Como-Ternana niente paura a far 90, sarà comunque festa

como ternana

Gli azzurri nell’ultimo match per la Supercoppa di C contro i rossoverdi dei record. Comunque vada, nel post Como-Ternana saranno premiati.

Fra poche ore calerà il sipario sull’indimenticabile annata 2020/21 del Como 1907, in concomitanza con il secondo impegno nella Supercoppa di serie C. Per l’occasione arriverà in riva al Lario una formazione capace dominare il proprio girone con prestazioni sensazionali: la Ternana. Le Fere sono riuscite infatti a raggiungere il traguardo della B con quattro giornate d’anticipo, stabilendo al contempo nuovi record per la categoria (elencati qui).

Numeri da capogiro, di fronte ai quali però i comaschi non dovranno sentirsi assolutamente in soggezione. Anzi, sebbene sia l’ultima sfida ufficiale stagionale, la stessa potrà rappresentare un interessante stimolo per confrontarsi con coloro che, dati oggettivi alla mano, possono essere definiti i migliori della terza serie nazionale. Se invece vorranno alzare un secondo trofeo, gli azzurri avranno un solo risultato a disposizione dopo il ko di Perugia: la vittoria. Nel caso arrivasse, dovrebbero poi sperare che siano successivamente i rossoverdi ad avere la meglio nel derby umbro e dovranno anche avere la miglior differenza reti tra le tre (a seguire il maggior numero di reti segnate, poi quelle realizzate in trasferta). Ma una coppa e delle medaglie arriveranno in ogni caso già sabato: la squadra, al termine di Como-Ternana, sarà premiata dal presidente della Lega Pro Francesco Ghirelli per il raggiungimento del primo posto nel girone A.

Ternana che ha conquistato in maniera trionfale il girone C, totalizzando 90 punti sui 108 a disposizione, con 28 vittorie, 6 pareggi e 2 sconfitte. Ben 95 le reti segnate, un dato stratosferico con il quale è ovviamente risultato il miglior attacco della C. Con 32 gol subiti, invece, la formazione rossoverde è risultata la seconda difesa del proprio raggruppamento. Una “macchina”, quella umbra, talmente perfetta che non ha avuto bisogno di ritocchi nella sessione invernale di calciomercato, che ha visto la sola partenza di Guido Marilungo verso la Carrarese. Le due società si sono affrontate complessivamente 26 volte nel corso della loro storia, con un bilancio sfavorevole agli azzurri: 6 vittorie, 11 pareggi e 9 sconfitte.

Mister Lucarelli schiera generalmente i suoi con il 4-2-3-1. In porta molto probabilmente non ci sarà Antony Iannarilli, spazio dunque ad Angelo Casadei. Nella difesa a quattro la coppia centrale sarà composta da Matija Boben e dal croato Ivan Kontek, sulla destra capitan Marino Defendi mentre sulla sinistra potrebbe tornare Carlo Mammarella. In mezzo al campo ottime possibilità d’impiego per Fabrizio Paghera, che avrà accanto a sé uno tra Mattia Protetti e Aniello Salzano. Sulla trequarti pochi dubbi sul trio composto dal bomber Anthony Partipilo e César Falletti (capocannonieri entrambi con 17 reti), più Federico Furlan (10 gol). Per il ruolo di punta centrale qualche chance in più per Daniele Vantaggiato (12 reti) rispetto a Filip Raicevic.

como-ternana
Anthony Partipilo, si presenta in Como-Ternana forte di 17 gol (foto Ternana Calcio)

Giacomo Gattuso: “Dovrò adattare qualcuno in difesa, mi auguro faccia bene come Bellemo”

“Incontriamo la squadra che ha fatto meglio di tutti, lo dimostrano i numeri che sono eccezionali – ha esordito Giacomo Gattuso -. Non arriveremo all’appuntamento benissimo: abbiamo un po’ di problemi con il reparto difensivo, si è infortunato anche Crescenzi. Solini è rientrato dal Covid ma ha sostenuto un solo allenamento, dobbiamo quindi ancora capire se sarà disponibile”.

“Fortunatamente le problematiche sono arrivate solo ora, però mi piacerebbe concludere facendo una buona partita in casa – ha poi proseguito il mister -. Noi ci teniamo, ma in ogni caso domani dovrà essere una festa per tutti: per noi, per la società, per la gente. Di positivo c’è che potremo affrontare la sfida a mente libera, condizione con la quale abbiamo fatto bene sia a Novara che a Perugia. Dovrò adattare qualcuno in un ruolo non suo, speriamo di poter comunque ritrovare l’aspetto difensivo di squadra. Sabato scorso avevo provato a farlo con Bellemo nei tre dietro e lui ha fatto bene, speriamo che lo possano fare altrettanto anche gli altri”.

Cristiano Lucarelli: “Como-Ternana per noi un’incognita, curioso di vedere come si comporteranno i ragazzi”

Si è dichiarato un po’ preoccupato l’allenatore delle Fere in vista del match di domani, per le capacità degli avversari ma per un discorso fisico e di stimoli. “Speravamo di arrivare a questo appuntamento in una situazione fisica un po’ migliore, però il nostro motto è quello di non piangersi addosso e faremo così anche questa volta – le parole di Cristiano Lucarelli -. Il Como è una squadra che gioca a calcio, iniziando a farlo dal basso. Con giocatori davanti bravissimi nell’uno contro uno, soprattutto Terrani sulla destra. Assomiglia molto a noi e al Teramo per modulo e modo di giocare, con delle giocate che potranno metterci in difficoltà”.

Dovremo essere bravi a rientrare nel carrarmato anche se mi rendo conto che non sarà facile, essendo passato troppo tempo da quando siamo riusciti a vincere il torneo – ha poi proseguito Lucarelli-. Rispetto al campionato ci saranno ritmi più bassi, un aspetto a cui noi andiamo incontro da due mesi. Domani sarà un’incognita, sarei sorpreso se vedessi i ragazzi affrontare questa competizione con lo stesso piglio avuto nella stagione regolare. Sono curioso di vedere come si comporteranno. Anche se queste sfide della Supercoppa, per molti rappresenteranno dei test-match utili per essere eventualmente presi in considerazione per la B“. Il mister degli umbri non potrà fare affidamento sugli infortunati Alessandro Celli, Antonio Palumbo, Emanuele Suagher e Tommaso Vitali.

Tra gli squalificati figurano i giocatori del Como Tommaso Arrigoni e Ismail H’Maidat. Arbitrerà Como-Ternana il signor Federico Fontani di Siena, coadiuvato dagli assistenti Carmelo De Pasquale di Barcellona Pozzo di Gotto e Emilio Micalizzi di Palermo. Il quarto uomo sarà Michele Giordano di Novara. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 17.00 di domani allo stadio Giuseppe Sinigaglia di Como. La gara è valevole per la seconda giornata della Supercoppa di serie C.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento