Franco Ferrari nel segno dell’Ariete, il Como passa a Carrara

franco ferrari

Preziosa vittoria dei lariani, che passano allo Stadio dei Marmi 1-0 con un colpo di testa di Franco Ferrari e due uomini in più nella ripresa.

Giunti alla trentaquattresima giornata del girone A di serie C, apuani e lariani si ritrovano di fronte allo Stadio Marmi in quello che è uno snodo piuttosto importante nei loro rispettivi cammini. Tre lunghezze di vantaggio per i primi sulla zona play-out (due di ritardo su quella play-off), altrettanti per i secondi sulla prima inseguitrice. Insomma, steccare quest’oggi equivarrebbe a complicarsi alquanto la vita da qui a fine torneo nel raggiungimento dei propri obiettivi.

Pochi i correttivi apportati, come da sua consuetudine, da mister Gattuso rispetto al turno precedente. Dentro Crescenzi e Cicconi al posto degli squalificati Bertoncini e Gabrielloni. Più consistenti invece quelli introdotti da Baldini, equivalenti a ben cinque undicesimi, grazie anche al recupero di alcuni infortunati tra i quali l’ex Lecco Giudici.

I padroni di casa inusualmente si rendono protagonisti di una prova piuttosto attendista. Per un duplice motivo: nel primo tempo per un fattore squisitamente tattico, nel secondo per la doppia e pesante inferiorità numerica. Venendo colpiti a quasi mezz’ora dall’incornata di Franco Ferrari, autore di uno scampolo di gioco a tutto tondo: gol vincente e prezioso nel guadagnar falli nonché ripiegando ad aiutare i suoi compagni. I toscani possono nonostante tutto uscire a testa alta dal rettangolo di gioco, ma sono i lariani a intascarsi questo fondamentale e non scontato successo esterno.

Annuncio Pubblicitario
il circolone

La partita

Una frazione iniziale giocata sotto ritmo quella tra le due formazioni. Tuttavia, sono gli azzurri a rendersi subito pericolosi dopo un paio di minuti. Rosseti addomestica un lancio proveniente dalla difesa, bis di finte e diagonale deviato in angolo. Dall’esecuzione di Daniels arriva il gol di testa di Allievi, prontamente però annullato per una carica ai danni di Luci. Gli ospiti ci riprovano al 14′ con un calcio piazzato dell’esterno olandese dai venticinque metri, Mazzini però blocca senza problemi. Cinque minuti più tardi è Infantino a metterci una pezza sull’insidioso corner a rientrare di Arrigoni, mentre al 21′ una rete viene annullata anche ai padroni di casa: traversone dalla sinistra di Schirò, Giudici irrompe con la deviazione vincente ma risultando in fuorigioco dopo il tocco di Infantino. Al 30′ debole punizione e poco angolata calciata dai trenta metri di Luci, Facchin neutralizza in due tempi. Sei giri di lancette più tardi è lo stesso portiere a bloccare a terra un’occasione nata da una palla inattiva dalla destra di Giudici, mentre al 40′ i locali reclamano un presunto penalty ai danni di Infantino commesso da Solini. Dalle immagini, però, pare evidente una trattenuta reciproca. Le due squadre vanno così al riposo sullo 0-0.

Il Como ci ha provato con le palle inattive di Daniels e Arrigoni prima del gol di Franco Ferrari

La ripresa si apre nei migliori dei modi per la capolista, che beneficia della doppia superiorità numerica maturata nel giro di quattro minuti. Al 50′ è Pasciuti a essere sanzionato con il secondo giallo dopo aver fermato fallosamente Gatto da dietro in una delle sue percussioni, con Arrigoni che dalla seguente punizione di rasoterra sfiora il palo destro difeso da Mazzini. Poi è Luci a salutare la compagnia, venendo punito con il rosso diretto per proteste a seguito di un cartellino giallo effettivamente un po’ eccessivo. Mister Baldini prova a coprirsi inserendo Foresta per Infantino, mentre Gattuso deve sostituire l’infortunato Allievi con Dkidak. Proprio da quest’ultimo parte il cross dalla destra a favore di Bellemo, colpo di testa del centrocampista azzurro che si ferma sul palo. Franco Ferrari prende il posto di Alvin Daniels, con il Como così che può mimetizzarsi in un 4-2-4 in attacco. Ed è proprio “El Loco” a sbloccarla sulla prima palla utile: lasciato da solo in area di rigore, non perdona con un colpo di testa angolato sulla palla morbida messa in mezzo da Iovine. Da qui al novantesimo non si registreranno più occasioni né da una parte, né dall’altra. Le girandole di cambi risulteranno così infruttifere, con i comaschi nel frattempo che finiscono con il 4-3-2-1.

Dopo cinque minuti di recupero, arriva il triplice fischio del direttore di gara che decreta la vittoria di misura degli ospiti. Ora attesa per i risultati delle dirette rivali nella lotta alla promozione in B, in campo nel pomeriggio e in serata. Domenica prossima il Como chiuderà il trittico toscano ospitando al Sinigaglia il Grosseto.

CARRARESE – COMO 1907  0-1   Marcatori: Ferrari (CO) al 68′

CARRARESE (4-3-3): Mazzini 5,5; Ermacora 6,5 (dal 70′ Pavone 6), Murolo 6,5, Milesi 6 (dall’86’ Marilungo sv), Valietti 6,5 (dall’86’ Caccavallo sv); Schirò 6,5, Luci 4,5, Pasciuti 5,5; Piscopo 6,5, Infantino 6 (dal 53′ Foresta 6), Giudici 6,5 (dal 70′ Doumbia 6). A disp.: Pulidori, Agyei, Borri, Manzari, Caccavallo, Pavone, Marilungo, Foresta, Tedeschi, Doumbia, Bresciani. All.: Baldini 6.

COMO 1907 (4-2-3-1): Facchin 6; Allievi 6,5 (dal 59′ Dkidak 6,5), Solini 6,5, Crescenzi 6,5, Iovine 7; Arrigoni 6,5, Bellemo 6,5; Cicconi 6,5 (dal 59′ Terrani 6), Gatto 6, Daniels 6,5 (dal 65′ Ferrari 7,5); Rosseti 6 (dal 79′ H’Maidat). A disp.: Bolchini, Toninelli, Bovolon, Walker, Koffi, Vincenzi. All.: Gattuso 7.

Arbitro: Sig. Gualtieri di Asti 6,5.

NOTE – Ammoniti: Giudici (CA), Iovine (CO), Rosseti (CO), Luci (CA). Espulso Pasciuti (CA) al 50′ per doppia ammonizione ed espulsione diretta per proteste a Luci (CA) al 54′. Corner 1-5. Minuti di recupero 0′ e 5′.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

Lascia un commento