Como-Alessandria dolce remake, test per squadra e attacco di casa

como-alessandria
[ethereumads]

Azzurri e grigi nuovamente di fronte quasi sei mesi dopo. Como-Alessandria la prima di un importante mini ciclo di cinque match per i lariani.

Le due squadre avevano imboccato strade completamente differenti lo scorso 25 aprile, ma l’arrivo finale di esse era il medesimo: la serie B. Nel giorno conosciuto ai più come “Festa della Liberazione”, i comaschi festeggiarono infatti la loro promozione tra i cadetti, mentre gli alessandrini dovettero aspettare altre otto settimane per centrare il medesimo traguardo, passando dalle forche caudine dei play-off. Ora sono pronti nuovamente a darsi battaglia, con stati d’animo piuttosto simili.

E’ infatti scoccata nell’ultimo turno la prima vittoria stagionale per entrambe le formazioni. Piemontesi in casa con il Cosenza, mentre i lariani corsari in quel di Brescia. Un successo, quest’ultimo, che potrebbe rappresentare una piccola svolta all’interno del proprio campionato. Ma per confermare questa tesi, Jack Gattuso e i suoi ragazzi dovranno necessariamente fare incetta di punti da qui al 6 novembre: cinque avversari differenti (dopo l’Alessandria ci saranno Spal, Pordenone, Ternana e Perugia) ma tutti alla portata.

L’obiettivo sarà quello di uscire dalle secche degli ultimi posti. Un passo alla volta però, quello contro i grigi sarà un primo importantissimo banco di prova, per misurare le capacità del collettivo. Ed anche quello del reparto offensivo, spesso in ombra e Cerri dipendente. La possente punta sarà però out, a Gabrielloni, Gliozzi e La Gumina (soprattutto il primo e il terzo) il compito di battere un colpo.

Alessandria che occupa attualmente il quartultimo posto con quattro punti, frutto di 1 vittoria, 1 pareggio e 5 sconfitte. E’ il nono attacco del torneo con 9 reti segnate, mentre i 16 gol subiti gli valgono la palma di penultima difesa. In serie positiva da due giornate, i piemontesi hanno cambiato parecchio nella propria rosa rispetto alla passata annata, andando a cambiarla circa per il 50% come i lariani. Tra i colpi più interessanti bomber Michele Marconi dal Pisa, Simone Palombi dalla Lazio, Andrea Palazzi dal Monza, Gabriel Lunetta e Tommaso Milanese in prestito rispettivamente da Atalanta e Roma. Nelle sfide passate valevoli per il campionato è il Como a essere nettamente avanti: 24 vinte, 15 pareggiate e 12 perse.

Mister Moreno Longo schiera generalmente i suoi con il 3-4-3. Difenderà i pali del Sinigaglia anche quest’anno Matteo Pisseri. La difesa a tre dovrebbe essere confermata, con l’impiego (da sx verso dx) di Luca Parodi, Matteo Di Gennaro (1 rete) e capitan Giuseppe Prestia. Pochi dubbi anche sugli esterni di centrocampo, con Gabriel Lunetta a sinistra e Mattia Mustacchio a destra, come interni invece Federico Casarini più uno tra Andrea Palazzi e Tommaso Milanese. Davanti quasi certa la presenza di Michele Marconi, qualche dubbio invece su quella di Simone Corazza (5 gol fin qui) per problemi fisici, si candidano per una maglia da titolare Simone Palombi (1 rete) e Andrea Arrighini.

como-alessandria
Matteo Di Gennaro, in campo in Como-Alessandria della scorsa stagione

Jack Gattuso: “Como-Alessandria rievoca bei ricordi ma ora dobbiamo guardare avanti”

Pomeriggio di tradizionale conferenza stampa quello odierno per l’allenatore degli azzurri. “Arriviamo a questa partita bene sotto tanti punti di vista – ha dichiarato Giacomo Gattuso -. La sfida con il Brescia ci ha ridato spinta, ci presentiamo insomma nelle condizioni ideali anche se avrei preferito giocare subito sull’onda dell’entusiasmo. Ma credo anche loro ragioneranno nella stessa maniera. Mi spiace di più aver perso un giocatore come Cerri: ha subito un infortunio muscolare, bisogna stare molto attenti a capire i tempi necessari per un suo recupero, altrimenti si rischia di fare un disastro. Speriamo di recuperarlo per il match contro la Spal. Ho comunque a disposizione attaccanti altrettanti validi e che mi danno garanzie, c’è solo da capire in quale maniera impiegarli. Rispetto l’anno scorso noi abbiamo cambiato tanto, ma anche loro lo hanno fatto, quindi i due incontri non sono paragonabili. Ho visto tutte le loro partite e come nel nostro caso la classifica è un po’ bugiarda“.  Oltre ad Alberto Cerri, non risultano tra i convocati anche Nicholas Allievi, Massimiliano Gatto e Lorenzo Peli.

Moreno Longo: “Infortuni? Mi preoccupo solo delle cose che posso cambiare”

“Troveremo una squadra che si è rafforzata tantissimo in estate, facendo un mercato importante – ha esordito Moreno Longo -. Ha preso attaccanti di grandissima qualità e ha completato ogni reparto con giocatori di categoria, esperti e all’altezza. Come visto a Brescia, hanno calciatori in grado in qualsiasi momento di trovare la giocata decisiva. Una vittoria che gli avrà dato l’entusiasmo e la consapevolezza di poter fare bene in categoria. Ci aspettiamo una formazione che ci metterà di fronte a delle difficoltà, come del resto sono state tutte le partite fino adesso”.

“Al contempo però, dovremo continuare il nostro momento positivo andando a Como e giocando con grande umiltà, ma anche coraggio, determinazione e ferocia per ritornare a casa con dei punti – ha poi proseguito il mister -. Gli infortuni? Mi preoccupo soltanto delle cose che posso cambiare, questa è una situazione che non dipende da noi, faremo la conta e troveremo l’undici migliore possibile per affrontare il Como. Sono sicuro che chi giocherà non farà rimpiangere gli assenti“. Oltre al lungodegente Gabriele Bellodi, problemi fisici pure per i già citati Simone Corazza e Andrea Palazzi, in aggiunta a Abou Ba, Mirko Bruccini,e Christian Celesia.

Similitudini con l’ultima sfida fra le due formazioni? A suo parere nessuna. “Credo che questa sia una partita completamente nuova e non paragonabile a quella del 25 aprile: cambiati i giocatori e cambiato il momento. Rispetto alle prime partite, vedo giocatori dell’Alessandria dell’anno scorso nettamente migliorati. Stanno crescendo e capendo la differenza di categoria, lavoreremo con l’entusiasmo di chi vorrà spostare i propri limiti verso l’alto. Sarà una sfida a sé e avere al seguito i nostri tifosi sarà un valore aggiunto, ci donerà un senso di responsabilità”.

Non si registrano squalificati da entrambe le parti. Arbitrerà Como-Alessandria il signor Ivano Pezzuto di Lecce, coadiuvato dagli assistenti Oreste Muto di Torre Annunziata e Marco Trinchieri di Milano. Il quarto uomo sarà Luca Cherchi di Carbonia, al Var invece Marco Piccinini di Forlì  e come assistente Salvatore Affatato di Verbano-Cusio-Ossola. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 18.30 di domani allo stadio Giuseppe Sinigaglia di Como. La gara è valevole per l’ottava giornata di serie B.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail
Redazione
Informati Vinci Sostieni Spazio Sport Web Brianzolo & Comasco
http://www.wincantu.it

Lascia un commento