Como-Lucchese, azzurri chiamati a vincere e convincere

como-lucchese

Domenica testa-coda all’ora di pranzo. In Como-Lucchese ai lariani non basteranno i tre punti per cancellare le perplessità del derby.

“Non sarà facile ripartire dopo questa sconfitta” aveva dichiarato il mister lariano al termine del pesante ko rimediato contro il Lecco domenica scorsa. Eppure i comaschi, tra meno di quarantotto ore, dovranno provare a rendersi autori di una prestazione convincente contro la Lucchese. Per non alimentare ulteriori dubbi riguardanti le prestazioni degli ultimi quindici giorni, nei quali sono arrivati due passi falsi intervallati da una bellissima prova contro la Juve U23.

Semplici coincidenze? Calo fisico? Poca propensione a reggere lo stress da primato? Insicurezza da rimpasto nelle cariche dirigenziali? A breve lo scopriremo. Nel caso il Como dovesse centrare il bottino pieno, potrebbe ritrovarsi con buone probabilità in vetta in solitudine, considerato che il turno ostico del Renate sul campo della Pro Patria. Anche se, probabilmente, converrà iniziare a vedere da vicino cosa farà la Pro Vercelli. I piemontesi, infatti, stanno iniziando ad avvicinarsi minacciosamente e avranno poi il vantaggio di disputare lo scontro diretto fra le mura amiche.

Tornando a parlare di Lucchese, i rossoneri viaggiano in ultima piazza a 17 punti in compagnia del Livorno. Hanno ottenuto fin qui 3 vittorie, 8 pareggi e 12 sconfitte. Con 22 gol fatti sono il quindicesimo attacco del girone A, mentre con 39 subiti la peggiore difesa. Nella recente sessione invernale hanno integrato ben otto nuovi elementi: Gabriele Dalla Bernardina dall’Olbia, Gabriele Galardi dalla Viterbese ma di proprietà Milan, Andrea Maestrelli dall’Arezzo, Francesco Marcheggiani dalla Vis Pesaro, Eros Pellegrini dal Catania, Tomi Petrovic dalla Virtus Entella, Giacomo Pozzer dal Monopoli e Mattia Zennaro dal Genoa. Equilibrio nelle sfide del passato tra Como e Lucchese: 8 vittorie per entrambe e 5 pareggi.

Annuncio Pubblicitario

Mister Giovanni Lopez, subentrato a fine ottobre a Francesco Monaco, predilige schierare i suoi ragazzi nel 3-5-2. Tra i pali, nonostante qualche problemino fisico, ci sarà Matteo Biggeri. Nella difesa a tre dovrebbero trovar spazio il neo arrivato Eros Pellegrini e Aniello Panariello, mentre capitan Maikol Benassi si giocherà l’ultima maglia con Gabriele Della Bernardina. In mezzo al campo come mediano agirà Matteo Meucci, supportate dalle mezzale Giovanni Sbrissa e Giovanni Nannelli (2 gol fin qui). Quest’ultimo potrebbe anche essere impiegato sull’out di destra, dove tuttavia ci sarà con più facilità Matteo Panati, mentre su quello di sinistra Andrea Adamoli. Nel tandem davanti sembra pressoché certa la presenza di Flavio Bianchi (miglior marcatore con 7 reti). che dovrebbe far coppia con Francesco Marcheggiani. L’alternativa si chiama Tomi Petrovic.

como-lucchese
Giovanni Nannelli, stakanovista dei  rossoneri e sicuro presente in Como-Lucchese

Giacomo Gattuso: “Tranquillità per poterci esprimere al meglio”

L’allenatore lariano ha iniziato la conferenza stampa del venerdì riavvolgendo il nastro alla sfida precedente. “Questa squadra ha fatto un percorso fenomenale – ha esordito Jack Gattuso -. Ha ricevuto alcun insulti davvero immeritati a mio avviso, poiché sono tutti ragazzi che ci tengono particolarmente a far bene e l’hanno dimostrato in tutti questi mesi. Per quanto riguarda domenica prossima, invece, stiamo facendo alcune valutazioni. Qualche elemento potrebbe essere stanco ma queste considerazioni le traiamo giorno dopo giorno. Aspettiamo fine settimana per valutare chi eventualmente potrebbe rifiatare. In ogni caso, per i nuovi bisognerà ancora aspettare: per comprendere il calcio italiano ci vuole un po’ di tempo, specialmente a livello tattico. Sono un pochino indietro e in queste partite così importanti preferirei non rischiare”.

Proseguendo poi a parlare del prossimo avversario. “La Lucchese ha pareggiato con il Renate, con il Lecco e con la Pro Vercelli. Ciò vuol dire che con le grandi ha sempre fatto ottime prestazioni. Curerà sicuramente molto l’aspetto difensivo, si chiuderà e ci saranno pochi spazi a disposizione. Hanno al contempo dei giocatori che sanno ripartire ottimamente, quindi dovremo fare particolarmente attenzione ai contropiedi. Dobbiamo essere sereni, non dobbiamo avere l’ansia di sbloccarla subito. Se siamo tranquilli potremo esprimerci bene“.

Bruno Russo: “A Como per far risultato”

In vista di Como-Lucchese, il presidente dei toscani si è espresso sulle colonne de “La Nazione”. “Tutte le partite vanno giocate ed è quello che i ragazzi faranno domenica a Como – ha dichiarato Bruno Russo -. Senza complessi riverenziali di sorta, consapevoli che l’avversario è forte e non per nulla è in testa con il Renate e che servirà, ovviamente, una prestazione all’altezza, senza errori. Dovremo mettere in campo la determinazione e la grinta di chi vuole provare a conquistare un risultato positivo. La squadra è carica, ben preparata e guidata e va a Como per ottenere un risultato positivo. Nell’ambiente c’è la consapevolezza che ci stiamo giocando moltissimo, in una fase del campionato molto delicata”. Diversi gli indisponibili tra le pantere rossonere: il n°1 Jacopo Coletta, i difensori Federico Papini e Luka Dumancic, l’attaccante Jonathan Bitep.

Due gli squalificati, entrambi per la Lucchese: mister Giovanni Lopez e il difensore Daniele Solcia. Arbitrerà Como-Lucchese il signor Daniele Virgilio di Trapani, coadiuvato dagli assistenti Marco Orlando Ferraioli e Marco Croce di Nocera. Il quarto uomo sarà Marco Maria Di Nosse Nocera Inferiore. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 12.30 di domenica allo stadio Giuseppe Sinigaglia di Como. La gara è valevole per la ventiquattresima giornata del girone A di serie C.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento