Gabrielloni e Cerri premiati: l’attacco azzurro riscuote consensi

Gabrielloni
[ethereumads]

Fine stagione e serate con consegne di premi per il Como. Alessandro Gabrielloni riceve quello di Esport Como, ad Alberto Cerri il Borgonovo.

Il mondo che gravita attorno al Como 1907, fra stampa e tifoseria, pare avere pochi dubbi: il reparto azzurro che ha meglio performato quest’anno è stato quello offensivo. E sinceramente, i freddi numeri, sembrerebbero suffragare questa tesi. Il decimo miglior attacco con 47 gol segnati (di cui 29 dalle punte), l’undicesima difesa con 48 reti subite. Il centrocampo invece? Sicuramente la nota dolente stagionale, dipesa dalla precaria condizione fisica di quelli che dovevano essere i suoi interpreti principali (Baselli, Fàbregas e Faragò).

Così è stato gioco abbastanza facile premiare due attaccanti. Così, con il suo insindacabile giudizio, la redazione di Esport Como ieri sera ha deciso di premiare Alessandro Gabrielloni. Il classe ’94 di Jesi succede nell’albo d’oro a Giacomo Gattuso e Alessandro Bellemo. Proprio come a quest’ultimo (ndr fino al 2026), negli scorsi giorni gli è stato prolungato il contratto fino al giugno del 2027. Un’estensione che ha commentato così: “Sono grato alla società per questo prolungamento, un passo importante e più voluto dalla dirigenza che da me. Penso che mi abbia riconosciuto ciò che ho fatto in campo. I matrimoni si fa sempre in due, la mia volontà è sempre stata quella di rimanere e i dirigenti hanno avuto la pazienza di aspettarmi”.

Marchigiano che si legherà alla maglia lariana fino a quando avrà 33 anni. E dunque una domanda, nell’arco della serata, è sorta spontanea. “Se ho in mente cosa farò nel post carriera? Onestamente non ancora, spero che questo momento possa essere il più lontano possibile. Non ho nemmeno idea se mi piacerebbe restare nel mondo del calcio. In dirigenza come Facchin? Vedremo, in ogni caso la vedo come una cosa lontana. Lui aveva qualche doloretto, io ancora sto bene…Per ora sono concentrato a centrare i piccoli sogni che mi pongo ogni anno, la speranza è che nel prossimo potrà fare molto meglio rispetto a questo, con tanti più gol per cercare di raggiungere almeno i play-off“.

Lasciandosi andare anche a un grande desiderio, a suo modo di vedere raggiungibile. “Un sogno che vorrei realizzare con questa maglia è un po’ quello di tutti i bambini: giocare in A. Nei prossimi anni penso possa diventare realtà. Credo di essere nel posto giusto e nel momento giusto, con alle spalle un club solido e con grande ambizione: credo abbia dimostrato la voglia di crescere ogni anno senza l’assillo di vincere subito”.

Questa sera, invece, è stato il turno dell’undicesimo Trofeo Borgonovo, con il vincitore decretato tramite le votazioni da parte dei tifosi che si sono susseguite per tutte le trentotto giornate di campionato. In questo caso a sollevarlo è stato Alberto Cerri, andando a far compagnia nell’albo d’oro ad altri dieci nomi, fra i quali lo stesso Gabrielloni (che lo fece suo nel 2018/19).

gabrielloni
Alberto Cerri con in mano il Trofeo Borgonovo, Patrick Cutrone al suo fianco

“Grazie a tutti, sono orgoglioso ed emozionato di aver ricevuto questo premio – le parole della punta n° 27 nella serata organizzata dai Pesi Massimi Como-. Vorrei condividerlo con tutti voi, con lo staff e con la squadra perché ci accomuna la stessa passione e amore per questo club. Sono contentissimo e rinnovo la promessa fatta da “Gabrielloni, ossia quello di continuare a impegnarci tutti i giorni“.

Alberto Cerri ha preceduto nella speciale classifica Patrick Cutrone e Alessandro Bellemo. Maglie di questi tre giocatori che poi sono finite all’asta per nobili cause. Quella del possente attaccante è stata aggiudicata per una somma di 400 Euro, destinata a sostenere la battaglia contro le leucemie infantili di Quelli Che Con Luca Onlus. Da quella del bomber di Parè, invece, ricavati 500 Euro che serviranno per comprare materiale tecnico a sostegno degli alluvionati in Emilia Romagna. La destinazione invece della cifra raccolta per la divisa del capitano verrà svelata prossimamente. All’evento ha partecipato anche Alessandro Gabrielloni, omaggiato dalla tifoseria con una bandiera.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento