affrontare una squadra ben organizzata, ma abbiamo voglia e bisogno di riscattarci – dichiara Di Stefano – I ragazzi stanno lavorando al meglio e possiamo dimostrarlo soltanto domenica sul campo“.

L’arbitro di Lucchese-Como sarà Gino Garofalo di Torre del Greco, coadiuvato dagli assistenti Marco Belsanti e Marco Dentico e dal quarto uomo Francesco Burlando.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento