Como-Albinoleffe, tanti gli assenti per Marco Banchini

como-albinoleffe

Settimana particolare per i lariani, Banchini dovrà infatti fare i conti con i numerosi indisponibili per Como-Albinoleffe.

Molti giocatori a disposizione di Banchini hanno avuto una settimana non facile, oltre a qualche acciacco si è fatto sentire anche il malessere di stagione. Crescenzi e Marano hanno avuto un problema influenzale e hanno saltato alcuni allenamenti, anche se hanno già recuperato. Iovine è tornato ad allenarsi dopo la contusione subita nella partita di Siena, ma non è ancora al top; lo stesso vale per H’Maidat. Peli è squalificato dopo il rosso rifilato nella scorsa giornata e Gatto è il solito assente per via della sua tendinite. Kouadio, invece, è tornato ad allenarsi in gruppo. Ganz sembra aver recuperato e potrebbe avere la possibilità di scendere in campo, così come Toninelli che rientra dalla squalifica. Facchin, anche lui colpito dalla febbre, non sarà della partita Como-Albinoleffe, lasciando spazio a Zanotti e alla sua prima presenza in questo campionato. Loreto ha subito una frattura composta in allenamento e sarà fuori per tre settimane. Una rosa, dunque, ridotta ai minimi termini per Banchini, che dovrà comunque cercare una vittoria, che manca davanti ai propri tifosi dallo scorso 20 Ottobre contro il Pontedera.

Marco Banchini guarda dritto all’obiettivo dei 25 punti.

Dopo aver parlato dei vari indisponibili Marco Banchini, tecnico del Como, parla dei suoi avversari, definendoli un gruppo molto organizzato: “Si tratta di una squadra con giocatori esperti che conoscono bene la categoria, equilibrata e brava in fase di non possesso, perché rischiano poco. Hanno tanti centrocampisti di inserimento, tanti giocatori di piede che fanno gol. Dobbiamo però pensare a noi, dopo le due sconfitte pesanti ci siamo ripresi e stiamo giocando come vogliamo. A Siena abbiamo perso in 10 uomini con un tiro deviato, anche la Juve perde contro la Lazio in 10 uomini. La squadra ha dimostrato grande carattere e grande voglia e questo è quello che dobbiamo riportare nella gara contro l’Albinoleffe“. Il mister sottolinea come la sua squadra lavori bene in entrambe le fasi e di come non abbia poi così tanto sofferto nonostante l’uomo in meno. “Ci vuole equilibrio, dobbiamo essere bravi in questo, non dobbiamo essere troppo offensivi, ma neanche chiuderci dietro. Dobbiamo usare tutte le nostre energie per l’obiettivo dei 25 punti in classifica dopo il girone d’andata, poi inizierà un nuovo campionato per noi”. Per l’occasione i lariani giocheranno con una speciale divisa natalizia.

La divisa ideata per il match contro l’Albinoleffe

Il Ds dell’Albinoleffe Giacchetta soddisfatto del torneo dei suoi.

“Il Como è una grande squadra e sicuramente non sarà facile andare in casa loro a fare la partita, ma questo è ciò che vogliamo e ciò per cui lotteremo. Sappiamo che questo match è molto importante per loro e che vorranno la vittoria che tra le mura amiche gli manca da un po’, ma anche noi stiamo facendo un buon campionato e vogliamo continuare così.” Contro il Renate nello scorso turno gli uomini di Zaffaroni si sono comportati bene, andando addirittura in vantaggio e rendendosi protagonisti di una buona gara, che però non sono riusciti a vincere. Anche per questo motivo e per la posizione in classifica che dice “play-off” l’Albinoleffe non si presenterà al Sinigaglia per fare da spettatore. Per i seriani non ci sarà lo squalificato Carmine Giorgione, capocannoniere della squadra con 5 reti.

Annuncio Pubblicitario

Il fischio d’inizio di Como-Albinoleffe è atteso la prossima domenica alle 17.45 (15 minuti di ritardo per via di una protesta della Lega Pro nei confronti del Governo). Dirigerà la gara il sig. Nicola Donda della sezione di Gradisca D’Isonzo.

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Lascia un commento