Como-Novara, prima di un mini ciclo per agganciare la vetta

como-novara

Azzurri di nuovo in campo domenica dopo quasi un mese. Como-Novara antipasto dei big-match contro Alessandria e Renate nei giorni seguenti.

Finalmente l’attesa è finita. Archiviata la sosta natalizia e preso atto del rinvio della sfida contro la formazione di mister Angelo Gregucci, il Como può tornare a calpestare il rettangolo di gioco alla ricerca di altri preziosissimi punti, utili per continuare a inseguire il proprio sogno. Un gennaio particolarmente caldo, nonostante le temperature non propriamente idilliache, quello che dovranno affrontare i lariani nel girone A di serie C. Tre partite in nove giorni, per nulla facili bisogna precisare, che se dovessero portare in dote il bottino pieno, proietterebbe gli azzurri in testa alla classifica (gli uomini di Diana oggi hanno pareggiato contro la Lucchese 1-1).

Certo, sognare non costa niente. Occorre però fare un passo alla volta. Innanzitutto domenica prossima, Jack Gattuso e ragazzi, scenderanno in campo per la diciannovesima giornata. Originariamente l’ultima d’andata prima dello slittamento per Covid-19 del match contro l’Alessandria. Per l’occasione, il mister comasco potrà fare affidamento anche su Lorenzo Peli, tornato in riva al Lario dopo l’esperienza alla Reggina. Non ci sarà invece l’altro rinforzo invernale, Luca Germoni, così come Lewis Walker. Alla lista degli indisponibili si aggiungono anche Davide Bertoncini, Gabriele De Nuzzo e Andrea Magrini.

Di fronte al Como ci sarà il Novara, un avversario non propriamente in salute e che sta deludendo le aspettative. I piemontesi si ritrovano infatti solamente al 14° posto in compagnia di Pergolettese e Olbia, a quota 19 punti. Quattro vittorie, sette pareggi e sette sconfitte il loro cammino fin qui, con il successo che manca da ben dodici turni. Le 19 reti fatte li collocano all’undicesimo posto tra gli attacchi, mentre con 24 subite soltanto quattro squadre sono riuscite a essere perforate di più. Abbastanza equilibrato il bilancio delle sfide passate tra comaschi e i novaresi: 21 trionfi per i primi, 17 per i secondi e 23 pareggi.

Annuncio Pubblicitario

Mister Simone Banchieri, tornato alla guida del Novara dopo la breve esperienza targata Michele Marcolini, schiera generalmente i suoi con il 4-3-3. In porta figura l’inamovibile Ivan Lanni. La coppia di centrali in difesa è formata da Marco Migliorini e Davide Bove, mentre come terzini agirà sulla sinistra il canturino Andrea Cagnano, mentre sulla destra ultimamente è stato impiegato Cesare Pogliano. In mezzo al campo imprescindibili capitan Daniele Buzzegoli (capocannoniere dei suoi con 4 gol) e Tommaso Bianchi. In caso di reparto a tre potrebbero essere affiancati da uno tra Riccardo Collodel e Malick Mbaye. Davanti praticamente certo della maglia da titolare è il solo Giuseppe Panico (2 reti). Ottime possibilità anche per Gianmarco Zigoni (2 gol fin qui), minori invece per Nicolas Schiavi (fresco di rinnovo fino al 2023), Eric Lanini e Pablo Gonzalez che dovrebbero giocarsi l’ultimo posto disponibile.

como-novara
Daniele Buzzegoli, uno degli osservati speciali in Como-Novara

Jack Gattuso: “Loro hanno dei valori, vietati i cali di concentrazione”

Delle principali chiavi di Como-Novara ne ha parlato oggi l’allenatore lariano nella consueta conferenza pre-partita.”Per me è una partita diversa chiaramente, 17 anni della mia vita e della mia professione sono tanti – ha esordito Giacomo Gattuso -. Ho diversi ricordi belli, ho avuto la fortuna di stare in una società che mi ha permesso di lavorare al meglio e quindi posso raccontare solo cose belle. Non mi aspettavo un’annata così negativa da parte loro, il valore della squadra rimane tuttavia molto alto. Conosco tutti perfettamente, dovevano fare un campionato di altissima qualità. Non so che tipo di problemi abbiano avuto ma prima o poi esprimeranno i propri valori. Abbiamo preparato bene la gara, ma un conto è prepararla, un conto trasformare tutto sul campo. Non ci possiamo permettere di avere cali di concentrazione, dovremo fare bene la fase difensiva. Il turn-over? Ce l’ho in mente ma lo valuterò soltanto alla fine di ogni partita, cercando di capire chi sarà più stanco”.

Simone Banchieri: “Massimo impegno, responsabilità e compattezza. Bisogna aiutarsi”

“Abbiamo piena coscienza di quello che si deve fare, ovvero salvare la categoria – ha dichiarato Simone Banchieri -. E’ chiaro a tutti la difficoltà del momento, però dobbiamo pensare con una mentalità vincente anche se non vinciamo da dodici partite. Bisogna avere la voglia di ottenerla, di mettere noi stessi. Un concetto che devo trasmettere io alla squadra, ma vi dirò che questa convinzione c’è eccome. Siamo arrabbiatissimi dentro di noi per le non vittorie, ci proviamo tutte le volte. Domani scenderemo in campo per i tre punti, tuttavia anche il Como farà lo stesso perché vuole vincere il campionato. Hanno costruito una squadra così apposta“. Piuttosto lunga la lista degli indisponibili per i novaresi: Marco Bellich, Lorenzo Colombini, Francesco Lamanna, Gianmario Piscitella e Mattia Tordini.

Non si registrano squalificati da ambedue le parti. Arbitrerà Como-Novara il signor Francesco Luciani di Roma 1, coadiuvato dagli assistenti Giulia Tempestilli di Roma 2 e da Lorenzo D’Ilario di Tivoli. Il quarto uomo sarà Daniele Virgilio di Trapani. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 15 allo stadio Giuseppe Sinigaglia.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento