Davide Facchin si tinge sempre più d’azzurro: rinnovo al 2023

davide facchin

Estensione contrattuale anticipata per Davide Facchin, il portiere titolare del Como 1907. Oggi la firma che lo legherà al club fino a giugno 2023.

Estate e calciomercato, un binomio indissolubile. La società lariana del Ceo Michael Gandler si guarda attorno per cercare di inserire qualche acquisto mirato in una rosa che ha dimostrato di potersela giocare con tutti. Nell’attesa che qualche buon affare si possa concretizzare, il Ds Carlalberto Ludi ha portato avanti anche il discorso dei rinnovi contrattuali. Cominciando dalla porta. Così, dopo aver inchiostrato Luca Zanotti fino al 2022, è toccato al suo collega Davide Facchin dire nuovamente si al Como 1907. Una mossa anticipata, dato che il nativo di San Donà di Piave era già legato al club di viale Sinigaglia fino al 30 giugno 2021.

davide facchin
Luca Zanotti, primo a rinnovare il contratto

Un biennale denso di significati quello sottoscritto tra le due parti. Da un lato si conferma la progettualità come una pietra miliare di questa dirigenza. Dall’altro il giocatore sembra testimoniare con la sua firma la bontà del progetto: nel 2023 compirà 36 anni e quindi se non concluderà la propria carriera professionistica in riva al Lario, poco ci manca. “Ovviamente sono felice – ha dichiarato il n°1 in merito al rinnovo – ma ad oggi è stato fatto soltanto il primo passo, ora dobbiamo pensare ai prossimi tre anni”.

Ai nastri di partenza del prossimo raduno si presenterà quindi un gruppo di lavoro consolidato, dato che pure il terzo portiere Pierre Bolchini ne farà ancora parte. In particolar modo, Davide Facchin e Luca Zanotti hanno dimostrato di saperci fare, contribuendo a issare la formazione comasca al quinto posto tra le squadre meno perforate del girone A di serie C (seppur con una partita in meno rispetto a qualche avversaria). Ventitré partite disputate e ventidue gol incassati per il primo, tre match giocati e altrettanti gol incassati per il secondo. “E’ vero che non siamo un reparto staccato dalla squadra, ma comunque nel bene o nel male abbiamo dimostrato di essere un reparto affidabile, sia durante la settimana che alla domenica. Ed è un motivo d’orgoglio” ha proseguito l’ex Venezia.

Annuncio Pubblicitario

Infine, c’è spazio anche per una considerazione da parte dello stesso Facchin sulla stagione trascorsa e su quella che verrà. “Abbiamo alternato delle cose buone ad altre meno buone. Non è banale dire che abbiamo fatto un po’ d’esperienza e le persone intelligenti quando “falliscono” imparano. Noi qualche errore l’abbiamo commesso e quindi dovremo farne tesoro l’anno prossimo. Se ci riuscissimo, allora il campionato precedente sarà servito, altrimenti avremmo perso un anno”.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento