Como-Olbia, Banchini: “Stiamo continuando a crescere”

como-olbia
il massimo della pizza banner

Azzurri di nuovo alla caccia dei tre punti in Como-Olbia, valida per la settima giornata del girone di ritorno del campionato di Lega Pro.

Formazione comasca che vuole tornare alla vittoria in campionato dopo l’amaro pareggio maturato nel finale contro l’Arezzo. Ci proverà in Como-Olbia, sfida certamente abbordabile per i comaschi, che però non devono sottovalutare l’avversario facendosi ingannare dalla classifica. Banchini dovrà fare i conti con le problematiche di Loreto, Zanotti, Sbardella e Kouadio infortunati. Gatto, invece, dopo essere tornato ad allenarsi col gruppo, è stato colpito da un’influenza. Due gli squalificati, uno per parte: Crescenzi per i lariani e per Vallocchia per i sardi, con quest’ultimi che non potranno contare nemmeno su Doradiotto e Miceli.

Marco Banchini: “Ciapa minga rabia”.

“Come gestire gli ultimi minuti della partita? La gestione dei minuti finali è stata fatta in maniera adeguata contro l’Arezzo, i nostri difensori avevano interpretato bene la posizione in profondità. Dovevamo gestire meglio il possesso della palla, magari tenendola vicino alla bandierina e non facendosi anticipare di testa sulle palle alte. Abbiamo avuto anche un paio di occasioni per portarci sullo 0-2, ma non le abbiamo sfruttate. Sono tutti aspetti che dobbiamo ancora migliorare. Siamo in crescendo comunque rispetto al girone d’andata. Stiamo facendo un buon campionato. Ogni volta che lasciamo indietro dei punti vuol dire che qualcosa siamo riusciti a conquistare. Siamo sempre dentro la partita, sappiamo come difenderci e come ripartire”. Così il mister lariano esordisce in conferenza stampa e “ciapa minga rabia” è il motto: testa bassa e pedalare, perché c’è sempre da migliorare e lo si può fare soltanto con il lavoro. “Siamo in un momento importante del campionato dove i punti sono pesanti, per questo è amaro il pareggio di Arezzo, ma stiamo continuando a crescere e siamo un gruppo molto motivato e che ci crede sempre”.

“L’Olbia è una squadra che viene da tre pareggi in rimonta e da una vittoria in rimonta. Hanno esperienza e personalità. Non dobbiamo guardare cosa dice la classifica, dobbiamo pensare a noi e alla nostra partita, perchè Como-Olbia non sarà facile. Dobbiamo continuare a lavorare e aiutarci sempre”. Poi il tecnico di Vigevano spende due parole sul nuovo acquisto Eric Lanini: “Sta lavorando molto bene; domenica ha fatto uno spezzone di secondo tempo e ci ha permesso di lavorare meglio in profondità. Parliamo di un giocatore in che è in grado di saltare l’uomo e che nell’attacco a due sa muoversi in funzione del compagno e della palla”. Chiude il mister.

Oscar Brevi: “serve più coraggio”.

Il mister dei sardi parla della situazione che il suo team sta vivendo: “Dobbiamo recuperare il gap che si è creato in classifica. In questi mesi la squadra si è sempre allenata bene, con la giusta intensità e dopo una serie di risultati utili positivi dobbiamo migliorare nella qualità delle giocate. Prendere più coraggio perché abbiamo i mezzi per farlo”. Per il tecnico sarà un ritorno a Como da ex: “Ho trascorso tanti anni lì, prima da giocatore e poi da allenatore. In quelle stagioni abbiamo vinto tanto per cui i ricordi non possono che essere positivi. Domani, però, l’unica cosa che conta sarà fare risultato per l’Olbia”.

como-olbia
Oscar Brevi, ritorno al Sinigaglia per lui insieme a Ottavio Strano

Il fischio d’inizio di Como-Olbia è previsto per domenica alle 15:00 presso lo stadio Sinigaglia. Arbitrerà l’incontro il signor Giuseppe Emanuele Repace di Perugia, verrà coadiuvato da Stefano Lenza della sezione di Firenze e Santino Spina di quella di Palermo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento