Francesco Marano giustizia il Gozzano. Bell’esordio del Como.

Francesco Marano
il massimo della pizza banner

Il Como 1907 fa la partita all’esordio in Coppa Italia. Serve però aspettare l’81’ perché Francesco Marano segni il gol vittoria.

 

Esordio ufficiale più che convincente per il Como 1907. Al Sinigaglia si gioca la prima di Coppa Italia di Serie C, secondo match di un girone che vede protagonisti anche Gozzano, avversaria odierna, e Renate. Gli uomini di Sassarini devono vincere per provare a rimanere in corsa dopo la sconfitta casalinga per 1-0 con i nerazzurri, mentre la squadra di Banchini, forse più leggera, vuole partire con il piede giusto.

Inizio di gara tattico, con le squadre attente in fase difensiva. Bisogna attendere sei minuti e mezzo per avere la prima occasione del match. H’Maidat fa la sponda di testa per l’inserimento di Gabrielloni che sfiora il palo alla destra di Crespi. Poco dopo è Loreto a servire Miracoli a centro area, ma la difesa chiude in corner. Stessa asse all’11’, stacco di testa dell’attaccante dei lariani, ma Crespi blocca. Il Como prende fiducia e fa la partita, trovando anche un palo, con Sbardella, sugli sviluppi di un calcio di punizione. I pericoli arrivano soprattutto dalla fascia sinistra, dove un carichissimo Loreto taglia di frequente l’area con traversoni per le punte. Il Gozzano addormenta un po’ la partita, ma al 23′, da un bel recupero a centrocampo, nasce un’altra bella occasione per il Como: situazione di 3 contro 2, Miracoli pesca Iovine a destra, ma il suo diagonale finisce di pochi centimetri a lato. Al 26′ altro recupero, Miracoli prova di potenza da 25 metri, Crespi salva con qualche incertezza. L’occasione più ghiotta del primo tempo arriva però al 40′, sui piedi dello stesso numero 26: cross di Toninelli dalla destra, Crespi incerto in uscita, contro-cross dal lato opposto e girata mancina del centravanti in maglia blu. Prodigioso però il salvataggio sulla linea dell’estremo difensore.

Francesco Marano
La curva comasca.

Nella ripresa arivano i primi squilli del Gozzano, con un paio di cross dalla destra di Concas che impegnano Facchin in uscita. Al 63′ boato del Sinigaglia per l’ingresso di Simone Ganz, tornato dopo tre stagioni a vestire la maglia del Como. I padroni di casa tornano a spingere sull’acceleratore. Il figlio di Maurizio prima, l’altro neoentrato Ferrazzo poi, provano a impensierire il portiere, ma non trovano la porta. Al 78′ entra invece Peli, subito propositivo sulla sinistra. È proprio lui a trovare Francesco Marano al limite dell’area per il gol che sblocca la partita: bel passaggio rasoterra, controllo e tiro del vicecapitano alla sinistra di Crespi. 1-0 Como all’81’. Il Gozzano accusa il colpo e il Como va vicino al raddoppio, prima con Iovine e poi con lo stesso Francesco Marano, ma manca un po’ di precisione. Nel finale ci prova anche Ganz, su punizione, ma il portiere devia sopra la traversa.

Annuncio Pubblicitario

Finisce così. 1-0 Como. Decide Marano su assist di Peli. 3 punti per la squadra di Banchini che si giocherà domenica prossima il passaggio del turno sul campo del Renate.

Francesco Marano
L’esultanza del Como al gol di Francesco Marano.

COMO 1907 – GOZZANO 1-0 (Marano 81′)

COMO 1907 (3-5-2): Facchin, Toninelli, Solini (dal 78′ Celeghin), Sbardella (dal 65′ Ferrazzo), Loreto, H’Maidat (dal 65′ Bovolon), Bellemo, Marano, Iovine, Gabrielloni (dal 78′ Peli), Miracoli (dal 63′ Ganz). A disp: Zanotti, Toniolo, Vocale, Raggio Garibaldi, Kouadio. All.:Banchini

GOZZANO (4-2-3-1): Crespi, Rizzo, Emiliano, Zucchetti, Di Giovanni, Guitto, Secondo (dal 61′ Spina), Concas, Tomaselli (dal 61′ Fasolo), Rolle (dall 84′ Buvka), Pozzebon. A disp: Lorenzo, Corioni, Silvestroni, Mutti, Bruzzaniti, Palazzolo, Vono. All.:Sassarini.

Arbitro Andrea Bordin di Bassano del Grappa.

Assistenti Alessandro Munerati di Rovigo e Stefano Franco di Padova.

Note: Ammoniti: Pozzebon (GO) al 36′, Zucchetti (GO) al 61′, Gabrielloni (CO) al 72′, Loreto (CO) all’88’. Recupero: 3′ e 4′.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Simone Dalla Francesca
Simone Dalla Francesca
Studente di Linguaggi dei media all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e giocatore di basket presso l'Antoniana Como. Fin da bambino ho sempre avuto due grandissime passioni. La prima è la pallacanestro, la seconda è scrivere. Scrivere di pallacanestro è dunque il mix perfetto!

Lascia un commento