Giancarlo Centi, “Como is back again” nella sua carriera!

giancarlo centi
il massimo della pizza banner

Ora è ufficiale dopo l’annuncio odierno del Como 1907, Giancarlo Centi torna è il nuovo responsabile giovanile del club azzurro. Non è il primo ritorno per il recordman di presenze in azzurro.

Era decisamente nell’aria da diversi giorni, il Ds Carlalberto Ludi non ne aveva fatto mistero nemmeno a mezzo stampa, mancavano soltanto i crismi dell’ufficialità. E ora ci sono anche quelli. Le strade di Giancarlo Centi e del Como tornano a intrecciarsi, in maniera quasi inevitabile. La società di viale Sinigaglia riparte quindi dal 60enne abruzzese per ricostruire una “cantera” direttamente in casa e non più subordinata a terze persone, come ad esempio avvenuto nell’ultimo anno con l’entourage di Nico Bisazza.

carlalberto ludi
Carlalberto Ludi

Un annuncio che sicuramente avrà fatto la felicità della quasi totalità dei tifosi lariani, che avevano già iniziate ad apprezzarne le qualità già ai tempi da calciatore. Infatti, con le sue 333 presenze è colui che più di tutti ha versato sudore per la maglia azzurra. Una militanza che iniziò nel 1977 e proseguì fino al 1991, non interrottamente poichè nel 1981-82 giocò per l’Inter e in quella successiva per l’Avellino.

Nel ruolo d’allenatore Giancarlo Centi guidò anche brevemente la prima squadra comasca nel 1997-98, culminato con il 10° posto del girone A di serie C1. All’aquilano si presentò tale opportunità dalla 25^ alla 34^ giornata in una stagione abbastanza travagliata per quanto riguarda la conduzione tecnica, visti i precedenti tentativi affidati a Mario Beretta ed Enrico Catuzzi. Ma la sua vera nomea la costruì come responsabile del settore giovanile, collezionando svariate affermazioni e riconoscimenti in ambiti nazionali. In tal senso, da ricordare anche la sua tappa all’Atalanta per alcuni anni a fianco dell’indimenticabile Mino Favini, una figura alla quale rimase sempre legato.

Annuncio Pubblicitario

Nell’estate del 2014 un nuovo ritorno, chiamato dalla gestione Porro per rimettere in piedi il vivaio lariano. E ciò fu fatto con profitto e l’apice venne raggiunto con lo scudetto Lega Pro degli Allievi Nazionali nel 2016-17 con Massimo Cicconi come mister. Poi nelle settimane successive arrivò il fallimento societario che disperse tutto il lavoro costruito, con tantissimi giovani calciatori che si accasarono altrove. Come fece lo stesso Centi, che non trovò il modo di collaborare con il nuovo corso del duo Nicastro-Felleca, anche per delle vedute ampiamente differenti rispetto a loro. Da qui il 2017/18 come responsabile del settore giovanile del Brescia.

giancarlo centi

“Sono felice di essere tornato – commenta Giancarlo Centi – ho trovato prima di tutto delle persone serie e competenti, per questo motivo ho deciso di unirmi al progetto. Si tratta di requisiti fondamentali soprattutto nel calcio dei giovani, per crescere e formare in modo corretto i ragazzi. C’è molto lavoro da fare, dovrà essere un progetto dovrà essere focalizzato sul lungo termine”.

La visione del calcio giovanile di Centi a Scienze Motorie Tv

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento