Francesco Benassai agevola il compito ai blues, Pontedera ko

francesco benassai

Un doppio errore di Francesco Benassai permette al Como di scappare sul 2-0, di Gabrielloni e Gatto i sigilli del 4-2. In gol anche Rosseti.

Como 1907 alla ricerca della vittoria perduta in occasione della trentatreesima giornata del girone A di serie C. Archiviate le due sconfitte consecutive contro Albinoleffe e Piacenza, oltre al pareggio ottenuto al Silvio Piola di Vercelli, l’ordine categorico di Giacomo Gattuso ai suoi ragazzi era quello di incassare i tre punti contro il Pontedera. Un avversario tuttavia in un buono stato di forma: i granata infatti, prima di oggi, figuravano come seconda formazione nella classifica riguardante le sole partite del ritorno.

Undici titolare lariano che ha presenta alcune novità. Innanzitutto il riutilizzo del 4-4-2, poi i recuperati Allievi e Rosseti schierati fin dal primo minuto. Ma anche Daniels, che riassapora il piacere di giocare dall’inizio a distanza di un mese esatto (nella sconfitta esterna contro la Pro Patria). Quello ospite, invece, non presenta particolari sorprese, confermando la scarsa attitudine di mister Maraia a cambiare particolarmente.

Un incontro partito sotto i migliori auspici quello odierno per i comaschi, già sul 2-0 al 14′ con Francesco Benassai protagonista sfortunato di un’autorete e di un fallo da rigore. I toscani riaprono i giochi due volte con  una doppietta di capitan Andrea Caponi, ma Alessandro Gabrielloni (a distanza di due mesi) e Massimiliano Gatto ritrovano il feeling con la rete. Gli azzurri dimostrano di non godere ancora della miglior condizione fisica, ma strappano con carattere e astuzia un prezioso successo, con Tommaso Arrigoni autore di una grande prova.

Annuncio Pubblicitario
il circolone

La partita

Una sfida che comincia in discesa quella del Sinigaglia per gli azzurri. Già al 7′ una discreta opportunità, Daniels però a  pochi passi da Sarri conclude alto con il suo tiro al volo, nato da un bel suggerimento di Bellemo dalla trequarti. Il vantaggio è però soltanto rinviato di un paio di minuti. Traversone dalla destra operato da Daniels, deviazione di Francesco Benassai di testa che beffa il proprio portiere, è 1-0. Al 13′ è nuovamente Francesco Benassai ad agevolare il raddoppio dei padroni di casa, stendendo ingenuamente da dietro Rosseti lanciato in area dal suo compagno di reparto Gabrielloni. E’ lo stesso ex Ascoli a incaricarsi del penalty, battendo Sarri con un tiro centrale. Occasione dagli undici metri che tuttavia si presenta anche per il Pontedera al 26′. Cross dalla destra di Perretta, la retroguardia di casa va con Facchin bravo a salvare in uscita su Milani. Lo stesso laterale granata viene però successivamente fermato da Daniels, è Caponi a spiazzare l’estremo difensore comasco per il 2-1. Al 29′ Bellemo reclama la massima punizione per un presunto sgambetto di Milani, poi Arrigoni ci prova dai venticinque metri calciando però alto. Ultimo tentativo prima del riposo è di Stazzani di testa al 38′ su traversone di Caponi, Facchin blocca senza problemi.

francesco benassai
Le due squadre prima del fischio d’inizio, con lo striscione dei tifosi dedicato ad Angelo Frigerio “Pucci”

A inizio ripresa doppio tentativo a firma Arrigoni: dapprima direttamente da calcio d’angolo, Sarri sventa il pericolo coi pugni. Poi qualche secondo più tardi con un tiro da fuori area che sorvola la traversa. Al 50′ ghiotta chance dilapidata da Gabrielloni su una palla messa in mezzo dalla destra da Daniels, fuori dallo specchio della porta anche il colpo di testa di Bertoncini tre minuti dopo sulla punizione dalla trequarti di Arrigoni. Vana anche la deviazione area di Ropolo al 57′ sulla palla inattiva di Caponi, mentre al 62′ Semprini pecca di egoismo non servendo un liberissimo Magrassi sulla sinistra, fucilata insidiosa di poco alta. Gli azzurri allungano due minuti più tardi: corner dalla sinistra di Arrigoni sul primo palo, Gabrielloni ruba il tempo ai difensori ospiti trovando di testa il 3-1. La squadra di Maraia però non ci sta, riaprendo ancora la contesa al 70′ con una punizione indiretta di Caponi, gran botta che trafigge Facchin alla sua sinistra. Pratica chiusa però definitivamente all’85’, con Arrigoni sveglio a battere velocemente un calcio da fermo dalla trequarti a favore di Gatto. Il n° 10 azzurro non sbaglia tutto solo davanti a Sarri.

E’ il gol del 4-2, il Como trova un successo vitale che gli permette di allungare sul +4 in attesa del match della Pro Vercelli in quel di Livorno. Sabato prossimo nuova sfida in salsa toscana per i lariani, che andranno a far visita a una Carrarese smaniosa di punti per raggiungere quantomeno i play-off.

COMO 1907-US CITTA’ DI PONTEDERA 4-2  Marcatori: Benassai (PO) autorete al 9′, Rosseti (CO) su rig. al 14′, Caponi (PO) su rig. al 26′ e al 70′, Gabrielloni (CO) al 64′, Gatto (CO) all’85’

COMO 1907 (4-4-2): Facchin 6; Allievi 6,5, Solini 6,5 (dal 69′ Toninelli 6), Bertoncini 6, Iovine 6; Gatto 7 (dall’89’ Walker sv), Bellemo 7, Arrigoni 7,5, Daniels 6,5; Gabrielloni 6,5 (dall’89 Celeghin sv), Rosseti 6,5 (dal 69′ Cicconi 6). A disp.: Bolchini, Bovolon, H’Maidat, Koffi, Dkidak. All.: Gattuso 7.

PONTEDERA (3-5-1-1): Sarri 5,5; Benassai 4,5 (dal 46′ Ropolo 6), Piana 5,5 (dall’89 Matteucci sv), Risaliti 5,5; Milani 6,5, Barba 6 (dall’82’ Benericetti sv), Caponi 7,5 (dall’89’ Bardini sv), Benedetti 6, Perretta 6; Stanzani 5 (dal 55′ Semprini); Magrassi 6. A disp.: Angeletti, Di Furia, Pretato, Vaccaro. All.: Maraia 6.

Arbitro: Sig. Delrio di Reggio Emilia 5,5.

NOTE – Ammoniti: Bertoncini (CO), Barba (PO), Caponi (PO), Gabrielloni (CO), Milani (PO). Corner 7-3. Minuti di recupero 0′ e 4′.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Marco Ballerini
Marco Ballerini
Un calcio al pallone, due tiri a canestro, una corsa nei boschi, una pedalata tra salite e discese, una nuotata nel mare, una sciata nel bianco, una pagaiata sul lago.. Sacrifici, sudore, fatica, passione, socialità, emozioni, obiettivi, traguardi.. Lo sport è sempre un ottimo pretesto per VIVERE e per sentirsi VIVI !!

2 thoughts on “Francesco Benassai agevola il compito ai blues, Pontedera ko

Lascia un commento